C’è stato un tempo in cui ci meravigliavamo della capacità di leggere le nostre e-mail sui nostri telefoni cellulari, ma oggi abbiamo computer tascabili che sono console portatili, editor video, tavoli di registrazione per podcast e, ovviamente, workstation praticamente portatili. . Pertanto, molti produttori hanno già esplorato il campo dei cellulari desktop. Arriva, connettiti a un monitor e una tastiera esterni e lavora come se fosse un computer.

Apple sembra voler essere la prossima a fare questo passo sulla base delle ultime informazioni che ci sono pervenute, sempre ufficiose fino a quando lo stesso produttore non lo confermerà. Secondo un paio di fughe di notizie in giorni separati, Apple starebbe già provando a inserire MacOS nei propri cellulari e tablet per attivare detta interfaccia quando li si collega ad un monitor esterno. La fusione definitiva nell’ecosistema americano.

iPhone e iPad con doppio sistema operativo

Come dicevamo, altri produttori hanno già sperimentato la cosiddetta “desktop mode” per i loro cellulari, sebbene tutti utilizzino interfacce speciali per Android e il proprio layer. A quanto pare, Apple sarebbe già in fase di test una doppia installazione dei tuoi sistemi operativi sullo stesso dispositivoin modo che ognuno fosse lanciato al momento giusto.

Pertanto, quando un iPhone con questo nuovo sistema duale viene collegato a un monitor esterno, o quando lo stesso viene fatto con un iPad, il dispositivo avvierebbe automaticamente macOS quindi potremmo lavorare direttamente come se fosse un iMac a tutti gli effetti. I cambiamenti a Cupertino sarebbero avvenuti, secondo i leak, a seguito della comunicazione che l’ecosistema Mac si appresta a fare il salto verso ARM.

Apple lavora su prototipi di un iPad con iPadOS e MacOS, l’ho sempre detto, ma ora ho una conferma al 100%
anni nei lavori

sto sentendo

– Mauri QHD (@MauriQHD) 9 giugno 2020

iPhone con macOS

Apple lavora su prototipi di tipo Linda / Dex
il lavoro del software su di esso è folle
non posso nemmeno dirti quanto sono entusiasti dell’intera faccenda 🤯

sto sentendo

– Mauri QHD (@MauriQHD) 26 giugno 2020

L’adattamento di MacOS all’architettura del processore ARM, qualcosa che accadrà sì o sì tra pochi mesi, consentirebbe questa doppia installazione su iPhone e iPad della compagnia. Resta da vedere se MacOS sarà completamente integrato negli iPhone o se solo alcune parti verranno utilizzate per far funzionare le app per iPhone e MacOS su telefoni e iPad collegati.

Intanto il rumor o leak non smette di essere quello che è, e vedremo nei prossimi mesi se continueranno a spuntare indizi che diano loro più peso o un senso di verità. Al momento, questa è una mossa plausibile che potrebbe anche trattarsi di un test interno che potrebbe non vedere la luce del giorno. O se. Vedremo.