Il Mate 10 Pro di Huawei potrebbe essere uno dei telefoni più avanzati sul mercato, ma l’azienda ha fatto ricorso a uno dei giochi più antichi del libro per aumentare l’hype intorno all’ammiraglia.

Il gigante cinese dell’elettronica avrebbe convinto i fan ad aggiungere oltre 100 recensioni fittizie per il Mate 10 Pro sul rivenditore statunitense Best Buy per aumentare la sua valutazione. Le recensioni, scritte dai fan di Huawei che erano in competizione per avere la possibilità di diventare un “beta tester” del telefono, hanno portato la valutazione del telefono a 4,9 stelle.

Come riportato da 9to5Google, un post di un gruppo Facebook privato di Huawei ha chiesto ad alcuni dei suoi oltre 60.000 membri di pubblicare il motivo per cui vogliono acquistare un Mate 10 Pro. Hanno invitato i fan a pubblicarlo nell’elenco Best Buy. Al momento del rapporto, 105 su 108 recensioni totali erano favorevoli al Mate 10 Pro dopo il post su Facebook di Huawei del 31 gennaio.

La cosa più curiosa è che le recensioni provenivano da fan che non avevano mai utilizzato il dispositivo, e alcuni fan sono effettivamente riusciti a vincere un Mate 10 Pro per la loro opinione su Best Buy, per quanto falsa possa essere. Anche se è chiaro che i fan non hanno usato i telefoni, Huawei afferma di avere l’esperienza per recensirli.
(Immagine: 9to5Google)(Immagine: 9to5Google)

In risposta alle accuse, Huawei ha dichiarato ad Android Authority di aver creato una campagna in tal senso, anche se non ammetteva pienamente di premiare gli utenti per le recensioni false. “La prima priorità di Huawei è sempre il consumatore e incoraggiamo i nostri clienti a condividere le loro esperienze con i nostri dispositivi con la propria voce e attraverso conversazioni autentiche. Riteniamo che ci sia confusione riguardo a un recente post sui social media che cercava di reclutare nuovi beta tester. Sebbene ci siano recensioni di beta tester con una vasta conoscenza del prodotto, non sono stati in alcun modo concessi vantaggi monetari per aver fornito le loro opinioni oneste sul prodotto. Tuttavia, stiamo lavorando per rimuovere i post dei beta tester in cui non è stato rivelato che hanno partecipato al programma di revisione”.

Poiché Mate 10 Pro non è disponibile con nessun operatore negli Stati Uniti, Huawei deve ricorrere a rivenditori e negozi online per vendere la variante sbloccata. Un grande scandalo sull’astroturf è l’ultima cosa che l’azienda avrebbe voluto, avvicinandosi tanto quanto il problema della fiducia del mercato che è stato sollevato da Huawei al CES 2018.

Categorized in: