L’operazione ha innescato un programma di riciclaggio di denaro che ha coinvolto una delle più grandi fazioni della RS; Lyons e il leader della gilda Free Fire parlano dopo il caso

Una casa da gioco da Lione E-Sports, una delle organizzazioni più tradizionali in Fuoco libero, era obiettivo di un’operazione Giovedì scorso la Polizia Federale (5). La proprietà, situata a Novo Hamburgo, nel Rio de Grande de Sul, era per conto del leader della fazione criminale “Os Manos”, lo spacciatore Fabrício Santos da Silva, Nenê, che secondo le indagini è un appassionato di videogiochi e investe nel mercato delle scommesse online direttamente dal tuo cellulare presso il Charqueadas High Security Penitentiary (PASC).

In una nota sui social, Lyons non ha omesso che la casa è intestata a Nenê, ma ha negato ogni rapporto con il responsabile dell’immobile e ha dichiarato di collaborare con le indagini della Polizia Federale, che a sua volta , non ha trovato nulla direttamente collegato alla fazione nella casa da gioco.

Controlla la nota per intero:

Lyons e-Sports chiarisce di non avere alcun tipo di legame con il proprietario dell’immobile dove oggi è installata la sua casa da gioco.

Abbiamo collaborato alle indagini della Polizia Federale, chiesto l’annullamento del contratto di locazione dell’immobile e stiamo già organizzando il trasloco in uno spazio temporaneo, fino a quando non sarà pronta una nuova casa da gioco che corrisponda alla qualità dei giocatori di Lione.

Apprezziamo il supporto della nostra comunità e ribadiamo il nostro impegno soprattutto per la verità!

Immagine: Riproduzione Lyons E-Sports

L’operazione Anthracnose è stata innescata dalla Polizia Federale dopo diversi mesi e ha portato alla luce diverse opere di Nenê, che secondo le indagini, ha praticato il riciclaggio di denaro attraverso una rete di aziende, come officine meccaniche, concessionarie di automobili, un’azienda agricola, oltre a un’azienda responsabile della promozione di campionati di gioco con scommesse sul mercato nero.

No Instagram e Sito web Lyons E-Sports, puoi vedere storie e sessioni separate per l’organizzazione di campionati, anche se sono vuote. Fondatore e CEO di Lione nel 2019, lo streamer “El GuhHa anche pubblicato un messaggio sul suo Instagram, dicendo che “Non ha niente a che fare con l’organizzazione o me, ma con la persona da cui abbiamo affittato la proprietà, e abbiamo finito per chiamare cose che non sono correlate”. Secondo Guh, la polizia ha trovato solo i computer della squadra sulla scena.

Il caso era coperto dal programma “SBT Rio Grande”, che mostrava immagini della polizia che perquisiva le varie proprietà che Nenê utilizzava per riciclare denaro dal traffico, inclusa la casa da gioco di Lione. Secondo il rapporto, la banda ha spostato più di R $ 140 milioni all’anno. Per quanto riguarda i proprietari delle società utilizzate dal trafficante, il sovrintendente di PF, delegato José Antônio, ha affermato che “sebbene non ci siano precedenti penali negli archivi, queste persone sapevano che le proprietà e le attività erano gestite dalla tratta e talvolta venivano pagate per dal trafficante. servizio, quello che chiamiamo “arance”. “

Controlla il rapporto qui sotto:

Nello scenario competitivo di Free Fire, Lione non è una presenza forte nel mobile, ma è presente nella scena degli emulatori nei campionati più tradizionali, come NFA, Star League e LBR. La corporazione era anche uno degli ospiti invitati a contestare il Freefíadas, evento promosso da Garena che ha riunito 16 gilde battle royale tradizionali.

Venerdì sera (06), la NFA League ha preso posizione, rimuovendo preventivamente i giocatori di Lione fino alla fine delle indagini. Controlla la nota di seguito.

Immagine: NFA League

Categorized in: