Rocksmith è, almeno in teoria, un sogno che diventa realtà per i musicisti. Sebbene molti non credano che il gioco sia in grado di insegnare a qualcuno come utilizzare uno strumento reale, il prodotto è stato accolto così bene che è apparsa la sua seconda versione.

Rocksmith 2014 Edition è una versione semplificata del normale Rocksmith. È solo migliore, di più e più carina. Mentre ero entusiasta della precedente edizione della produzione di Ubisoft, ho anche dato la caccia all’edizione 2014 e devo dirvi che nonostante alcuni problemi all’inizio, non sono rimasto deluso. Le mie prime impressioni dopo aver incontrato questo gioco sono state MOLTO negative. Ho avuto strani problemi con il suono e il sistema di livellamento dinamico “migliorato” mi ha dato dei problemi. È stato solo dopo molto tempo davanti al monitor con una chitarra in grembo che mi sono ritrovato a valutare lo strimpellare della testa del mio computer. Sono stato anche in grado di risolvere il problema con il suono, ma ne parleremo più avanti.

Inizierò il mio racconto sull’edizione 2014 di Rocksmith con una descrizione dei cambiamenti visivi, perché sebbene non sia l’elemento più importante in questo tipo di giochi, nessuno si offenderà per aver migliorato l’aspetto. I cambiamenti in questo senso riguardano principalmente il modo in cui viene gestito l’intero gioco. Sono sicuro che tutti coloro che hanno avuto contatti con Rocksmith hanno pronunciato parole dure sul menu locale almeno una volta. Ubisoft ha cercato di lavorare su questo aspetto e di conseguenza abbiamo ottenuto qualcosa che si avvicina molto all’ideale. Praticamente ovunque nel gioco, siamo in grado di passare a un pannello diverso senza grossi problemi. Durante la navigazione tra i brani disponibili per la riproduzione, possiamo accedere a minigiochi, opzioni e tutto ciò di cui potremmo aver bisogno con un solo tasto. Strumento estremamente piacevole che semplifica la vita.

Il vero capolavoro in fatto di strumenti, tuttavia, è disponibile nel gioco “Riff Repeater”. Questo gadget ci permetterà di suonare qualsiasi parte della canzone che scegliamo nelle condizioni che abbiamo impostato. Hai un problema con qualche assolo? Rilassati, niente di cui preoccuparsi. È sufficiente sparare questo frammento attraverso il Riff Repeater, ridurre la velocità di riproduzione della canzone e padroneggiare con calma il layout della mano di cui abbiamo bisogno, o ricordare di quali suoni è composto questo segmento.

C’è anche qualcosa che viene detto un po’ meno spesso, ma Rocksmith è un’ottima opzione per i “musicisti di casa”. Anche senza avere l’amplificatore giusto, siamo in grado di ottenere i suoni elettrici dalla nostra chitarra. Il gioco imita efficacemente le famose “stufe”. Se vogliamo suonare con l’accompagnamento del resto della band, e non conosciamo batteristi, bassisti o tastieristi, grazie alla nuova produzione, avremo questa opportunità. Entriamo in “Session Mode” e programmiamo la nostra band. Insieme a noi, il gruppo sarà composto da un massimo di quattro musicisti, che programmeremo integralmente. Decideremo quale chiave intendiamo suonare, che tipo di musica sarà e quali strumenti ci saranno di supporto. Possiamo anche scegliere su quali macchine intendiamo operare. Puoi scegliere tra un sacco di amplificatori ed effetti di marchi noti come Marshall, Orange o ENGL. L’IA da noi progettata legge molto bene le nostre intenzioni quando ci avviciniamo al punto in cui deve verificarsi il silenzio, questo di solito è ciò che accade. Tuttavia, non è una persona vivente, quindi potrebbe inciampare. La modalità sessione dà l’impressione di essere alla propria jam session. Guitarcade è anche un ottimo esercizio per qualsiasi musicista. Una serie di minigiochi che ci obbligheranno ad esercitarci su tecniche chitarristiche individuali. A volte imparerà a usare le diapositive, a volte si piega, e ci sarà un posto per la solita ricerca di soglie (sparare alle anatre crea dipendenza, credetemi).

Quando si parla del gioco, non si può ignorare l’ampia varietà di canzoni disponibili nel gioco. Qui troviamo pezzi di generi diversi. Appariranno gli Iron Maiden, REM è proprio accanto ad esso e Bob Dylan è un po’ più in alto. Per il gioco sono stati selezionati solo bocconcini succosi, che sicuramente piaceranno a ogni chitarrista, indipendentemente dalle sue abilità chitarristiche. Il sistema del gioco valuterà le nostre abilità e sceglierà cosa giocheremo per noi. Potresti ricordare il sistema di cambio dinamico del livello di difficoltà del gioco precedente. Qui è stato cambiato. All’inizio mi dava molto fastidio. In Rocksmith ordinario bastava suonare qualche minuto per essere al livello del maestro. Qui ci vuole molto più tempo, ma non ci sono nemmeno salti così spesso. In una situazione in cui suoniamo l’intera canzone al 100% e commettiamo un errore sull’assolo, il gioco non abbasserà il nostro livello, come sarebbe accaduto nella puntata precedente.

Rocksmith 2014 Edition dovrebbe insegnarci a suonare la chitarra. Mentre la parte precedente potrebbe non avere tutti gli strumenti necessari per questo, l’edizione 2014 probabilmente ha tutto. Qui troviamo un enorme elenco di lezioni di chitarra, in cui una voce educata non solo racconta cosa andremo a fare, ma mostra anche come l’esercizio dovrebbe essere eseguito correttamente e quindi verifica le conoscenze che abbiamo acquisito. Strimpellare casualmente non è abbastanza per compiacerlo. Possiamo superare la lezione solo quando siamo in grado di padroneggiare quasi completamente l’abilità descritta da essa. Terresti la corda alzata troppo corta? Tutto da capo. Non vuoi disattivare l’audio? Tutto da capo. Le missioni introdotte in questa parte aiutano anche ad imparare a suonare la chitarra. Rocksmith continua a lanciarci nuovi compiti da svolgere, riguardano risultati relativi a una determinata canzone o (cosa che accade più spesso) esercizi che ci aiuteranno a raggiungere un livello master su una determinata traccia. Per citare questo livello. Quando lo raggiungiamo, i “pulsanti” iniziano a scomparire e suoniamo a memoria. Questa modalità è destinata principalmente ai chitarristi esperti.

Passiamo ora ai problemi tecnici citati. Si tratta del breve ritardo del suono rispetto all’immagine quando si utilizzano altoparlanti standard integrati nel televisore. Dopo aver collegato le cuffie / l’intero sistema audio, il problema scompare. Non ho idea di cosa lo stia causando, ma non si intromette in modo che non possa essere riprodotto. Ho testato il case su due televisori, uno di LG e l’altro di Samsung. Era lo stesso in entrambi i casi. D’altra parte, Ubisoft ha leggermente migliorato la lettura dei suoni del gioco. Può ancora mancare qualcosa, ma accade molto meno frequentemente rispetto alla sezione precedente.

Nel complesso, consiglierei l’edizione Rocksmith 2014 a chiunque stia per iniziare con la chitarra e abbia già una conoscenza di base di come impugnare uno strumento. Il gioco può davvero motivarti ad agire e gli esercizi integrati non solo offrono molto divertimento, ma migliorano anche le nostre abilità. Dirò anche che Rocksmith è davvero difficile da giudicare. Principalmente perché è l’unico gioco che utilizza strumenti reali. Mi sembra però che questo “maestro” digitale che insegna e diverte meriti un 9.

PS Se qualcuno fosse interessato, ho collegato questa pagaia al gioco: una Epiphone Les Paul ’56 Goldtop leggermente modificata.

Categorized in: