La grande saga della storia della vita di Naruto è giunta al termine e la leggenda di suo figlio, Boruto, sta nascendo davanti ai nostri occhi. Bandai Namco, tuttavia, vuole che ricordiamo le ultime dozzine di anni trascorsi con il grande ninja sotto forma di una trilogia rinnovata delle sue avventure di gioco. Verifichiamo se si tratta di un reso degno della tua attenzione.

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Trilogy è, come suggerisce il nome, un pacchetto delle prime tre puntate della serie Ultimate Ninja Storm, che nel 2008-2013 sono state rilasciate sulle console della generazione precedente. Ovviamente, i giapponesi li hanno rimasterizzati un po ‘in modo che possiamo goderceli sulla nostra attrezzatura attuale in tutto il suo splendore.

Questa raccolta sarà perfetta per le persone che conoscono bene le avventure di Naruto e Naruto Shippuden, nonché per coloro per i quali l’argomento è completamente nuovo e non vogliono guardare diverse centinaia di episodi di anime. Questo perché tutte e tre le versioni sono una sorta di riepilogo dei risultati del personaggio del titolo dal momento in cui ha ricevuto la fascia da braccio ninja fino alla fine della Grande Guerra Shinobi. Il materiale lavorato è quindi molto grande, ma dato sotto forma di una tale pillola, viene assorbito molto meglio dalle persone che vogliono risparmiare tempo.

Dal punto di vista della struttura del gioco, consiglio vivamente di giocare a ciascuno dei titoli in ordine cronologico, perché così puoi vedere come si è sviluppata l’intera serie e, in secondo luogo, quando provi i “tre” per il buongiorno, in seguito potresti sottovalutare l ‘”uno” ancora abbastanza buono. Il fulcro del divertimento è ovviamente lo stesso, dopotutto, le meccaniche sviluppate da CyberConnect2 non sono invecchiate affatto, ma come sempre il diavolo è nei dettagli.

Più specificamente, i miglioramenti che accompagnano ciascuna delle prossime puntate. Ciò può includere, ad esempio, la costruzione della campagna immaginaria, che in “uno” ha preso la forma di un mondo semiaperto con una vista TPP, alla classica telecamera incollata alle pareti e nei corridoi nei “due”, al mix dei due precedenti nei “tre”. Lo stesso vale per piccole, anche se significative, sfumature nei meccanismi di battaglia, che, ad esempio, spiegano i controlli in modo più chiaro, aggiungono interessanti funzioni di schivata, nuovi oggetti, combo e metodi di esecuzione. E, naturalmente, anche il modo di narrare ha subito cambiamenti significativi, dove da animazioni e missioni relativamente semplici la trilogia si sposta verso battaglie epiche che non hai mai sognato.

Anche il numero di personaggi è impressionante, perché nell’intera saga abbiamo più di 60 personaggi a nostra disposizione! Il sistema di combattimento stesso nei remaster non ha subito modifiche agli originali, quindi se hai mai avuto contatti con esso, probabilmente ti ritroverai qui presto. Il tutto è un misto di attacchi di base con mosse dei chakra, personaggi di supporto e oggetti che possono essere equipaggiati prima del duello. La gamma di chiavi è piuttosto ampia, ma abbastanza facile da imparare.

Abbiamo trattato il contenuto, quindi è tempo di passare a ciò che è più importante in questo set di rimasterizzazioni: la grafica. Questo è stato aggiornato abbastanza bene dagli autori, grazie al quale il titolo di oltre 9 anni fa sembra davvero buono oggi. Il problema principale di Naruciaks su PS3 e Xbox 360 erano i bordi fortemente frastagliati, i modelli dei personaggi frastagliati e la loro linea a volte “che perde”. Tutto ciò era dovuto alla risoluzione relativamente bassa e alla sovrapposizione grafica piuttosto impegnativa, che era pesantemente caricata dai processori, adottata dalla serie.

Ora l’intera trilogia brilla a 1080p sulla normale PS4, con 60 fps fluidi e una nitidezza dell’immagine notevolmente migliorata, ottenuta rimuovendo i filtri che “sfocano” scene troppo impegnative. Inoltre, alcuni scenari disegnati a mano sono ora ancora più suggestivi e ti fanno venire voglia di rimanere in un luogo qualche istante in più per poterlo ammirare. Quindi, con la mano sul cuore e piena consapevolezza, posso scrivere che graficamente l’intero Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Trilogy è ad un livello elevato e dopo questi pochi anni si può ancora godere!

Il livello sonoro non è cambiato affatto. I fan della serie ascolteranno ancora le loro canzoni preferite qui e si lasceranno trasportare durante gli scontri grazie alla musica atmosferica e dinamica composta da Chikayo Fukuda. Queste sono solo le stesse fantastiche colonne sonore gettate nel disco con la stessa grande qualità dei geni del passato.

Alla fine, la trilogia delle prime tre avventure di Naruto Ultimate Ninja Storm è stata rimasterizzata abbastanza bene, ma senza alcun miracolo sul bastone. Bandai Namco ha creato una bella collezione per coloro che non hanno ancora familiarità con la serie e vorrebbero mettersi al passo in una forma ragionevole e per coloro che sono pronti a rinunciare a entrambi i reni per ogni prodotto con la faccia di un padrone ribelle.

Quindi, se hai battuto questi titoli sulla tua PS3 o X360 e ne sei saturo, puoi tranquillamente saltare questo remaster. Gli altri dovrebbero assolutamente aggiungerli alla loro libreria, specialmente se hanno un buon compagno che vogliono schiaffeggiare il culo nella competizione sul divano.

Categorized in: