Ultimamente le informazioni sulle edizioni HD, Ultra, Remaster sono state evitate. Gli sviluppatori cercano di fare soldi sul sentimento dei giocatori per i successi di anni fa o vogliono guadagnare qualcosa in più rilasciando versioni “migliorate” dei giochi della generazione precedente. È così che Saints Row IV ha colpito gli scaffali dei negozi con la nota “Ri-Eletto”.

Contrastare i successivi tentativi da parte degli alieni di conquistare la Terra è un argomento più banale che il culo di un capriccio. I creatori del quarto capitolo di Saints Row (pubblicato originariamente nell’agosto 2013), come molti altri sviluppatori, hanno deciso di rilasciare un remaster per strappare qualche soldo in più ai possessori di console di nuova generazione. Se avete già avuto modo di visitare lo Steelport virtuale, potete saltare l’edizione Re-Elected, perché a parte tutti i DLC usciti nel frattempo e la nuova espansione che dovrete affrontare Satana in persona, non troverete nulla interessante qui.

Sulla trama di Saints Row IV puoi letto in una recensione di un anno e mezzo faquindi non vi farò perdere tempo e mi concentrerò sulle modifiche rispetto all’originale. Sfortunatamente, non lo sono affatto. Sei ancora un super eroe che nessuno potrà mai affrontare. Grazie alle tue abilità soprannaturali, puoi correre sui muri, eseguire salti come in Matrix e lanciare auto. Le missioni secondarie rimangono le stesse, lo schema di guida non è migliorato (uno dei peggiori che abbia mai visto), l’intelligenza degli avversari è davvero artificiale, e la città stessa è ancora noiosa come le budella. È un peccato, perché i creatori potrebbero essere tentati di aggiungere alcuni compiti aggiuntivi, o anche un delicato restyling della metropoli. A peggiorare le cose, la rilegatura lascia ancora molto a desiderare. Non contare su panorami mozzafiato, ma preparati a numerosi bug e fisica zoppicante. Posso dire con piena responsabilità che Re-Elected è una copia esatta dell’originale, che purtroppo non è un argomento “a favore”.

Se non hai giocato al prototipo e ti piacciono i sandbox originali e divertenti, Saints Row IV: Re-Elected dovrebbe interessarti. La trama principale è di oltre 12 ore di divertimento (la maggior parte delle missioni sono specificamente contorte) e quando aggiungi tutti i collezionabili e le missioni secondarie, il tempo è almeno raddoppiato. Certo, puoi trovare prestiti da altre produzioni famose ovunque, ma in questo genere oggi è estremamente difficile trovare l’originalità. Dopo qualche tempo, la schematicità prende il sopravvento, ma gli amanti del gioco nella sandbox (non mi sento di fare rima!) Probabilmente non ci presteranno attenzione. La produzione di Volition è una sorta di mix di Crackdown, Assassin’s Creed, inFamous e Grand Theft Auto.

Il clou del programma è senza dubbio l’add-on “Gat Out of H**l”, in cui Johnny e Kinzie vanno a H**l per salvare la testa dei Saints da Satana stesso.. Il diavolo pensava che sua figlia Jezebel avrebbe sposato un capobanda. Inizia così una rissa specifica alla sede di Boruta. Il gameplay è lo stesso, cambia solo lo spot. Sfortunatamente, è di nuovo noioso qui. Le strade non sono vagate da normali residenti, ma dannati, che ricordano in qualche modo gli zombi, e le missioni principali e secondarie nella maggior parte dei casi riguardano il fare casino. È un peccato che questo si annoi in fretta. Contavo così tanto sul proverbiale “fuoco del culo” e dovevo cavarmela con la puzza di zolfo. Mi ci sono volute poco più di quattro ore per completare il supplemento. Se dovessi acquistarlo insieme alla remaster non sarebbe male, tuttavia considerando il prezzo dell’espansione standalone, è solo una fregatura.

Posso consigliarti il ​​gioco solo se non hai tirato fuori il prototipo. Quindi otterrai una spilla piuttosto carina, che, insieme agli extra, ti durerà per almeno 30 ore di divertimento se vuoi esplorare ogni angolo della mappa. Tuttavia, se hai familiarità con la quarta versione delle avventure dei Saints, non prendere Re-Elected.

Categorized in: