Una storia avvincente richiede un protagonista solido. Il riflesso del buono contro il cattivo spesso assicura che il giocatore sia completamente immerso nell’esperienza di gioco. Wimpie ha quindi chiesto ad alcuni colleghi della redazione di PU quali chicche hanno nel cuore.

Ali: Nathan Drake

Chi è il mio personaggio del gioco preferito? Dopo aver riflettuto su questa domanda per un nanosecondo, ho subito voluto gridare Link da The Legend of Zelda! Quando ho lasciato che la domanda si soffermasse un po’ più a lungo, sono arrivato a una risposta diversa: Nathan Drake di Uncharted. Vedi, Link è una specie di tela bianca su cui puoi proiettare tu stesso tutti i tipi di emozioni. Di conseguenza, le avventure di Link sembrano come se le avessi vissute DA SOLO. Ma Nathan Drake è già pieno di personalità! Nathan è divertente, a volte un po’ goffo e persino vulnerabile. Ovviamente è al top della forma, ma di nuovo non è un supereroe, un ninja o un agente speciale. In altre parole, è come una persona reale. O meglio: una persona reale, che probabilmente mi sarebbe piaciuta molto nella vita reale! Ecco perché le avventure di Nathan Drake sembrano come se le avessi vissute INSIEME a lui. Non io ma Nathan è centrale. E va bene se il tuo personaggio è divertente come Nathan Drake!

Michel: Link

Stranamente, non sono così facilmente sbalordito da un protagonista in sé. È proprio la combi___one con una storia ben scritta e lo sviluppo che fa un personaggio durante un gioco (o una serie) che mi lascia senza fiato. Negli ultimi anni ci sono stati alcuni nomi che si sono distinti per me. Penso ad esempio a Kratos di God of War, che mi ha scaldato il cuore nel gioco più recente per via del legame con suo figlio, e ovviamente Joel ed Ellie di The Last of Us, che lentamente ma inesorabilmente hanno iniziato a interessarsi di più a ciascuno. Altro. Ma se proprio devo scegliere il mio personaggio preferito di tutti i tempi, mi ritrovo con Link di The Legend of Zelda. E questo è abbastanza strano: in realtà è un foglio bianco in cui tu come giocatore puoi mettere i tuoi impulsi avventurosi. Ma questo è esattamente il motivo per cui mi piace così tanto il ragazzo apparentemente normale. Quando sta galoppando attraverso Hyrule Field o esplorando un altro emozionante dungeon, non è tanto quanto me. Supera le sue peggiori paure per creare un mondo migliore per i suoi simili. O in realtà io. Link è il mio personaggio preferito perché sono io.

Grado: Duca Nukem

Duke Nukem, ovviamente. Mio dio, quanto mi manca quell’uomo. Soprattutto in questi tempi politicamente corretti. Con un sentito ‘la tua faccia, la tua: qual è la differenza?’ vince ogni discussione, anche dalla più pelosa femminista o patetica SJW. Certo, forse l’uomo è un fossile dei tempi antichi e il suo ultimo gioco non era all’altezza, ma anche ora, quasi 25 anni dopo, nulla si avvicina alle battute di Duke di Duke Nukem 3D. Non sei d’accordo con? Allora ascolta attentamente, perché il Duca ha un messaggio per te: ‘Sei fonte di ispirazione per il controllo delle nascite…’

Peter Koelewijn: Batman

Batman è il mio personaggio dei giochi preferito perché è Batman. La maggior parte delle persone conosce Batman da Batman il fumetto o da Batman di Tim Burton o da Batman Returns o Batman Begins o quel film di merda Batman & Robin. E non dimentichiamo che Batman è anche in Batman: The Animated Series in cui Batman è doppiato dalla voce di Batman Kevin Conroy. Conroy è tornato per interpretare Batman in Batman: Arkham Asylum, un gioco quasi perfetto in cui Batman brilla come mai prima d’ora. Anche i sequel Batman: Arkham City, Batman: Arkham Origins e Batman: Arkham Knight non sono male. Batman ha avuto giochi per anni, ma al giorno d’oggi il personaggio sta andando molto meglio. Quindi sì, Batman non è solo il mio personaggio dei fumetti preferito, ma anche il mio personaggio dei giochi preferito. BATMAN!

Dennis: Sam Fisher

Ci sono tonnellate di eroi del gioco che tengo alto, dal pixelato Jump Man (Mario) alla potente eroina Lara Croft. Ma uno è davvero legato a quello che sono, ed è Sam Fisher. No, non sono un agente speciale, e no, non posso fare le spaccature tra due muri. Ma Sam è un uomo di poche parole, schietto e di buon carattere. È fondamentalmente un ragazzo vecchio stile, un ragazzo virile, che non è così dentro il nuovo stile (a meno che non si tratti dei suoi fantastici gadget, duh). Sono della generazione A-Team e Knight Rider, in cui le tasche ingombranti giocano il ruolo principale e Sam non è molto più sottile sotto questo aspetto. Ma è soprattutto la voce di Fisher a catturarmi così tanto. Michael Ironside è così iconico nella sua voce e recitazione (prendi il suo ruolo in Starship Troopers e Total Recall, per esempio) che anch’io ero davvero incazzato quando Blacklist ha usato un altro attore. Esci di qui, Eric Johnson. Quindi ecco un calcio nel buco di Ubisoft: vai a creare un nuovo Splinter Cell con Ironside molto rapidamente!

Marvin: Doomguy

Per rendere un po’ più semplice la scelta tra le dozzine di personaggi in ghisa che ho avuto sotto le dita, questa è un’ode ai malati silenziosi. Un buon personaggio non è necessario e Doomguy lo dimostra come nessun altro. Non indovinerai, ma Doomguy è in Doom ed è tutto ciò che voglio da un personaggio principale di uno sparatutto. Stoico, deciso e dotato dell’abilità innaturale di trasportare migliaia di libbre di armi e munizioni saltando due volte in aria. Non ha affatto un nome fisso – spesso qualcosa sulla falsariga di Doom Slayer (nel reboot), Space Marine o Doom Marine – né sembra avere una personalità. Tutto quello che volevo essere quando ero un ragazzino. A parte gli scoppi di rabbia e la sete di sangue dei demoni, allora…

Sven: Manuel “Manny” Calavera

Buongiorno! Per anni il mio personaggio di gioco preferito si chiama Manuel Calavera, meglio conosciuto come Manny di Grim Fandango! Manny è semplicemente il cadavere più calmo, semplice e in ogni modo immaginabile che abbia mai camminato nella terra dei morti. Con quasi tanto senso dello stile quanto della giustizia, Manny si sviluppa come un cadavere carismatico con un cuore d’oro. E non ha più nemmeno un cuore, puoi immaginare! E che tigre in carriera anche nell’aldilà. Dopo aver perso il lavoro come agente di viaggio per il defunto a causa di un “conflitto” con il suo datore di lavoro, ha creato furore come combattente per la libertà, impiegato di snack bar, proprietario di un ristorante/casinò, marinaio e infine capitano. Una figura versatile, quel Manny. Eppure il suo personaggio non sarebbe da nessuna parte senza la voce profonda e rassicurante dell’attore cubano Tony Plana. Può ancora darmi la pelle d’oca istantanea quando sento la sua voce passare da qualche parte in un altro ruolo. ¡Ciao, carnale!

Laura: Max Caulfield

Il mio personaggio preferito è Max Caulfield. È la protagonista di un gioco che, secondo me, ha avuto una tale influenza anche grazie a Max. Ho dubitato per un momento tra lei e l’altro personaggio di Life is Strange, Chloe, ma penso di identificarmi di più con Max. Chloe è un po’ troppo ribelle, anche se Max può andare molto d’accordo. Solo che Max ha ancora una coscienza che ogni tanto le parla, motivo per cui è più facile identificarsi con lei. Penso che sia davvero fantastico, perché ti permette di muoverti ancora meglio in un certo personaggio. Capisco anche perché dovresti scegliere qualcuno che non è affatto come te, proprio perché entri in un universo completamente diverso in un gioco, ma Life is Strange arriva così duramente perché Max è così credibile e umano. Mentre lei ha un dono simile a un dio che probabilmente tutti vorremmo, vale a dire quello di riavvolgere il tempo.

Wimps: Solid Snake

Se posso dare un contributo anche io, scelgo Solid Snake. E perché? Il serpente è tutto ciò che non sono. È uno dei soldati più malati dell’era moderna, è riuscito a sfuggire ai proiettili del Revolver Ocelot, ha combattuto i più pazzi combattenti soprannaturali di FOXHOUND e Dead Cell, ha resistito a terribili torture, ne ha messi da solo diversi nella serie nucleare Metal Gear e Metal Gear Solid attacchi dei suoi parenti genetici rispettivamente Big Boss e Liquid Snake e faceva parte di una scioccante cospirazione da parte di un club super divertente chiamato The Patriots. Come portatore di una rara malattia dell’invecchiamento, è stato in grado di combattere l’ultima battaglia contro i mech Gekko, i soldati d’élite in tute attillate e il doppelgänger dei suoi gemelli ancora una volta lo rende l’eroe di combattimento deluxe più definitivo che abbia anche avuto il piacere di pilotaggio in un videogioco. Sto dimenticando qualcos’altro? O si! Kojima lo ha basato su Snake Plissken della serie Escape Form. Devo dire di più?!

È tutto divertente, i nostri personaggi principali preferiti, ma senza dubbio hai avuto anche un personaggio preferito sotto i pulsanti! Facci sapere nei commenti qual è il tuo protagonista di videogiochi preferito!