Leggende di Runeterra #4.

Ciao a tutti in una serie di racconti legati alla Lega dal titolo. “Leggende di Runeterra”. Tuttavia, alcune cose potrebbero entrare in conflitto con la trama del gioco, questo è solo frutto della mia immagi___one. L’azione si svolge dal punto di vista di diversi eroi della Lega che raccontano le loro esperienze.

{Ti consiglio di sentire e leggere lentamente}

(Uso i colori per indicare l’autore delle parole, spero che questo stile ti piaccia. Se preferisci qualcosa di più trasparente, scrivi. Il tuo consiglio è prezioso per me!).

Leggende di Runeterra #4

L’intero inizio sto crollando con i miei consigli e le mie richieste ^

“Arriva un momento nella vita in cui siamo soli. Gli amici vanno e vengono. Siamo circondati da lupi e persino spine che potremmo aver parzialmente creato noi stessi. Se impariamo a usare queste spine, possiamo facilmente sconfiggere i lupi. Ho una seconda possibilità. Una seconda possibilità nella vita. Quando tutto si è rivoltato contro di me, non mi sono arreso fino alla fine. Tuttavia, si è scoperto che la fine… era solo l’inizio…

Leggende di Runeterra #4

Aprì gli occhi… Tutto sembrava essere uguale e allo stesso tempo molto diverso. Sentiva di avere molto più potere ora, ma la trasformazione ha assorbito tutta la sua energia. Esausta, la donna decise di dirigersi verso la città, che sporgeva da dietro i cespugli della foresta. Lungo la strada ha attraversato luoghi familiari, sapendo che il suo legame con la natura era ininterrotto.

Quando è arrivata, le porte della città si sono aperte lentamente per lei. Fu accolta da una ragazza non molto alta con i capelli biondi.

Leggende di Runeterra #4

“Ciao, vagabondo. La luce ti guiderà.”
“Potrei restare qualche giorno nella tua terra?… De…”.
“Demaci, sì. Certo», ridacchiò.

La donna si sentiva stupida, ma i suoi occhi non erano ancora in grado di leggere. Aveva appena iniziato a vedere il mondo a colori.

Leggende di Runeterra #4

“Cos’è questa ragazza ?!”
“Mi vergogno di lei, non si veste nemmeno!”
“Prostituta”.

La ragazza dai capelli rossi notò solo che era vestita di stracci strappati, attraverso i quali era visibile il suo corpo. Lux, perché quello era il nome della ragazza bionda, disse di non preoccuparsi, e presto le avrebbe procurato dei vestiti.
Calunnia e insulti continuarono. La donna non sapeva se essere arrabbiata o depressa. Stava solo imparando a provare emozioni che non aveva mai conosciuto prima.

“Perché mi giudicano dal mio aspetto?” chiese la ragazza dai capelli rossi.
“Queste sono persone, questa è la loro abitudine.”
“A proposito, mi chiamo Zyra.”

Leggende di Runeterra #4

“È come un’antica strega dei boschi… Donna terribile, non vorresti incontrarla.”
“Perché pensi che sia malvagia? Tu la conosci?”.
“No, ma è una strega, uccide persone e animali. Spero che sia morta, erbaccia.

Zyra non sopportava la tensione e sentiva il calore nelle sue mani. Le spine spuntarono dal terreno e la circondarono.

“È una strega! Bruciala!

Leggende di Runeterra #4

Zyra è stata trascinata al rogo con la forza. Le persone crudeli le inchiodarono le mani a un albero e iniziarono a prepararsi a bruciare la strega.

Già riconciliata con la morte che si avvicina, ha lasciato uscire qualcosa che non aveva mai visto prima: ha lasciato uscire le lacrime. Era triste di aver perso la sua seconda possibilità fidandosi delle persone sbagliate.
Poi una ragazza viola è entrata nella folla inferocita. Potevi vedere il potere che emanava dal suo corpo. Lei disse:

“Sciocchi invidiosi. Non vedi la bellezza in questa donna. Lascia che la prenda io.

“È una strega! Deve essere messa a morte il prima possibile!
“Le persone hanno paura di ciò che non possono capire.”
“Mio fratello non è presente, ma sono qui per condannare a morte questa strega.”
“La Legione non è riuscita a fermarmi. E chi sei tu?”.
“Io sono Lux, Signora della Luminosità.”
“Niente mi fermerà”.

Leggende di Runeterra #4

Le donne hanno convenuto che colui che ha vinto il duello avrebbe deciso il destino di Zyra.

Il potere della Dark Lady era molto più forte e Lux sconfisse facilmente.

“Sono Syndra, il Signore Oscuro, e ordino a Zyra di essere liberata.”

Leggende di Runeterra #4

Le guardie strapparono le mani di Zyra dall’albero.

Syndra l’ha portata con sé, ma sapeva che Lux avrebbe voluto vendicarsi. Voleva difendere la sua nuova amica e mostrarle che non ci si poteva fidare delle persone.

Prima di andare a dormire, disse al suo nuovo compagno: “Il potere appartiene a coloro che lo possono esercitare”, ed entrambi andarono a dormire. Zyra si sentiva al sicuro intorno a lei e allo stesso tempo sentiva di poter seguire il suo esempio.

Sarebbe tutto per questo articolo. So che c’è stata una lunga pausa e potrei aver perso l’allenamento. Scusate. Certo, non potrei più stare senza Zyra, ecco perché ho scritto di lei ಠ‿ಠ Vi invito a discutere qualsiasi argomento e salutare.