Quando un uomo vede un gioco basato su una licenza cinematografica, che viene annunciato 3 mesi prima della premiere, si accende una spia. Quando i primi materiali della produzione appaiono pochi giorni prima della premiere, ed è solo perché qualcuno ha ottenuto la produzione più velocemente, lo stato di allarme è notevolmente aumentato. Quando la prima cosa che accade dopo aver inserito il disco nella console è un cardine rigido nel menu principale, non puoi aspettarti nulla di buono.

Tuttavia, dopo aver passato alcune ore con Fast & Furious: Showdown, tutte le mie paure si sono confermate, anzi si sono moltiplicate e mi sono reso conto di aver sprecato parecchie ore della mia vita. Ma almeno grazie a questo, molte vite saranno salvate. La decisione di rilasciare Fast & Furious: Showdown, che doveva accompagnare la prima del sesto episodio del film con Vin Diesel nel ruolo principale, è stata causata solo dal desiderio di guadagnare velocemente. Il gioco è nato da zero, nessuno sapeva nulla e i funzionari di Activision speravano che sarei stato in grado di guadagnare il più possibile sull’onda del film. Ma che la mano di Dio ti protegga dall’acquisto di questa produzione, anche se sei un devoto fan dei film e stai aspettando tutti con la lingua fuori. Sì, abbiamo una licenza cinematografica completa, la modalità storia ci dice i prossimi estratti della storia della troupe che possiamo guardare nel film, ma una volta – è completamente tragico, due – l’intera faccenda non ha alcuna connessione tra loro e noi vengono lanciati in luoghi successivi in ​​cui dopo aver visto un breve filmato, dobbiamo completare un compito impostato per la nostra squadra. E questi, purtroppo, sono realizzati completamente senza brio.

Si tratta di guidare un’auto. Abbiamo gare classiche situate in Messico, Rio, Los Angeles o Mosca, ad esempio, c’è una missione in cui scappiamo con una cassaforte su una corda, spariamo un po’, giochiamo a dirottatori. Sembra interessante in teoria, ma l’esecuzione grida vendetta al cielo. Indipendentemente da dove siamo, facciamo le stesse ipotesi, solo con veicoli diversi e in un ambiente diverso. Lo svolgimento monotono di attività identiche per tutte e 30 le missioni porta alla passione di un calzolaio e ammetto che non sono riuscito a giocare più di un’ora e mezza in una sola seduta perché volevo cavarmi gli occhi dal guardare questo “qualcosa” . Ma non è tutto male. Qui, ogni meccanismo della missione è difettoso e completamente rotto. Quando dovremmo sparare, spariamo ai cappucci. Non sappiamo se l’avversario prende la palla o no. Possiamo sparare al pilota e una volta starà bene, un’altra volta l’auto esploderà subito. Quindi se qualcuno qui sta cercando la logica, non la troverà. Tuttavia, il più grande diavolo è seduto nel modello di guida. O meglio, in sua assenza.

Ogni produzione in cui controlliamo le auto ha un modello. Che si tratti di simulazione o arcade. – la differenza tra i giochi è. Semplicemente non è qui. In teoria, ogni veicolo dovrebbe guidare in modo diverso. È noto che un SUV guida in modo diverso da un Dodge, ma per l’amor di Dio, l’unica differenza qui è che un veicolo va come un portasapone vuoto e l’altro va come un portasapone di piombo. Il gioco cerca di promuovere l’uso delle derapate quando si entra in curva, ma nessuno pensava che valesse la pena programmare un modello di guida funzionante. Possiamo scivolare e raggiungere la cima in un secondo. Beh, succede anche in rettilineo quando raggiungiamo la velocità massima. Anche il rilevamento delle collisioni lascia molto a desiderare: basta toccare una piccola ringhiera e una volta su dieci la nostra auto verrà lanciata come da una catapulta. Tuttavia, mi chiedo chi sia il responsabile della completa mancanza di intelligenza artificiale in questo titolo.

Mentre durante le gare l’intelligenza artificiale riesce a fare le curve perfettamente, è sufficiente che incontrino un altro veicolo sulla loro strada, o Dio non voglia. Quindi vengono attratti dall’automa per fare una collisione, andare controcorrente ed esibirsi in tali circhi che ti afferrerai la testa. Sfortunatamente, anche il nostro compagno nelle missioni che giochiamo come noi due si comporta come un completo idiota. Va sempre a malincuore, si imbatte in tutto ciò che può, perde la strada o va al fronte con ogni veicolo, nonostante il fatto che l’obiettivo della missione sia… raggiungere il punto designato illeso. E già che ci siamo, la più grande idiozia è spesso la mancanza di un punto di desti___one specifico per una missione. Otteniamo informazioni laconiche che dobbiamo scappare da qualcuno e arrivare da qualche parte. Ci siamo, non sappiamo per quanto tempo, dove e per cosa. Ci stiamo avvicinando, la missione finisce e inizia la prossima. Mi chiedo: di cosa si tratta?

In teoria, a consolazione della fatale intelligenza di un compagno controllato dalla console, ci è stata data la possibilità di svolgere missioni in modalità cooperazione, poi, ad esempio, un giocatore guida un veicolo – e l’altro spara. Forse guida un altro carro. Ma che importa, dal momento che ci è stata data la possibilità di passare liberamente da un veicolo all’altro. Se un orfano dell’IS non se ne va, possiamo cambiare e iniziare a fare ciò che deve essere fatto. Inoltre, la modalità cooperazione viene probabilmente aggiunta solo per le persone che hanno nemici e vogliono disgustarle a tutti i costi con i videogiochi. Al tutto è stata aggiunta anche la possibilità di modificare i nostri veicoli, ridipingerli con altri colori o cambiare gli adesivi. L’enorme quantità di opzioni può impazzire… okay, non puoi, perché tutto è superficiale come una pozzanghera nel deserto del Gobi. Alla fine, c’è una modalità sfida in cui dobbiamo svolgere i compiti che ci vengono proposti. Tuttavia, questi non sono in alcun modo diversi dal resto del gioco e se qualcuno ha la forza per ulteriori tormenti, invidio la resilienza mentale.

Alla fine, mi sono lasciato un gioiello sotto forma di ambientazione visiva. Mentre ad alcune persone potrebbe piacere la colonna sonora (quindi se continui a ripetere una traccia, qualcuno dovrebbe bloccarsi), così tanta grafica e tutto ciò che è correlato ad essa è terribile. I modelli dei veicoli sembrano della tarda era PlayStation 2. I dintorni sono poveri di dettagli e leggere le trame e gli elementi del percorso 5 metri davanti al tuo naso è una presa in giro completa. Se sui materiali video ti sei chiesto perché durante gli inseguimenti le macchine che ci inseguono vengono dal nulla, allora hai la risposta: perché qualcuno è completamente incapace di scrivere giochi. Il design è fatto anche sul ginocchio. Se combini le auto che leggono dal nulla con le corse notturne in autostrada di Los Angeles, ti ritroverai a guidare al buio, sperando di non schiantarti di nuovo sul veicolo. E ci si potrebbe chiedere se questa produzione abbia qualcosa che si possa definire quanto meno corretto. Sì, sarà l’uso di una licenza cinematografica che è a un livello corretto-buono. Il resto è al di sotto delle critiche e le persone dietro Fast & Furious: Showdown dovrebbero essere bandite a vita dall’attracco del gioco. Una tragedia completa che non consiglio a nessuno.

Categorized in: