Anteprima | Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima.

Il mondo intero parla della prossima generazione, delle tecnologie per il futuro dei giochi e dei loro eventuali giochi, ma c’è ancora del carburante da bruciare su PlayStation 4. Annunciati molto tempo fa, The Last of Us Part II e Ghost of Tsushima chiudere l’attuale rilascio della generazione di Sony rispettivamente a giugno e luglio.

Con nuove rivelazioni nell’ultimo State of Play, è diventato più chiaro lo scopo del gioco, le sue ispirazioni e quali sono le principali meccaniche di esplorazione e combattimento. In questa anteprima abbiamo raccolto tutto ciò che è stato rilasciato finora in modo che tu possa rimanere aggiornato su cosa aspettarti. Affila la tua katana e unisciti a noi in questo epico viaggio in Giappone.

Storia

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

Ghost of Tsushima sarà ambientato nel Giappone feudale, più precisamente nell’anno 1274. Il nome del gioco non è un caso: sei un residente dell’isola di Tsushima, che quest’anno sarà invasa dai Mongoli – che all’epoca erano in una campagna espansionistica senza precedenti nella storia umana.

Il protagonista si chiama Jin Sakai ed è uno degli ultimi samurai viventi. Con l’invasione mongola, userà tutto ciò che ha imparato per cercare di proteggere la sua terra. Poiché vincere un esercito da solo richiede molto, finirà per deviare dal suo percorso, apprendendo e utilizzando nuove abilità attraverso il percorso del fantasma, che, da quanto visto nel gameplay, utilizza molte tattiche furtive e di combattimento per generare paura nelle forze nemiche.

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

È stato confermato che avremo alcuni aiutanti in questo viaggio, come l’arciere Masako, apparso in alcuni trailer. Come parteciperanno all’avventura è ancora un mistero.

guidati dal vento

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

Ghost of Tsushima è un gioco open world incentrato sull’esplorazione. L’obiettivo di Sucker Punch era creare un modo per dare tutto il controllo al giocatore e allontanarsi dall’approccio di seguire semplicemente gli indicatori della mappa. Questo nuovo approccio al design mira a utilizzare il mondo stesso, con punti di interesse visibili all’orizzonte, per guidare il viaggio che intraprendi.

Immancabili i paragoni con il recente The Legend of Zelda: Breath of the Wild. In sella al suo cavallo, Jin può viaggiare liberamente attraverso la mappa mentre cerca i suoi segreti e avanza nella storia.

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

Uno dei momenti più belli dell’ultimo trailer di gioco è stato mostrare come il personaggio può essere guidato dal vento. Quando contrassegni un luogo da visitare, una folata di vento ti indica la direzione da percorrere. Resta da vedere come tutto questo funzionerà con il controllo in mano.

gioco

Di recente abbiamo mostrato 18 minuti di gameplay di Ghost of Tsushima, incentrato su vari aspetti del gioco, dall’esplorazione al combattimento.

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

La meccanica di attraversamento verrà effettuata a cavallo e lungo il percorso Jin potrà raccogliere fiori, bambù e altre risorse che servono a personalizzare e ottimizzare il suo equipaggiamento.

Il combattimento può essere svolto in due modi diversi. Il primo è in forma di samurai, dove Jin va in combattimento corpo a corpo con i nemici. Le sue abilità in questa forma sono precise e può eseguire i nemici con un solo colpo, anche se questa meccanica non era così chiara nel trailer. La seconda forma è fantasma, più simile ai raid di Assassin’s Creed, dove il gioco ti chiede di usare un approccio più furtivo. In questa forma, Jin può utilizzare le ombre per eliminare i nemici senza farsi notare e completare diversi obiettivi, come nel caso della demo, dando fuoco a una barca.

Per risolvere le battaglie più rapidamente, Jin può usare diverse posizioni in combattimento. Era chiaro che il sistema è orientato alla precisione, con trim al momento giusto e scelte di approccio ben fatte. Resta da vedere quanto sia vario e quanto le competenze apprese influenzeranno quest’area.

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

A seconda di come completi i tuoi obiettivi, Jin può terrorizzare i nemici, il che si riflette nel gameplay. Ad un certo punto della demo è possibile vedere un nemico cadere e ritirarsi per paura del fantasma di Tsushima in un’invasione notturna.

Per adattarsi a ogni stile e massimizzare le sue specialità, Jin può cambiare la sua attrezzatura. Sono presenti diversi tipi di vestiti per ogni situazione e anche amuleti, che si possono trovare esplorando la mappa, e garantiscono piccoli bonus in combattimento, come un maggiore recupero di vita, che possono fruttare importanti vantaggi.

Dal trailer puoi anche vedere che ci saranno eventi casuali sulla mappa. Ad un certo punto un orso attacca altri animali che corrono nella foresta. In un altro, una volpe guida Jin a un santuario segreto. C’è anche un momento in cui un uccello giallo interpreta questo ruolo in una delle scene più belle del trailer. Probabilmente dovrebbero esserci eventi come questo anche con gli isolani.

modalità foto ingombrante

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

Infame: Second Son, il precedente gioco di Sucker Punch, è stato una delle pietre miliari della generazione per quanto riguarda la modalità fotografia, quella che permette di effettuare bellissime catture durante il gioco. Con Ghost of Tsushima, l’obiettivo è raggiungere vette ancora più elevate.

Nella “Photo Mode” del gioco sarà possibile cambiare la direzione del vento per modificare la posizione della vegetazione, inserire varie particelle, cambiare sia la posa che l’espressione facciale di Jin, cambiare la profondità di campo per fare focus interessanti e persino applicare vari filtri per ottenere la sensazione che desideri. Sarà anche possibile modificare la musica di sottofondo per effettuare piccole registrazioni video.

Poiché il gioco ha forti riferimenti ai classici film sui samurai di Akira Kurosawa, sarà possibile giocare l’intera campagna con un filtro in bianco e nero, che trasforma ogni duello in una scena ancora più emblematica.

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

prestazioni e durata

Secondo Sucker Punch, Ghost of Tsushima non avrà una modalità di prestazioni a 60 fps su PS4 Pro e la risoluzione alla quale girerà sulla console sarà 4K dinamico.

Secondo l’art director, Jason Connell, in un’intervista con SamaGame Portugal, il gioco è sempre stato progettato per avere un gameplay incentrato sui 30 fps, ovvero non ci sarà alcuna modalità che consenta di giocare con prestazioni superiori. Nel caso della risoluzione 4K, per ottenerla verrà utilizzata la tecnica della scacchiera, qualcosa di abbastanza comune sulla console e che viene utilizzata nei giochi che non possono essere eseguiti in 4K nativo.

Per quanto riguarda le dimensioni, la pagina del gioco sul sito Web di Sony afferma che per installare il gioco saranno necessari 50 GB di spazio libero su disco rigido.

Parlando della durata dell’avventura, ci vorranno 50 ore o più per vedere tutto ciò che il gioco ha da offrire, stando a quanto dichiarato dal creative director Nate Fox in un’intervista a Voxel.

Lancio

Ghost of Tsushima ha una data di uscita fissata per il 17 luglio di quest’anno. In esclusiva per PlayStation 4, puoi preordinare il gioco su PS Store per R $ 249,90.

Sono disponibili anche edizioni fisiche. L’edizione speciale viene fornita con una custodia Steelbook, punta tecnica, amuleto di Hachiman’s Graces, Tsushima Hero Skins Set, mini art book digitale e commento dell’editore. Il prezzo suggerito è di 289 BRL o 231,20 BRL in contanti con uno sconto del 20%.

Anteprima |  Tutto ciò che sappiamo finora su Ghost of Tsushima

La Standard Edition include una mini colonna sonora digitale, un tema dinamico per PS4 e l’avatar di Jin per PS4 come bonus digitale. Il prezzo al dettaglio suggerito è BRL 249 o BRL 199 con uno sconto del 20%.