Rebel Moon non inciamperà sulla stessa pietra di Star Wars: Zack Snyder vuole evitare un caso come Tatooine nel suo universo

moon

Rebel Moon non inciamperà sulla stessa pietra di Star Wars: Zack Snyder vuole evitare un caso come Tatooine nel suo universo

Il primo trailer di Rebel Moon ci ha lasciato sbavati e non c’è da stupirsi. La produzione di Zack Snyder promette di rivelare un’epopea galattica che vuole essere all’altezza del miglior Star Wars. Anche se la strada è stata segnata dalla saga di George Lucas, la verità è che il regista vuole evitare di ripetere gli errori del passato.

Attraverso un’intervista con Screen Rant, il regista ha spiegato che vuole offrire un’enorme varietà di abiti e apparizioni nel suo universo. Infatti, crede che un problema con la trilogia originale sia che lo stile di Tatooine sembrava invadere l’intera galassia.

“Mi ha sempre divertito il fatto che in Star Wars, si dà il caso che i costumi dei nativi di quello strano Tatooine, quello strano pianeta in mezzo al nulla, siano la moda per l’intero universo. Pensavo che fossero molto particolari. Immagino che sia bello. Quando fai un film di fantascienza, è come, ‘Okay, okay, com’è il mondo? Com’è il pianeta natale? Potrebbero indossare tutti tute fluorescenti e chi lo sa. Ci sono un milione di esempi. Potrei essere il 1984. Potrebbe essere qualsiasi cosa. Mi piace l’idea che tutto sia ispirato al terrestre, perché penso che lo avvicini molto”.

Secondo la visione del regista, Star Wars tende a guardare troppo l’ombelico, che risulta essere Tatooine. È stato lì che sono cresciuti Anakin e Luke Skywalker, mentre Obi-Wan Kenobi ha vissuto a lungo tra le dune del pianeta deserto. È vero che il guardaroba delle prime avventure era molto simile, ma è cambiato qualche tempo dopo.

Attraverso i prequel e i sequel, il franchise galattico si è espresso in ulteriori direzioni creative, soprattutto nel periodo in cui la caduta della Repubblica ha cominciato a prendere forma. In quello che abbiamo potuto vedere finora con il lavoro di Snyder, c’è infatti un bouquet visivo molto vario. Ricordiamolo luna ribelle Sarà diviso in due parti, la prima sarà presentata in anteprima il 22 dicembre su Netflix, mentre la seconda arriverà il 14 aprile 2024.

hot Intuitive Machines diventa la prima azienda privata a raggiungere la Luna. Con esso inizia una nuova economia: quella lunare


hot È il film più costoso della storia del cinema: ha divorato 533 milioni di dollari e ha fatto rivivere un'iconica saga di fantascienza


hot Nuovo sguardo agli uffici di The Pokémon Company International a Città del Messico: un sogno diventato realtà per i videogiocatori


hot La Russia ha messo in servizio due nuovi sottomarini: sono a propulsione nucleare e promettono di essere in grado di lanciare missili balistici


hot Demon Slayer: To the Hashira Training debutta con recensioni positive su Rotten Tomatoes, ma non a tutti è piaciuto il nuovo film Kimetsu no Yaiba


hot Control ha venduto milioni di copie dalla sua uscita, nonostante tutti ricordiamo il suo controverso doppiaggio spagnolo


hot Ho PSVR 2 sin dal suo lancio e lo uso ogni settimana, ma temo che diventerà una PS Vita


hot I tifosi tedeschi interrompono le trattative per l'ingresso del fondo CVC come investitore nella Bundesliga


hot Il nuovo gioco gratuito dell'Epic Games Store annunciato per il 29 febbraio


hot “Spotify non paga nulla ad Apple.” L'azienda di Cupertino si difende dalla possibile multa della Commissione Europea



Fred Richardson

un appassionato di computer con un appetito insaziabile per la risoluzione dei problemi. Dopo essersi laureato in Informatica nel 2010, ha intrapreso un viaggio per tutta la vita esplorando le complessità della tecnologia. Negli ultimi 25 anni, Fred si è dedicato alla costruzione di PC personalizzati, padroneggiando l'arte dell'integrazione hardware e software. Con una fede profondamente radicata nel potere della programmazione, ha cercato di svelare le complessità delle sfide della vita attraverso linee di programmazione. Dai primi giorni di DOS 3.3 ad oggi, Fred è stato un costante supporto per gli utenti, utilizzando le sue conoscenze per assistere e guidare gli altri nella navigazione nel mondo in continua evoluzione della tecnologia.