Calzolaio ai tuoi … Raggi X (e II).

Nel post precedente abbiamo potuto vedere l’origine incerta del fluoroscopio usato dai calzolai qualche decennio fa. Ma tralasciando il dibattito su chi l’ha creato, vediamo come è stato utilizzato.

Il fluoroscopio era sostanzialmente costituito da una scatola di legno che fungeva da “protezione”; tre zone per osservare i risultati (per il calzolaio, il padre o la madre e il bambino curioso) e la stessa macchina a raggi X.

Come potevamo già intuire, questa macchina non era altro che un pretesa commerciale che giocava con i bambini allucinati quando vedevano i loro ossicini muoversi all’interno della scarpa.

Calzolaio ai tuoi … Raggi X (e II)

La sua modalità di utilizzo era semplice. Il bambino ha inserito il piede attraverso una fessura aperta e il calzolaio ha scelto due opzioni: intensità di esposizione (alto per gli uomini, medio per le donne, basso per i bambini) e tempo di esibizione (era di circa 20 secondi).

Non restava che premere il pulsante e… radiazioni per il tuo piccolo! E tutto allo stesso prezzo!

Calzolaio ai tuoi … Raggi X (e II)

Perché come avrai supposto, questo sistema per vedere se le scarpe del bambino erano strette non era del tutto consigliato. Anche se gli studi iniziarono a essere condotti solo alcuni anni dopo.

La radiazione a raggi X è un tipo di radiazione ionizzante. Ciò significa che ha abbastanza energia per poterlo fare estrarre elettroni dalla materia (il nostro corpo, in questo caso).

Calzolaio ai tuoi … Raggi X (e II)

Di solito siamo esposti a questo tipo di radiazioni. Ad esempio abbiamo la radiazione solare, quella delle rocce del nostro pianeta, e anche quella del nostro stesso organismo. Ma sono livelli molto bassi.

Al contrario, lo era un’esposizione alle radiazioni del fluoroscopio tra 0,1 e 1 Gy al minuto. Per darci un’idea, una radiografia del torace può fornire circa 0,0001 Gy.

Calzolaio ai tuoi … Raggi X (e II)

Ma il problema non era tanto per i clienti, dal momento che poche persone acquistano un paio di scarpe quotidianamente.

I maggiori problemi con le radiazioni erano gli stessi venditori, che ricevevano una discreta quantità di mostre ogni giorno (ironicamente, per il miglior venditore, peggiori conseguenze).

Ed è che alcuni mettono le mani all’interno del dispositivo per finire di regolare la scarpa. C’è stato il caso di una commessa che, dopo aver fatto una media di 15 esposizioni al giorno, ha sviluppato una dermatite.

Calzolaio ai tuoi … Raggi X (e II)

Anche se uno dei peggiori infortuni mai registrati è quello di un modello di scarpa, che dopo aver ricevuto una tale quantità di radiazioni, ha dovuto subire l’amputazione della gamba sinistra.

Può sembrare curioso, ma sebbene i livelli di radiazione risultassero alti, la rimozione di queste macchine dai negozi di scarpe fu effettuata per anni, finché intorno al 1970 non ne rimasero più.

Almeno per il tuo uso regolare. Saranno sempre preziosi pezzi da museo.

Calzolaio ai tuoi … Raggi X (e II)

Una tregua per i nostri piedi, senza dubbio.

Maggiori informazioni | Fluoroscopio per calzatura