Un altro anno, un’altra edizione del gioco WWE. La popolare serie con wrestler professionisti della più grande federazione di wrestling del mondo è diventata un punto fermo l’annuale maratona di gioco autunno/inverno, che cambia il numero alla fine del nome.

L’uscita di quest’anno, molto probabilmente l’ultima per le console last-gen, ha portato qualcosa di nuovo, o è solo un classico salto nel registratore di cassa? La risposta non è netta.

Nessun dolore nessun guadagno!

In poche parole, è necessario introdurre l’essenza dei giochi WWE e del wrestling professionistico stesso. È una rissa diversa da tutte le altre, una combi___one di un grande spettacolo e di arti marziali agghiaccianti, l’unico spettacolo del genere al mondo. La federazione è un vero e proprio fenomeno su scala globale, e i suoi organi di governo sono responsabili della creazione di un fenomeno chiamato intrattenimento sportivo. Ciò che accade fuori dal ring, la storia, la trama, è importante quanto ciò che accade nell’arena dei gladiatori contemporanei. Varie formule di combattimento consentono di creare una performance interattiva di una serie in corso, una soap opera per uomini che affascina milioni di persone in tutto il mondo. I wrestler professionisti non sono solo veri combattenti, ma anche attori, personaggi colorati, grandi personalità con cui lo spettatore può identificarsi, amare o odiare. Non si può negare che la licenza WWE è uno dei maggiori vantaggi di questo prodotto. Se qualcuno è profondamente interessato al wrestling professionistico, sarà deliziato dalla moltitudine di dettagli che creano un quadro completo dei suoi giocatori preferiti, delle serate di gala o semplicemente dell’atmosfera unica che circonda gli eventi organizzati dalla federazione. I giocatori sono ben riprodotti (anche se a volte sembrano alieni, con occhi grandi come nel manga giapponese, per qualche ragione), fanno i propri gesti, grida e, naturalmente, hanno anche la loro mossa unica, pugni, lanci e rifiniture aziendali che sembrano fantastici, sia nel mondo reale che in quello virtuale. Una vera gioia per gli occhi, anche se ho l’impressione che rispetto alle versioni precedenti, lo slancio del pugno sia stato leggermente ridotto e alcuni lanci non abbiano la stessa potenza di prima.

Era in un melange…

… sono le parole della canzone Monopol. Parlando di monopolio (una transizione così intelligente), raramente porta qualcosa di buono in materia di giochi e wrestling, e in questo caso, sfortunatamente, non è diverso. Puoi vedere che i team di 2K Games e Yuke hanno preso scorciatoie in molti posti, per non dire che erano facili. Un sacco di elementi sono estratti dal vivo dalle parti precedenti del gioco e mentre può essere considerato uno standard nei giochi le cui nuove edizioni vengono rilasciate anno dopo anno, gli stessi fastidiosi bug negli stessi momenti del gioco non sono niente di piacevole, beh , è dal sistemarli, dovrebbero iniziare i lavori sulla parte successiva della serie… E così, il rilevamento delle collisioni continua a non funzionare e i commentatori sospendono di tanto in tanto solo per riacquistare la voce in un momento. Quindi forse potrebbe essere necessario meno blending, più lavoro o un solido concorrente, affinché gli sviluppatori si impegnino di più? Sono un po’ esigente, perché il gioco è comunque incredibilmente divertente e divertente da giocare, e la voglia di altri duelli persiste anche dopo tante ore passate davanti alla console. In questa fase però si conta qualcosa in più, soprattutto perché la maggior parte delle soluzioni (ancora molto cool) sono già note dai giochi precedenti, quindi non si tratta di nessuna rivoluzione.

Mostra al tuo bambino cosa c’è dentro!

La formula del gioco non è cambiata, tuttavia ci sono alcune novità che potrebbero attirare i giocatori sui pad per un po’. Iniziamo con la modalità Who Got NXT esclusiva per PlayStation 3, in cui possiamo giocare al futuro del wrestling professionistico, i giocatori del team di sviluppo della WWE. Abbiamo Sami Zayn a nostra disposizione (una questione particolarmente significativa, poiché ha combattuto al gala della nostra unica federazione di wrestling di casa Do or Die Wrestling come El Generico), Adrian Neville, Rusev, Corey Graves e Bo Dallas. Due di questi cinque giocatori fanno già parte del main roster della federazione, e altri due sono a un passo da questo premio. Nella modalità, dobbiamo sconfiggere gli avversari successivi e svolgere i compiti che ci vengono imposti. Il livello di difficoltà è piuttosto alto, quindi il gameplay può diventare irritante dopo un po’, ma è un bel cambiamento, dopotutto, puoi giocare con gli stessi personaggi che conosci da anni. Who Got NXT è una bella pausa tra centinaia di combattimenti dell’Universo WWE, in cui non si vedono cambiamenti vertiginosi: gli autori hanno deciso di non aggiustare qualcosa che non è rotto, il che ha senso, ma si traduce (di nuovo) nella mancanza di nuove soluzioni nel gioco. La seconda nuova modalità che deve incoraggiare l’acquisto di WWE 2K15 è il 2K Showcase. Com’è noto, conflitti e colpi di scena imprevedibili sono alla base nel mondo del wrestling professionistico e qui possiamo osservarlo perfettamente sulla base di rivalità storiche che rimarranno per sempre nella memoria degli appassionati. Puoi rivivere la brutale faida di Triple H con Shawn Michaels e ricordare la controversa situazione che ha portato CM Punk a diventare campione WWE ed è diventato una star del più grande formato mentre detronizzava John Cena. Non è niente di innovativo, ma giocare (e guardare i video di accompagnamento) è molto divertente. Sfortunatamente, non esiste una modalità MyCareer, di cui possono godere solo i possessori di geni attuali.

La musica calma il selvaggio?

La colonna sonora dei giochi targati WWE è sempre stata di alto livello e questa volta non è diversa. I climi musicali oscillano più o meno intorno all’hip hop, il che non deve sorprendere, del resto lo stesso John Cena, il wrestler professionista più popolare di questa generazione, a cui piacciono questo tipo di ritmi, ci aveva messo le dita. I gusti non si discutono, in ogni caso la musica non disturba i menu, né attira su di sé particolari attenzioni, vola solo in sottofondo. Un paragrafo a parte merita un commento, che, sorprendentemente, non è cambiato molto. Sono state registrate una dozzina/diverse dozzine di nuove righe, ma i commentatori, invece di colorare ed eccitarsi per l’azione del ring, tamburellano il loro lavoro senza mancare di leggere dal giornale, e molto spassionatamente. Dopo così tanti anni, sarebbe giusto fare finalmente qualcosa per il commento che ha irritato i giocatori per innumerevoli eoni.

Un rabbino dirà di sì e l’altro dirà di no…

Difficile scrivere di un gioco che da un lato è molto giocabile, ben fatto e, soprattutto, riesce ad attirare persone verso la TV per un paio di dozzine di ore, ma dall’altro ha fermato lo sviluppo da molto, molto tempo fa. Mancano nuove idee, soluzioni interessanti, creatività, qualcosa che possa urlare “MUST HAVE!” da scaffale. Abbiamo un ottimo prodotto completo davanti a noi, proprio come un anno fa, un anno prima e un anno prima. La pigrizia dei programmatori o il desiderio di puntare sulle console di nuova generazione sono ragioni abbastanza ragionevoli che spiegano perché la versione PlayStation 3 è trascurata e non sorprenderà il giocatore che ha giocato alle precedenti edizioni. Se qualcuno non ha mai avuto l’opportunità di giocare a un gioco WWE prima e ama i buoni combattimenti con una trama intrigante, allora dovrebbe interessarsi a questa spilla il prima possibile: il gioco è molto prezioso, anche se praticamente lo stesso ogni anno, quindi prevedibile, cosa che non si può dire del prodotto WWE tutti i giorni. Le lotte dei lottatori di questa federazione saranno mostrate in Polonia il 15 aprile al Torwar di Varsavia, quindi se qualcuno non è completamente soddisfatto di buttare giù facciate virtuali, può vedere i prototipi dal vivo – e questo è uno spettacolo che può essere pienamente apprezzato solo da farne parte. Aggiungiamo che anche il wrestling professionista polacco sta andando abbastanza bene grazie al già citato Do or Die Wrestling, che di recente si è trasferito a Danzica e riprende ad allenarsi da un giorno all’altro, il che significa che gli appassionati di wrestling avranno qualcosa da fare nel prossimo futuro – possono giocare a WWE 2K15, possono guardare la WWE dal vivo, possono unirsi a DDW e vedere di persona di cosa si tratta. Così tante possibilità, così poco tempo, così tanto wrestling!

L’autore della recensione è Arkadiusz Pawłowski – promotore della prima e unica federazione pro wrestling in Polonia – Do or Die Wrestling. Puoi trovare maggiori informazioni sulle loro attività sul sito web www.ddwrestling.pl. INSIEME A l’autore della recensione può essere letto e contattato su FaceBook – https://www.facebook.com/MrPawlowski.

Categorized in: