A cosa servono questi IP?.

Ogni pagina Web che visiti, qualsiasi computer da cui lavori e persino i router a cui ti connetti hanno un indirizzo IP. È un codice numerico con cui ogni dispositivo è identificatoqualcosa come una targa con cui sapere dove si trovano e accedervi.

Esistono determinati intervalli di IP che non vengono utilizzati su Internet, ma sono riservati in modo che aziende e privati ​​possano identificare i propri dispositivi nelle proprie reti private. Oggi vi parleremo di due di loro, il 192.168.1.1 e 192.168.0.1 che avrai sicuramente visto qualche volta e ti diremo per cosa puoi usarli.

A cosa servono questi IP?

Si tratta di IP privati, indirizzi che non vengono utilizzati su Internet e che sono riservati all’uso esclusivo dei tuoi dispositivi su una rete locale. Ad esempio, hai la tua stampante, il router, una console di gioco e un computer connesso in rete tramite il tuo WiFi, ognuno di essi avrà uno di questi IP privati, anche se quando il tuo computer accederà a Internet lo farà con un indirizzo pubblico quello che gli viene dato. assegnare.

A cosa servono 192.168.1.1 e 192.168.0.1

L’indirizzo 192.168.1.1 è un IP privato che molti produttori di router preconfigurano in modo che i loro dispositivi lo assegnino a se stessi per impostazione predefinita. Ciò significa che, nella maggior parte dei casi, se lo digiti nella barra degli indirizzi del tuo browser servirà per entrare nel pannello di amministrazione da cui configurare il router. E quando non lo è, quello scelto per sostituirlo finisce quasi sempre per essere 192.168.0.1.

A cosa servono questi IP?

Accedendo alla configurazione del tuo router tramite questi IP puoi cambiare il nome e la password del tuo WiFi, aprire le porte, aggiornare il suo firmware o modificare qualsiasi tipo di parametro che influisca sulla tua connessione.

Anche così, questi due indirizzi IP non sono sempre quelli scelti da tutti i produttori. Se quando li provi vedi che nessuno dei due funziona per te, il produttore ha deciso di usarne un altro. Per verificarlo, guarda nella parte inferiore del router, dove di solito sono indicati, anche se non deve essere sempre così.

A cosa servono questi IP?

Se non c’è IP sull’etichetta inferiore, c’è un altro modo per ottenerlo. Premi il menu Start di Windows e digita Prompt dei comandi. Vedrai che apparirà un’applicazione con quel nome. Cliccandoci sopra entrerai nella console di Windowsda dove avrai un maggiore controllo del sistema operativo.

Ora digita il comando ipconfig all’interno della console e restituirà una grande quantità di dati. Cerca tra loro quello che dice Default Gateway, che sarà quello che ti dice il tuo indirizzo. Qui spieghiamo come verificarlo anche su macOS e GNU/Linux.

A cosa servono questi IP?

Come utilizzare gli IP 192.168.1.1 e 192.168.0.1

Il modo per utilizzare questi IP di configurazione del tuo router è estremamente semplice. Una volta che sai qual è il tuo, tutto ciò che devi fare è andare sul tuo browser e scrivi quello corrispondente nella barra degli indirizzi. Non mettere http, o altro, solo i numeri che compongono l’IP.

Inserendo questo indirizzo comparirà una finestra simile a quella che vedete nell’immagine, nella quale vi chiederà il nome utente e password del router potervi accedere. Se non l’hai mai cambiato (ti consigliamo di cambiarlo), guarda le istruzioni, su un adesivo sul tuo router o cerca il modello online. Nel caso in cui non riesci a trovarlo ed è il router di un operatore, chiama quell’operatore per dirtelo.

Una volta fatto, sarai in grado di navigare attraverso la pagina di configurazione e modificare tutti i parametri che desideri, configurazione o sicurezza. Il design di queste pagine dipenderà dal produttore, quindi l’esperienza e la situazione dei menu possono variare.

A cosa servono questi IP?

In Nozioni di base di Engadget | Che cos’è un indirizzo IP e come puoi trovare il tuo