Tutti lo hanno sperimentato da quando è uscito Windows 98, e sembra che le cose stiano peggiorando man mano che ogni nuova versione arriva sul mercato: ci vuole così tanto tempo per spegnere il computer che sembra che ci sia tempo per prendere una tazza di caffè mentre leggi War & La pace.

A volte, il computer ha aggiornamenti che deve installare prima di spegnersi. Ma altre volte, quando sembra che non ci sia niente da fare, potrebbe volerci quasi un minuto intero prima che lo schermo diventi nero e tu possa dire “notte notte” al tuo computer. Cosa sta succedendo? Perché ci vuole più tempo per spegnere il computer di quanto ci vuole per visitare il bagno?

Windows sta cercando di proteggerti

Come quel tuo amico eccessivamente cauto, Windows sta facendo tutto il possibile per garantire che tutto sia in ordine prima di andare in quel sonno profondo. La fine del processo di spegnimento comporta la cessazione di tutte le operazioni del sistema.

A differenza dell’andare in modalità di sospensione, in cui il computer si limita a congelare tutto sul posto e mantiene persino in funzione la RAM, lo spegnimento significa svuotare tutto. La RAM diventa completamente vuota, nulla viene memorizzato nella cache, il disco rigido svuota tutto il contenuto della sua memoria virtuale di tutti i programmi, ogni singola applicazione in esecuzione si spegne e il sistema operativo dice “arrivederci” ai suoi servizi.

Ci sono molti software in esecuzione sul tuo computer. Se si spegne tutto mentre era nel mezzo di qualcosa senza avere il tempo necessario per finirlo (ad esempio un programma è impegnato a scrivere sul disco), a volte potrebbe portare a circostanze caotiche che producono un errore all’avvio riavviare il computer.

Sebbene sia abbastanza raro che un arresto “duro” come quello che ho appena descritto possa danneggiare il tuo computer, Windows è sempre cauto riguardo ai tuoi dati. Per prevenire il danneggiamento dei file, attende che ogni programma finisca ciò che sta facendo prima di completare il processo di arresto. Questo potrebbe, in teoria, richiedere da un secondo o due a diversi minuti.

I passi

Il processo di spegnimento di Windows non è così semplice come sembra. Non c’è magia dietro; è una serie di passaggi che il sistema operativo segue per spegnere il sistema in modo sicuro:

  • Controlla se ci sono applicazioni aperte con dati non salvati (Blocco note, Word, ecc., con input che non sono stati salvati). Interrompere il processo di spegnimento e informare l’utente se viene trovato qualcosa.
  • Attendi che tutti i servizi interrompano ciò che stanno facendo, quindi disattivali tutti.
  • Attendi che tutti i programmi e i servizi ti comunichino che sono stati chiusi.
  • Svuota la memoria virtuale e qualsiasi altra cosa che conteneva dati di programma temporanei che ora sono inutili.
  • Scrivi un registro con qualsiasi cosa interessante che l’utente possa utilizzare per segnalare problemi nel caso in cui Windows si avvii con nuovi errori che potrebbero essere correlati all’arresto.
  • Disconnetti tutti dal sistema.
  • Termina il sistema operativo a livello di utente di Windows.
  • Installa tutti gli aggiornamenti, inclusi e soprattutto quelli che sono a livello di kernel e richiedono un’autorizzazione speciale.
  • Spegnere la macchina (finalmente!).
  • Tutto ciò, in base alla progettazione, garantisce che Windows non ti genererà errori al successivo avvio. Ma poiché ci sono così tante salvaguardie nelle applicazioni moderne, la maggior parte di queste protezioni non sono così necessarie come lo erano alla fine degli anni ’90. Linux, ad esempio, spesso impiega molto meno tempo per spegnersi.

    Se vuoi accelerare il processo di spegnimento in Windows, il modo più semplice per farlo è usare la nostra guida!

    Qual è stato il periodo più lungo che hai aspettato che Windows si spegnesse? Dicci in un commento!

    Categorized in: