Activision parla del futuro di COD Warzone

Sebbene COD Warzone è stato originariamente rilasciato come Battle Royale gratuito da Guerra moderna, il gioco è ora “solo” e ha ricevuto contenuti da Guerra Fredda di Black Ops.

Durante il rapporto trimestrale sugli utili di Activision, il presidente di Activision Rob Kostich ha rivelato che il gioco sarà “al centro e al centro” dell’editore per “molto tempo”.

Tyler Parker (KeyBanc Capital Markets): Vorrei prima parlare di Call of Duty, credo. Quindi, per prima cosa, ora che hai rilasciato una nuova aggiunta al franchise con Black Ops Cold War e l’hai integrata in Warzone, immagino cosa stai imparando finora? È andata come previsto? E dopo, rafforza la tua fiducia, magari nella strategia futura, o hai qualche nuova idea su come integrare queste versioni future nell’esperienza di Warzone? Grazie.

Rob Kostich (Presidente di Activision): Ehi, Tyler. È Rob. Grazie per la domanda. Come hai detto, Warzone è ora completamente integrato in Black Ops Cold War e Modern Warfare. E questo è stato un enorme sforzo da parte dei nostri team di sviluppo su contenuti, progressi, sistemi di gioco e altro ancora. E nel complesso, come abbiamo notato nella chiamata, sta andando davvero bene in questo momento. Abbiamo un coinvolgimento storico nel quarto trimestre nei nostri giochi premium e Warzone. Abbiamo registrato un record di vendite per il secondo anno per Modern Warfare nel 2020, e anche le vendite di Black Ops Cold War sono iniziate bene e hanno preso slancio a dicembre quando abbiamo rilasciato la Stagione 1. La grande notizia è che stiamo assistendo a uno slancio positivo anche all’inizio di questo trimestre.

Ora che abbiamo risposto alla tua domanda, abbiamo imparato molto da questa integrazione. Direi che qui ci sono probabilmente alcune delle linee principali. Black Ops Cold War ha portato un sacco di contenuti a Warzone, con oltre 30 nuove armi, nuovi operatori e altro ancora, e questo è stato un enorme aggiornamento che ha richiesto molte risorse da parte nostra. E dopo aver attraversato questa integrazione ora, ora abbiamo un senso ancora maggiore di come possiamo far funzionare queste transizioni in modo ancora migliore e più agevole per tutti i nostri giocatori in futuro. E questo è davvero importante per noi perché Warzone sarà in primo piano e al centro per molto tempo a venire.

Call of Duty 2021 confermato da Activision

Durante la recente conferenza degli investitori di Activision, l’editore ha confermato che un nuovo titolo di Call of Duty uscirà nel 2021. Anche se non ci sono ancora conferme su chi stia sviluppando il titolo, i dirigenti dell’azienda hanno dichiarato che quest’anno verrà svelata una nuova esperienza premium nel franchise.

Diversi noti leaker di Call of Duty hanno previsto che Sledgehammer Games sta lavorando al titolo del 2021. Sebbene lo studio non produca un gioco dal 2017, il recente aumento degli acquisti e il silenzio dello studio hanno dato credito alle speculazioni di molti fan. Solo nel 2020, lo studio ha assunto 150 nuovi sviluppatori in tutti i suoi dipartimenti, suggerendo che probabilmente è in corso qualcosa di grande. I fan stanno attualmente ipotizzando che il nuovo titolo potrebbe essere un nuovo Call of Duty: Advanced Warfare o addirittura Call of Duty: World War 3.

Activision è stata attenta a non annunciare o divulgare dettagli specifici su COD 2021. Con i nuovi titoli in franchising solitamente svelati a maggio, il gioco sarà probabilmente rilasciato a ottobre o novembre di quest’anno. Questo presuppone che Activision segua lo schema.

Un fatto interessante è che il gioco di quest’anno affiancherà Call of Duty: Warzone. Simile al rilascio di COD Black Ops Cold War, il gioco sarà strettamente associato a Battle Royale. Il presidente di Activision Rob Kostich ha confermato che Warzone sarà “centrale” per il futuro del franchise di Call of Duty.

Categorized in: