Microsoft è da tempo impegnata nella riprogettazione della sua suite di produttività onlineMicrosoft 365: ad esempio, negli ultimi tempi, ha semplificato la sua barra degli strumenti e ha aggiunto nuove icone e una “modalità oscura”.

Ora, il team di progettazione dell’azienda ha pubblicato sul suo blog aziendale. alcuni indizi su dove sono diretti questi cambiamentiche influenzano principalmente il modo in cui gli utenti interagiscono con la piattaforma.

La motivazione principale di questi cambiamenti è data dalla massiccia implementazione del telelavoroche costringe l’utente ad affrontare un equilibrio vita/lavoro in cui è fondamentale ridurre lo stress e l’ansia causati dalle distrazioni.

L’importanza del contesto

“La prossima ondata di modifiche all’esperienza utente di Microsoft 365 andrà ben oltre lo sbiadimento dei colori del marchio delle intestazioni delle applicazioni”, spiega Jon Friedman, vicepresidente aziendale del design e della ricerca di Microsoft.

Il passo successivo, infatti, passa attraverso “spostare una barra degli strumenti semplificata sullo schermodove ti è più utile, ricorrendo alla ‘divulgazione progressiva’ per andare rivelare i comandi in base al contesto“.

Secondo Friedman, l’interfaccia della barra multifunzione di Office è nata sul desktop, ma ora che “il mondo e la vita delle persone sono completamente multipiattaforma e multidispositivo”, l’azienda ha deciso di reinventare come sarà l’interfaccia ora che il software sarà in grado di dedurre contestualmentee in base al flusso di lavoro, le intenzioni dell’utente.

“Stiamo basando il nostro lavoro su una ricerca approfondita sulle sfumature dell’attenzione: alcuni momenti richiedono una concentrazione prolungata e sostenuta. Altri, come molti scenari mobili, sono ottimali per la microtarea.

ridurrà il carico cognitivo e aumenterà la concentrazione sul compito da svolgere, sia che stiamo lavorando dal nostro telefono in metropolitana, dal nostro tablet sul divano o alla nostra scrivania. “

Un ruolo per l’IA

Microsoft riserva anche un ruolo all’intelligenza artificiale in questo impegno per la produttività e lo prevede Cortana può aiutarti con le applicazioni di Microsoft 365 comprendere le relazioni tra argomenti, contenuti e persone:

“Excel rileverà gli errori durante la digitazione delle formule […] In Planner, stiamo esplorando il modo in cui l’intelligenza artificiale può suggerire automaticamente le date di completamento delle attività in base alle loro descrizioni, in modo simile al modo in cui Moduli sta attualmente sfruttando l’intelligenza artificiale per completare automaticamente le domande in base al titolo. “

Proposte “esplorative”.

A quanto pare, i piani di Microsoft sarebbero stati consentiti tutte queste funzionalità sono offerte su tutte le piattaformecosì puoi continuare il tuo lavoro su smartphone, tablet o PC… ma non è chiaro esattamente quando queste modifiche arriveranno in Microsoft 365.

“Mentre alcuni di questi cambiamenti saranno implementati entro un anno o due, altri sono ancora molto esplorativi” e dipenderanno da nuovi studi sulle esigenze di manodopera post-pandemia.