Quando Apple ha lanciato il suo assistente virtuale, sul mercato non c’era niente di simile. Apple ha colpito il tavolo con Siri ai suoi rivali, ma questi, invece di lanciare una copia Hanno imparato dagli errori e ora sono migliori di Siri in molte situazioni.

Il mondo dei partecipanti è dominato da quattro grandi aziende, Apple, Amazon, Google e, al quarto posto e un po’ indietro, Microsoft. Siri, Alexa, Google Assistant e Cortana sono integrati in molti dispositiviMa il loro modo di “lavorare” è diverso.

Di questi 4 partecipanti, si può dire che due di loro, Aleza e Google Assistant sono più avanti di Siri sotto alcuni aspetti, soprattutto in relazione alle informazioni e all’intelligence quando si segue una conversazione. Questo è un problema delicato e la privacy potrebbe essere la chiave.

Siri non ti spia, e gli altri?

Prima di tutto, si tratta di un’opinione personale e non abbiamo dati per confermarla o smentirla, ma sembrano elementi che combaciano.

Quando Apple ha introdotto Siri, ne sono sicuro Il resto dei concorrenti non aveva nemmeno pianificato di lanciare un assistente. Tuttavia, negli ultimi anni, sia Alexa che Assistat sembrano essersi evoluti meglio di Siri.

Se c’è una cosa per cui Google e Amazon sono in competizione, è per i tuoi dati. Google ti offre il tuo servizi gratuiti in cambio di informazioni per offrirti pubblicità. Anche Amazon lo fa, anche se in misura minore, con il suo gigantesco negozio online.

Tenendo conto di tutto ciò, Alexa e Assistant potrebbero essere stati in grado di evolversi più di Siri grazie alle informazioni che Amazon e Google ottengono da tutti gli utenti utilizzato dai tuoi assistenti.

Questo è qualcosa che Apple non fa, l’azienda non si stanca di ripeterlo, non utilizzerà i tuoi dati, il prodotto non sei tu. Quindi molto probabilmente non ottenere tante informazioni da Siri come Amazon e Google ottengono dei rispettivi assistenti.

è le informazioni sono fondamentali per migliorare l’interazione degli assistenti virtuali. Diciamo che gli utenti sono un ottimo banco di prova per le aziende per migliorare i propri prodotti e i propri dispositivi.

Inoltre, in questo senso, anche Google e Amazon hanno un vantaggio. Tutti e tre gli assistenti sono disponibili quasi ovunque. Su iPhone puoi usarli tutti se scarichi le rispettive app. Tuttavia, Siri non è disponibile al di fuori dell’ecosistema Apple. Puoi usare Alexa e Google Assistant sul tuo iPhone, ma non puoi usare Siri su Android.

Potrebbe interessarti | Il creatore di Siri, contro Siri

Oltre a questo c’è la questione degli smart speaker, Google ha la sua Home e Amazon la sua eco. Ed entrambe le società offrono un’intera gamma di altoparlanti a prezzi diversi, Apple offre solo l’HomePod. Indubbiamente lo smart speaker dal suono migliore, ma ad un prezzo non alla portata di tutti.

Categorized in: