Quake compie 25 anni oggi! Il 22 giugno 1996 il gioco più hot dell’anno in quel momento è apparso in piena estate come il mega blockbuster. Dopo Doom e Doom 2, nessuno si aspettava che id Software avrebbe trasformato il mondo molto più lontano. Beh, non volevano deludere e come Doom, Quake segna una pietra miliare nel genere. Forse l’unico veramente rilevante fino al 19 novembre 1998, il giorno dell’emivita.

È stato detto molto su Quake, l’ho scoperto solo di recente – il mio PC non era molto avanzato all’epoca e Quake non è molto divertente con 7 frame – e puoi giocarci ancora oggi. Bene, se eri lì allora e / o ami gli sparatutto in prima persona degli anni ’90. Quindi per il mio compleanno lascerò con cinque cose che non c’è bisogno di sapere su Quake, ma che sono comunque molto divertenti.

1. Quake è quasi diventato un gioco di ruolo a scorrimento laterale 2D. In qualche modo

I primi tempi di id non erano ancora in 3D, vivevi in ​​2D e saltavi perché non c’era Mario sul PC. Commander Keen era praticamente il Mario del PC, per il resto i salti su questa piattaforma erano piuttosto rari nel 1990 e ancor più raramente buoni. Commander Keen, un piccolo gioco shareware, era una delle poche eccezioni. Con Commander Keen è arrivata l’anteprima di un gioco chiamato “The Fight for Justice”, in cui un personaggio chiamato “Quake” avrebbe dovuto svolgere un ruolo importante. Dopotutto, era la persona più forte e pericolosa del continente, con i suoi fulmini e un anello di rigenerazione. Ma, per Fight for Justice, l’annuncio è rimasto, il gioco 2D progettato come un gioco di ruolo è rimasto nel cassetto come idea, e anche Quake è scomparso lì per un po’. Probabilmente non era ancora così potente…

Annunci dal lontano passato. Quello era quello che oggi sarebbe un teaser trailer.

L’idea di inserire più elementi RPG è durata a lungo e nelle prime immagini di Quake dallo sviluppo si possono vedere anche elementi fantasy. Come tante idee di Quake, queste sono state poi scartate ad un certo punto nel mezzo.

2. Dopo i giochi di ruolo in 2D, l’idea successiva è stata quella di battere in 3D

Nell’ottobre 1993, ancor prima che Doom dovesse rivoluzionare il mondo delle riprese 3D, il Virtua Fighter lo fece nel genere delle sculacciate. È stato il primo battitore di un torneo che è entrato nella sala giochi con figure non strutturate e ha fatto scalpore. Anche John Romero ha preso nota di questa pietra miliare e ora Quake dovrebbe avere un vero mondo 3D, in cui dovrebbe esserci anche un combattimento ravvicinato 3D dal punto di vista in terza persona. In linea di principio, una sorta di Virtua Fighter sarebbe diventata parte di questo gioco. A differenza del resto di id Software, Romero era così convinto di tali idee che i due si sono lasciati dopo che Quake era finito.

Almeno Romero si stava divertendo con Daikatana, se non con nessun altro.

Ha continuato con il suo titolo, Daikatana, un disastro assoluto da un gioco che è andato avanti all’infinito, ma almeno uno si stava divertendo. Romero: “E’ stato più divertente farlo che sviluppare Quake”.

3. Quake funziona su (quasi) tutto ciò che ha uno schermo

È probabile che Quake, insieme a Doom, sia uno dei giochi portati sulla maggior parte delle piattaforme. Ciò è dovuto anche al fatto che id Software ha rilasciato il codice sorgente e quindi ha aperto i cancelli. Il primo port, tuttavia, fu la versione Linux all’inizio di luglio 1996 e un altro per SPARC Solaris nello stesso anno. Questi sistemi operativi erano molto diffusi nei data center e nelle università e integrati in grandi reti, che ovviamente erano perfette per i combattimenti multiplayer. Che, come prima con Doom, era anche ampiamente praticato. Tre piattaforme per le quali non esisteva Quake erano PlayStation, Atari Jaguar e 3DO. Quest’ultimo è andato in malora prima che il porto fosse pronto e c’erano troppi problemi tecnici su PlayStation e Jaguar. Tuttavia, SEGA è riuscita a trovare una porta per il Saturn dopo essere passata a un motore diverso e a uno sviluppatore diverso.

L’N64 è stato anche deliziato da una versione che non è affatto così limitata. Oltre alle versioni non ufficiali per Nintendo DS, la versione più strana è probabilmente quella del progetto Rockbox, che ha iniziato a sviluppare il proprio sistema operativo per lettori MP3 nel 2002. Molto ruotava attorno a più funzioni musicali o PDA, ma se il giocatore aveva un po’ più di potere, anche Doom e Quake avrebbero funzionato. Anche una versione Flash di Quake è esistita per un po’, proprio come Flash è esistito per un po’, e ovviamente c’è Quake Mobile, quindi non devi mai andare senza Quake ovunque tu sia.

4. Quake non vendeva molto bene

Doom è stato un successo, Doom 2 un fenomeno, quindi quanto deve essere stato grande Quake… Beh, non così grande e la stessa id Software è un po’ da biasimare. Essendo un’azienda molto legata all’idea dello shareware, questa prima versione shareware di Quake poteva essere attivata tramite un codice. Hai ottenuto questo, difficilmente immaginabile al giorno d’oggi, chiamando un numero di telefono, dando i dettagli del conto e poi c’era una chiave. Sfortunatamente, lo shareware è stato violato quasi immediatamente e poiché i dati per l’intero gioco erano lì, molti hanno salvato la telefonata. id ha annullato la campagna shareware, il che significava che ora erano disponibili 150.000 copie invendibili di questa versione. Quake è rimasto nella top 10 fino ad aprile, quasi un anno, ma mai veramente al top e dopo un anno sono state vendute 370.000 versioni al dettaglio.

In generale, l’idea era buona con lo shareware…

Ad un certo punto nel 98 o 99 hai rotto almeno mezzo milione, alla fine il milione è stato appena raggiunto. Per fare un confronto: Anno 1602 del 1998 e Doom 1 e 2, ciascuno raddoppiato. Command & Conquer, pubblicato nel 1995, arrivò a 3 milioni, Myst lo raddoppiò a 6 milioni e Half Life 1 ne fece 9 milioni nel corso della sua vita. Non stiamo nemmeno parlando di giochi per console: Mario 64/DS? 23 milioni. Sonic il riccio? Anche 23 milioni… A questo proposito: Quake è stato rivoluzionario, ma ciò non significa sempre che debba essere un successo nelle vendite. Quello che pochi penseranno o sorprenderanno.

5. Il comandante Keen e Quake sono ambientati nello stesso universo

Ok, non credo che sia stato detto ufficialmente, ma come potrebbe essere altrimenti: nel livello Crypt of Decay di Quake c’è una stanza segreta, il pozzo dei desideri o il pozzo dei desideri. Non c’è davvero molto da fare lì. È una piccola stanza dove puoi prendere delle armature sott’acqua. Ma mostra anche un messaggio significativo: “The Dopefish vive!”. Beh, non sarei così sicuro di “lui vive”. Il dopefish è solo una trama sul muro della stanza e ti sorride stupidamente e non puoi nemmeno spararmi. Ma afferma chiaramente che il dopefish è conosciuto nel mondo di Quake, e da quando ha fatto la sua prima apparizione in Commander Keen: Episode 4, beh, lo stesso universo. Nulla ostacola un crossover tra Quake e Commander Keen ed è solo questione di tempo prima che venga fuori “Keen to go to H**l” o qualcosa del genere.

Quindi droga, il pesce.

Chiudo con le parole di un collega che all’epoca ha avuto il piacere di testare Quake: “Satana, il tuo gioco è arrivato. Sputa sangue e fa incazzare l’aceto. Le sue corna crescono, come dovrebbe essere per un vero servitore del male. Spara un fulmine, dan___one. È un gioco di pura cattiveria. E ancora più divertente. È il miglior gioco d’azione del pianeta. “Rivista di giochi per computer

Se ora vuoi giocare a Quake, nessun problema. Non devi nemmeno cercare un vecchio lettore MP3. GO.com, Steam o, per i facoltosi intenditori di grandi scatole fisiche, eBay sarà lieto di aiutarti.

Categorized in: