35 anni di Parc Astérix: attrazioni, ristoranti, serie Netflix… cosa prepara il famoso parco divertimenti per gli anni a venire

netflix

35 anni di Parc Astérix: attrazioni, ristoranti, serie Netflix… cosa prepara il famoso parco divertimenti per gli anni a venire

l’essenziale

In occasione del suo 35° anniversario, il Parc Astérix riserva molte sorprese ai suoi visitatori. Dopo un’affluenza record di 2,8 milioni di visitatori, il parco gallico punta a 3 milioni. Una mania che continua, con una serie Netflix prevista per il 2025 dall’editore di Asterix.

Per il Parc Astérix il dado è tratto. Il famoso parco divertimenti gallico festeggia il suo 35esimo anniversario e pensa già al futuro: vuole investire il 20% del suo fatturato negli anni a venire. Entro il 2028, un’area di quattro ettari sarà completamente ripristinata, riferiscono i nostri colleghi di Figaro. Ma il 2024 ha già in serbo delle sorprese per i visitatori.

10 milioni di euro per il 35esimo anniversario del parco

È il Festival Toutatis che accoglierà la nuova attrazione per famiglie del 2024: il Tour de Numérobis. Trasporterà i visitatori su sedie volanti fino a un’altezza di 40 metri. In questa zona tematica sul tema degli egiziani erano già stati investiti 36 milioni di euro, un record dall’apertura del parco nel 1989.

Dopo 35 anni di esistenza, Le Grand Splatch si rinnova. Viene ribattezzato “La Vengeance des Pirates” per accompagnare i visitatori in un viaggio nel mondo dei famosi Pirati dei fumetti.

Altra novità: alla sfilata dei personaggi famosi dei fumetti si aggiungerà un carro ispanico. E per restare nello spettacolo, il parco lancia il suo primo musical gallico al teatro Panoramix. “È una follia” vedrà protagonisti gli eroi gallici Goscinny e Uderzo dal 30 marzo. In totale, il parco ha messo sul tavolo 10 milioni di euro per le novità dell’anniversario.

Leggi anche:

Vendite di libri: Asterix regna ancora sovrano

Obiettivo 2028: un programma fitto di impegni

Ma per fronteggiare la concorrenza – tra cui Disneyland e i suoi 2 miliardi di investimenti nel 2018 – il parco guarda oltre.

Una nuova attrazione per famiglie è già prevista per il 2025 in sostituzione della Nationale 7, chiusa lo scorso novembre. Guy Vassel non ha voluto dire altro ai colleghi del Figaro, ma promette la “spartizione” dei posti uno di fronte all’altro.

Poi due attrazioni per bambini e “un grandissimo ristorante” nella zona greca del parco divertimenti per il 2026.

Obiettivo finale: attualizzare il quartiere di rue de Paris, per sostituirlo con attrazioni, ristoranti e negozi, sul tema dei fumetti, tra il 2027 e il 2028.

Il parco aveva già battuto il record di presenze con 2,8 milioni di visitatori nella stagione 2023. Prossimo obiettivo: 3 milioni di visitatori.

Una serie Netflix nel 2025

La frenesia di Asterix continua. L’editore di Asterix ha annunciato che una serie animata sarà trasmessa sulla piattaforma Netflix nel 2025 (e non nel 2024, come precedentemente annunciato).

Leggi anche:

La serie animata Asterix diretta da Alain Chabat per Netflix sarà prodotta a Tolosa

Dopo aver diretto “Asterix e Obélix: Mission Cléopatre” nel 2002, è Alain Chabat che adatterà sul piccolo schermo l’album “Le Combat des chefs”. La serie sarà prodotta a Tolosa, nello studio TAT.

35 anni di Parc Astérix: attrazioni, ristoranti, serie Netflix... cosa prepara il famoso parco divertimenti per gli anni a venire - 1

hot Twitch.tv: come aggiornare la password o abilitare l'autenticazione a due fattori?


hot Come si elimina l'app Textfree?


hot Come si eliminano i contatti dall'account Samsung?


hot Come posso recuperare il mio account Facebook cancellato?


hot Come faccio a eliminare un'immagine dal mio Dropbox


hot Come eliminare il tuo account Yahoo?


hot Come cambiare posizione su iPhone?


hot Dragon Ball FighterZ arriverà su PS5 e Xbox Series X|S il 29 febbraio


hot Come condividere Tik Tok su Instagram Story?


hot Come trovare i post aggiunti ai segnalibri su Instagram?



Daniel Wright

Con oltre 25 anni di esperienza come sviluppatore di sistemi operativi, ho dedicato la mia carriera a padroneggiare le complessità di vari sistemi operativi. Il mio viaggio con Linux è iniziato nel 1999 e dal 2015 è diventato il mio sistema operativo quotidiano preferito. Condividendo le mie conoscenze e la passione per la tecnologia, sono anche insegnante presso The Game Assembly, nutrendo la prossima generazione di sviluppatori di talento. Con particolare attenzione alla sicurezza DDoS, mi sforzo di proteggere sistemi e reti da attacchi dannosi, garantendo un ambiente online sicuro e stabile.