NTWEWY convince con la perfetta simbiosi di elementi vecchi e nuovi in ​​tutte le aree. Il backtracking inibisce la continuazione altrimenti riuscita

Dopo 14 anni, un remaster per Switch e un anime, la storia del gioco Reaper nell’elegante quartiere di Tokyo continua finalmente. Neo: Il mondo finisce con te sostituisce la storia di Neku con un gruppo completamente nuovo.

Anche lo stile e il pop sono molto importanti nel sequel per rendere giustizia al trambusto di Shibuya. Siete invitati a controllare tutte le impressioni visive e acustiche della musica, del gameplay e della storia nel seguente video, senza spoiler:

Un triste mietitore raramente viene da solo

La storia del gioco del Mietitore questa volta segue il suo corso con tre nuovi personaggi: il tranquillo Rindo, l’estroverso Fret e il nerd Nagi. I tre si trovano in modo molto diverso e in realtà non sanno davvero perché sono finiti in questo gioco. Questa confusione dovrebbe essere nota ai fan del predecessore, ma potrebbe confondere i nuovi giocatori. Si consiglia di giocare in anticipo al remaster sullo switch o di guardare l’anime in 12 parti per poter seguire la trama.

I leader degli altri gruppi sono molto carismatici e non sono in alcun modo inferiori ai protagonisti.

A differenza del predecessore, i nostri protagonisti incontrano molte altre squadre, i cui leader (e canone) veniamo gradualmente a conoscenza. Questo porta una nuova dinamica allo sviluppo dei nostri protagonisti e lascia spazio a molti colpi di scena inaspettati. Ma anche i mietitori sono creature eccitanti. Stabiliscono le regole che i giocatori devono seguire, il che porta regolarmente a divertenti attriti e misteriose conversazioni dietro le quinte. Alcuni volti noti appaiono qui, motivandoti a rimanere sintonizzato ogni 55 ore di gioco.

Le attività di Rindos, Nagis e Frets includono semplici puzzle di domande e risposte, attività di ricerca e ricerca o l’acquisizione di intere aree. Ci sono piacevolmente poche missioni secondarie con le quali puoi guadagnare specificamente punti amicizia. Si tratta di una nuova funzionalità che apre un social network attraverso il quale i protagonisti possono sbloccare ulteriori abilità di combattimento, nuovi oggetti e talvolta materiali da scambiare.

Il mio bar preferito ha di nuovo un nuovo bubble tea nella sua gamma?

Lo stile sulla sostanza

Ad essere completamente onesti, lo stile del gioco è davvero divertente, ma devi sopportarlo. Perché il look ha un effetto diretto sul gameplay: punti vita, difesa e attacco possono essere influenzati dalla scelta dell’abbigliamento o dal cibo. È davvero divertente quando il bubble tea giusto o il ramen preferito generano un bonus gourmet e la potenza d’attacco aumenta di 20 punti!

Anche i perni sono stati adeguatamente rinfrescati e lucidati. Non solo hanno un bell’aspetto, ma costituiscono anche il cuore della lotta. Ogni pin rappresenta esattamente un attacco e mentre nel predecessore a volte dovevi gridare nel tuo DS affinché il personaggio effettuasse un attacco, i pin sono distribuiti qui su diversi pulsanti del controller. Il combattimento a volte sembra un gioco ritmico in cui la melodia è dettata dagli schemi di attacco dei mostri. Nel complesso, tuttavia, una soluzione di successo per un hardware completamente nuovo.

A volte dobbiamo combattere contro i mammut, a volte contro i dinosauri…

Ci deve essere un piccolo problema, ovviamente: il gioco generalmente ha molti backtracking nel primo terzo. Di solito questo non deve essere un male, perché un ritorno in aree già visitate non sembrerà noioso grazie alla storia ben elaborata, ai numerosi negozi e ristoranti. Soprattutto Shibuya come luogo offre emozionanti tour alla scoperta e il fatto che tu possa leggere i pensieri degli NPC ogni volta che vuoi ti fa dimenticare rapidamente che stai camminando nello stesso posto per la decima volta.

Tuttavia, c’è un’abilità del personaggio principale che rende gli stessi luoghi un po’ più noiosi di quanto dovrebbero essere. Questo può diventare rapidamente stancante, soprattutto all’inizio. In realtà, questo è l’inizio in cui vuoi conoscere i personaggi e far andare avanti la storia! Tuttavia, gli ultimi due terzi compensano questi ostacoli e danno il via a un considerevole ottovolante di emozioni.

Difficoltà, livello, attacchi e ricompensa possono essere regolati a piacimento!

Neo: Il mondo finisce con te Test – Conclusione

In generale, si può dire che NEO: The World Ends With You è la perfetta sinergia tra vecchio e nuovo e potrebbe essere facilmente considerato un ottimo esempio di un abile sequel per i fan. La colonna sonora di Takeharu Ishimoto è ancora una volta più che vincente, il design dei personaggi di Tetsuya Nomura è fantastico e il gameplay è ben pensato, se non impeccabile. Per un gioco di 14 anni con hardware completamente diverso, questo è un risultato notevole. Se ti togli per un attimo gli occhiali color rosa, i passaggi di backtracking hanno un impatto negativo nel primo terzo. Se perseveri, sarai ricompensato con eccitazione e colpi di scena.

Sia il doppiaggio inglese che quello giapponese sono molto ben fatti e nuovi elementi, come il social network, confluiscono in maniera impeccabile nell’interfaccia utente e arricchiscono l’esperienza di gioco senza sovraccaricarla. Conoscere la storia del predecessore è essenziale, ma per fortuna non c’è solo un remaster per Switch, ma anche un anime in 12 parti, con cui potrete recuperare velocemente la trama. NEO: The World Ends With You arriverà domani su Switch e PS4 e quest’anno arriverà anche su PC.