Nella miniserie che Pea___ ha appena lanciato, Joshua Jackson incarna un praticante ancora in questo mondo, incompetente o brillantemente sadico… o entrambi.

Joshua Jackson è ingrassato e si è allenato per avere l’occhio minaccioso per questo ruolo che cambia! – Pavone

Incredibile, incomprensibile, assurdo, terrificante… Questo 15 luglio, il servizio di streaming americano Pea___ ha pubblicato i primi tre episodi della miniserie “Dr Death”, versione cinematografica di un famoso podcast che racconta la vera storia di un chirurgo assolutamente abominevole, il dottor Christopher Duntsch.

Durante la sua disastrosa carriera, ha commesso gravi errori nelle operazioni – principalmente alla colonna vertebrale – che hanno provocato la morte di due persone e la paralisi permanente di altre quattro. Sullo schermo, è interpretato da un gonfio Joshua Jackson (“Dawson”, “The Affair”), che convince nel ruolo di quest’uomo che si continua a chiedersi se sia totalmente incompetente, o un brillante sadico e psicopatico che si diverte nell’operare sulle persone nonostante il buon senso. Vogliamo scrivere “un po’ di tutto questo”. Quel che è certo è che è mentalmente instabile.

Dal secondo episodio, ci tuffiamo nel suo passato e scopriamo che si è fatto forza con cocaina e LSD durante gli studi, e anche dopo. Che ha lasciato postumi. E sebbene un tempo seguisse un programma riservato ai praticanti meno abili, fu comunque presto in grado di lavorare, prima al Baylor Plano di Dallas, che lasciò dopo aver commesso alcuni gravi errori. Poi si è infuriato presso il centro medico della stessa città, ed è stato espulso pochi giorni dopo dopo la morte di un paziente… E così via per troppo tempo.

La cosa pazzesca è che non è mai stato fermato nel suo pericoloso percorso, perché da qualche parte era protetto da un sistema istituzionale che permetteva alle persone di fare pipì per – chiaramente – motivi di profitto. Strabiliante. Tuttavia, i chirurghi Robert Henderson e Randall Kirby, interpretati da Alec Baldwin e Christian Slater (sì, ottimo casting!), hanno finito per indagare sul tipo, con la ferma intenzione di metterlo fuori combattimento. Ed è esattamente la stessa cosa che l’assistente procuratore distrettuale Michelle Shughart, interpretata da AnnaSophia Robb (“The Carrie Diaries”), stava cercando.

Categorized in: