La figlia del rapper ha avviato un’indagine sulla morte “misteriosa” di suo padre, che pubblicherà come documentario.

Eric Lynn Wright alias Eazy-E, purtroppo scomparso il 26 marzo 1995, portato via all’età di 31 anni dalla malattia dell’AIDS. Uno dei fondatori del leggendario gruppo Compton NWA e l’etichetta Record spietati lasciato alle spalle ex membri dell’equipaggio e amici dr Dre & Cubetto di ghiaccio, ma anche milioni di fan. Grazie al suo talento e determi___one, Eazy-E è riuscito a scuotere il rap degli anni ’80, proponendo con e senza i suoi brani di gruppo diventati senza tempo come “F *** the Police”, “Boyz-n-the-Hood” o “Straight Outta Compton”.

Una figura di spicco nel gangsta rap e nel rap di protesta nei gruppi così come nella carriera solista, Eazy-E è purtroppo entrato nel pantheon rap in modo commovente. Mentre si prepara a riunirsi con i membri del gruppo che aveva lasciato tre anni prima, il rapper è vittima di disagio. Trasportato in ospedale, il verdetto dei medici è definitivo: se il rapper pensava di essere semplicemente affetto da una polmonite, in realtà è gravemente malato da quandorisulta positivo all’AIDS. Categoricamente, i medici gli dicono che gli restano solo pochi mesi di vita. Un mese dopo la sua diagnosi, Eazy-E morì nel suo letto d’ospedale.

Mistero o complotto?

Ma una persona non è sicura di questi fatti. Questa persona è Ebie, la figlia del rapper scomparso. Ma non è sola, e fa parte di un folto gruppo di persone che ancora oggi si interrogano sui motivi della morte di Eazy-E. Esplorerà le sue diverse teorie in un documentario che uscirà in quattro episodi, intitolato The Mysterious Death of Eazy-E. Durante la promozione della serie sui giornali, è stato scritto “Eazy-E è davvero morto di AIDS? Se sì, come l’ha ottenuto? Ci sono persone che hanno augurato la morte a questa icona del rap? La serie di indagini risponderà a tutte queste domande. »Questa serie uscirà all’inizio di agosto!