Non tutto sarebbe stato una buona notizia, e anche quest’anno il 2020 ci ha portato delle grandi delusioni che non ci aspettavamo, né per un motivo né per l’altro. Titoli come Crysis Remastered, Godfall, Marvel’s Avengers o il remake di XIII non sono stati all’altezza delle grandi aspettative riposte su di loro, ma c’è di più. Scopri quali sono le delusioni più grandi di questo 2020…

Quest’anno sta volgendo al termine e, come da tradizione, è tempo di bilanciare le partite migliori e quelle peggiori. Tuttavia, c’è una via di mezzo: le delusioni. A volte succede così un gioco promette molto e finisce per andare in crashqualsiasi sia la ragione.

Né possiamo lamentarci, questo 2020 è stato un grande anno per i videogiochidando il tocco finale ad a generazione di PS4 e Xbox One che ci ha lasciato dei veri gioielli. PS4, ad esempio, dice addio con esclusive come The Last of Us 2, Ghost of Tsushima o Final Fantasy VII Remake.

Ma, come si suol dire, “uno di calce e un altro di sabbiaGiochi come Godfall, che ha promesso di essere l’unico ottimo alfiere PS5 Al loro lancio, non sono stati all’altezza delle grandi aspettative riposte su di loro, come i Vendicatori della Marvel. In altri casi lo è bei titoli ma che ci hanno lasciato l’amaro in bocca per determinati motivi.

/ * -> * / / * -> * / / * -> * / Questi sono i controller PS4 più venduti su Amazon

In questo rapporto vedremo Le più grandi delusioni dei videogiochi in quest’anno 2020; quei prescelti che avevano tutto per riuscire e ci hanno lasciato un po’… la metà, e fa male a dirsi. Scopri i giochi della delusione dell’anno…

Le più grandi delusioni del 2020 su PS5, Xbox Series X | S, Nintendo Switch, PS4, One e PC

Marvel’s Avengers – PS4, Xbox One e PC

Uno dei casi che ci ferisce di più, ed è che i Vendicatori della Marvel hanno avuto tutto per avere successo: una grande licenza, il supporto di Marvel e Disney, il buon lavoro di Crystal Dynamicse, naturalmente, un’ondata di personaggi iconici per affrontare i supercriminali e la minaccia di IMA.

Vogliamo chiarire che questo è un buon gioco, e quello la sua qualità non ci ha deluso…ma forse ci aspettavamo di più. Nella nostra analisi si evidenzia la carenza di supercriminali, che alla lunga diventa ripetitivo e che la campagna non è all’altezza. Tuttavia, il suo più grande handicap è che, nonostante sia basato su The Avengers, le vendite sono crollate, secondo il suo distributore Square-Enix.

Crysis Remastered – PS4, Xbox One e PC

Sì, lo sappiamo, abbiamo omesso la versione per Nintendo Switch. In fondo, ci sembra un’impresa quella dei ragazzi Saber interattivo (già sospetti comuni con The Witcher 3 sulla console ibrida) potrebbe portare Crysis Remastered con tale potenza grafica sulla piccola console Nintendo.

Il gioco è esattamente lo stesso, ma la sezione tecnica sorprende su Switch… e delude su PS4, Xbox One e PC. Siamo davanti alla prima Crisi, nessuna modalità multiplayer e con miglioramenti grafici quasi aneddotici. Inoltre, puoi vedere che è un titolo del 2007, con meccanica sparatutto un po’ datata e alcuni dettagli che non hanno spiegazione, come l’obiettivo dell’IA. Il passare del tempo, ragazzi.

Super Mario 3D All-Stars – Nintendo Switch

Quando abbiamo appreso che Nintendo stava rilasciando una compilation di giochi 3D di Mario per Switch, non siamo riusciti a trattenere l’entusiasmo. Ecco perché siamo così dispiaciuti di mettere Super Mario 3D All Stars nel sacco delle delusioni, qualcosa che sembra quasi un peccato quando si tratta di capolavori come Super Mario 64, Super Mario Sunshine e Super Mario Galaxy.

Ma abbiamo molte spiegazioni: assenza di Super Mario Galaxy 2il fotocamera e controllo disagi, nessuna rimasterizzazione, quasi nessun extrae con quasi nessun trattamento sui giochi originali. Sì, sono tre grandi avventure, ma pensiamo che Mario meritasse una compilation migliore su Nintendo Switch.

FIFA 21 Legacy Edition – Nintendo Switch

Come di consueto con la saga di FIFA sulla console ibrida, i risultati ci hanno nuovamente deluso. A differenza delle altre versioni, FIFA 21 su Switch è un aggiornamento di squadre, competizioni e kit di FIFA 20e questo a sua volta era del 19, e lo stesso rispetto al 18…

Questo ci sembra un motivo abbastanza potente per farlo metti FIFA 21 Legacy Edition tra le delusioni di questo 2020perché non solo non aggiorna più il gameplay e le novità del resto delle versioni, ma in realtà stiamo giocando a FIFA 18 aggiornato in modelli e maglie, nessuna modifica in Ultimate Team, modalità Carriera e altro. Una vergogna

Control Ultimate Edition – PS4, Xbox One, PC e Nintendo Switch

Rimedio lanciato nel mese di agosto questo edizione definitiva Control, che oltre ad includere il grande gioco originale porta anche le sue due espansioni: La Fondazione e SMA. Tuttavia, il motivo per cui è tra le delusioni dell’anno è che se all’epoca acquistavamo Control e le espansioni separatamente, è necessario acquistare anche la Ultimate Edition per poter giocare su PS5 e Series X (anziché offrire un aggiornamento gratuito, come fanno molti altri titoli).

Al momento l’aggiornamento che includerà miglioramenti per Control su PS5 e Xbox Series X non ha una data di uscita (era previsto l’arrivo all’inizio del 2021, ma è stato posticipato e per ora sappiamo solo che arriverà qualche volta nel nuovo anno). Oltre a tutto ciò, la versione fisica di Xbox One deve connettersi a Internet per la prima volta e l’edizione Switch richiede che il cloud salvi il gioco e funzioni correttamente.

XIII Remake – PS4, Xbox One, PC e Nintendo Switch

Sicuramente molti ricorderanno XIII, uno sparatutto in prima persona con grafica cell shading pubblicato nel 2003 per PS2, Xbox, Gamecube e PC. Potrebbe non essere uno dei migliori titoli della generazione a 128 bit, ma è un gioco cult che ha molti fan, grazie al suo senso dell’umorismo, all’ottimo doppiaggio e al divertente gameplay.

PlayMagic ci ha portato un remake di questo XIII per le attuali console e PC, e il risultato è lontano da quello che ci aspettavamo. Nonostante alcune notizie giocabili e un notevole doppiaggio castigliano, XIII Remake fallisce troppo e nei punti chiave: bug e bug di gioco, ripetitivi, solo multiplayer locale, sezione grafica obsoleta e questo non onora il gioco originale…

Godfall – PS5 e PC

Ha promesso di essere uno dei PS5 cavalli di battaglia per l’inizio della prossima generazione, ma questo looter-slasher da Gearbox e giochi di contropartita È rimasto in un bisogno e non posso. Fondamentalmente lo è Godfall un gioco d’azione con tocchi RPG in cui dovremo sconfiggere nemici e boss finali in ogni livello, migliorare il nostro protagonista Orin e rovesciare il suo fratello malvagio, Macros.

I problemi di Godfall? Bene, per cominciare diventa molto ripetitivo e la varietà di nemici e situazioni è evidente per la sua assenza. Ha disegni spettacolari e si deducono buone idee, ma questo titolo per PS5 e PC rimane in un “di mucchio” e questo ci delude molto.

Empire of Sin – PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC

Vogliamo essere chiari su questo caso: Empire of Sin è un buon gioco, con meccaniche ben implementate che ci regaleranno molte ore di divertimento. Con un gameplay che combinare la gestione con la strategiacompreso il combattimento, questo titolo di Brenda Romero non è affatto una cattiva scelta.

Tuttavia, forse ci aspettavamo di più da questo gioco che ci riporta agli anni ’20 e ci mette nei panni di un cartello di gangster. Il mix di strategia e gestione non finisce di sposarsi il combattimento, che è il punto peggiore del gioco, L’IA non si comporta come vorremmo e la parte tecnica è alquanto semplicistica. Anche con questo, questo è uno dei casi che potrebbe non essere in questo elenco … ma siamo rimasti un po’ delusi.

Cyberpunk 2077 (PS4 e Xbox One)

Pensavamo che il 2020 non potesse lasciarci altre cattive notizie, ma aveva un’ultima lettera nella manica: la più grande delusione di tutto l’anno. Cyberpunk 2077 è senza alcun problema il gioco più atteso e più atteso dell’intera generazione; un’opera destinata a diventare il nuovo esponente del ruolo su console e PC, e una nuova pietra miliare nella carriera di CD Projekt Red, lo studio polacco responsabile di The Witcher 3 che si è sempre contraddistinto per la sua sincerità e trasparenza con il utenti.

E se bene Cyberpunk 2077 è tutto ciò che ci aspettavamo su PC, le versioni console sono lontane dal riflettere la vera qualità del lavoro. Oltre a un numero enorme di bug che impediscono di godere dell’esperienza, sia su PS4 che su Xbox One Cyberpunk 2077 presenta seri problemi tecnici che hanno portato CD Projekt, Sony e Microsoft a intraprendere azioni drastiche, offrendo rimborsi e addirittura ritirando il gioco da Negozio PS.

Riusciranno a ripulire le versioni PS4 e Xbox One? Soprattutto, CD Projekt riguadagnerà la fiducia degli utenti? Una cosa è chiara: hanno molto lavoro davanti a sé.

Cosa ne pensi di questa selezione più grandi delusioni di questo 2020? Sei d’accordo o in disaccordo in ogni caso? Lo chiariamo ancora una volta non sono brutti giochima semplicemente miravano più in alto di quanto potevano, o semplicemente “ci vendevano la bici”.