La crescente popolarità delle produzioni indipendenti sta iniziando sempre più audacemente sulle console Sony. Molti di voi stanno fiutando il naso ai prossimi giochi che sembrano essere stati trasferiti dal Commodore 64 o Atari. Tuttavia, nel mare della mediocrità, ci sarà sempre una gemma a cui vale la pena interessarsi. In questo caso, abbiamo Stealth Inc: A Clone in the Dark per cui si distingue Curve Studios.

Il gioco delle ipotesi non è complicato. Conosciamo il nostro eroe anonimo, che è uno dei tanti cloni, e dobbiamo attraversare diverse dozzine di stanze piuttosto brevi che funzionano come vari test. Certo, non sarebbe facile, ognuna di queste stanze è piena di trappole fantasiose, macchine fotografiche, robot di pattuglia o elementi ordinari che significano morte, come spuntoni o muri che frantumano. Il nostro unico alleato è l’ombra, o meglio, restare nascosti. A seconda del tipo di guardia, possiamo anche intrufolarci dietro di lui, ma nelle fasi successive ci sono robot sensibili al suono, o quelli che si muovono non appena ci vedono. Apparentemente non ci sono indicatori. Quando guardiamo, il loro ruolo è svolto dai dispositivi di visione notturna di fronte al nostro eroe. Quando nessuno ci vede, è verde. Quando possiamo essere potenzialmente notati, diventa arancione. Quando siamo visibili e la guardia può raggiungerci rapidamente, diventano rossi.

Il livello di difficoltà è molto più alto se lo confrontiamo con la maggior parte delle produzioni disponibili sul mercato, indipendentemente dal fatto che si parli di quelle di fascia alta o di quelle ampiamente pubblicizzate come giochi indie. Fortunatamente per molti, non abbiamo un muro di rimbalzo qui per il buongiorno. Il primo capitolo di otto è trattato come un tutorial che spiega tutte le meccaniche del gioco. Solo più tardi la corsa inizia senza presa. Ovviamente, tutto si basa sui vecchi principi della nostra efficienza, modelli di apprendimento e reazioni istantanee, che è qualcosa che molti dimenticano nell’era dei giochi “premi X per essere fantastico”. Più di una volta scriverai sottovoce quando manchi un millimetro al salto misurato, o quando fai crollare la fine del livello dal tuo sguardo. Fortunatamente, ci sono dei checkpoint di tanto in tanto, quindi non dobbiamo ricominciare da capo, comunque sarebbe stupido, perché completarne uno senza morire può richiedere da 20 secondi a 2-3 minuti. Quindi, forse il tutto non è troppo lungo se vogliamo solo finire il gioco, ma quando la nostra intenzione è di tirare fuori tutto dal gioco, si apre per noi una classifica online, andando in tempo, collezionando ologrammi o usando vari abiti che può essere sbloccato per ogni missione.

Potrebbe piacerti la grafica, che potrebbe non essere fantasiosa, ma nel modo in cui viene presentata, si adatta perfettamente a Stealth Inc. Abbiamo una vista 2D (la cosiddetta vista laterale), sfondi disegnati e tutto il resto, che potrebbe assomigliare a vecchi platform 2D basati su sprite. Il livello sonoro, anche se non piacerà a tutti (suoni elettronici, ma sommessi), si adatta perfettamente all’atmosfera della produzione. Soprattutto quando riusciremo a completare tutte le missioni e alla fine scopriremo di cosa si tratta veramente.

Consiglio sinceramente Stealth Inc: A Clone in the Dark, disponibile su PS3 e PS Vita (acquistando una versione, l’altra è gratuita) a tutti coloro che cercano un gioco stealth impegnativo in cui le nostre capacità e la nostra reazione il tempo conta davvero. Una produzione che non ci offende con un miliardo di accenni ad ogni passo. Cosa non è. Se non trovi una soluzione da solo, non aspettarti che qualcuno abbia pietà. Puoi stare in piedi e combinare come un cavallo in salita. E questo non è uno svantaggio, è un enorme vantaggio che va sottolineato in ogni modo possibile. Inoltre, vale la pena notare che se acquisti il ​​titolo entro due settimane, riceverai un DLC con venti schede aggiuntive.

Categorized in: