L’eroe malato di mente corre per la città uccidendo persone per il cambiamento. Li schiaccia, li fa a pezzi, li butta giù dall’alto. E questo potrebbe essere l’unico vantaggio di questo gioco, ma Woah Dave! potrebbe anche distruggere la gioia di una violenza insensata.

Conoscete i tempi in cui l’eroe e gli avversari nei giochi consistevano solo di pochi pixel e il loro aspetto effettivo poteva essere trovato solo sulla scatola e nel manuale? La cosa più importante è stata la nostra immagi___one e la nostra interpretazione di ciò che sta accadendo sullo schermo. Era costretto dai limiti tecnologici e aveva il suo fascino. Studio Choice Provision (ex Gaijin Games) a quanto pare è rimasto all’epoca, offrendo un gioco semplice in termini di ambientazione e ipotesi, ma anche abbastanza inquietante per chiunque cerchi di indovinare cosa intendesse l’autore.

Tavola fissa, diverse piattaforme, lava in fondo. Dave il ragazzo sta camminando intorno, cercando di fermare l’attacco degli alieni e fare un po’ di soldi nel processo. Le uova cadono dall’alto, da cui si schiudono gli alieni. Se non li uccidiamo prima che saltino nella lava, si trasformano nella loro versione più forte. Hanno quattro diverse forme che imparano a saltare, accelerare e, infine, a far volare il nostro eroe. Un tocco di un tale sconosciuto porta alla morte e abbiamo solo tre vite.

Come affrontiamo la minaccia? Prima della schiusa, possiamo raccogliere un uovo e schiacciare con esso un alieno vivente. A volte ci sono anche teschi esplosivi e bombe Woah, che distruggono tutto sullo schermo. Più forte è la versione aliena, più soldi vengono eliminati e questi servono solo ad aumentare il risultato finale. Non acquisteremo nulla, non sono previste modifiche. Ebbene, a parte la modalità Bonkers, dove ci sono più avversari e di tanto in tanto arriva un’astronave nemica.

La descrizione sopra mostra il solito gioco degli anni ’80, quindi dov’è il messaggio inquietante dell’autore? Bene, dopo aver perso tutte le vostre vite, lo schermo cambia per un momento per rivelare la verità: gli alieni sono passanti e Dave salta per la città di notte e uccide persone per pochi centesimi dalla testa. Chi ha bisogno di un simile suggerimento? Qual è il punto? Non lo scopriamo, perché l’intera faccenda è seduta su un’unica tavola fino alla morte. Nessuna trama, nessuna modalità aggiuntiva, nessun diversivo (tranne un livello di difficoltà più alto) – come se fosse un minigioco tagliato da una produzione più grande, in cui visitiamo un vecchio arcade e possiamo passare qualche minuto a giocare con qualcosa come Quello.

Woah Dave! È un po’ come Donkey Kong uscito con circa 30 anni di ritardo. La presenza del gioco sui telefoni è comprensibile, perché non stiamo cercando nulla di complicato lì, anche se praticamente ogni altra produzione mobile sembra migliore ed è più complessa. Anche scaricato gratuitamente nell’offerta PlayStation Plus di gennaio, questo gioco non ha alcuna possibilità di impressionare molti giocatori. Semplicemente non dovrebbe apparire su PSN e, semmai, dovrebbe essere in qualche modo variato. Nella prossima versione PS4 sarà possibile competere contro un altro giocatore in locale, ma non è ancora abbastanza. Troppo povero per meritare un interesse.

La recensione è stata originariamente contrassegnata erroneamente come testo della versione PS4. Il testo, infatti, riguarda l’uscita per PS Vita, e la versione per console stazionaria sarà rilasciata a breve. Ci scusiamo per l’errore.

Categorized in: