Con nuovi accordi sulla difesa, Australia e Francia “ricostruiscono e ripristinano” le relazioni dopo lo shock dell’AUKUS

dell

Con nuovi accordi sulla difesa, Australia e Francia “ricostruiscono e ripristinano” le relazioni dopo lo shock dell’AUKUS

Catherine Colonna, Ministro degli Affari Esteri francese e Penny Wong, Ministro degli Affari Esteri australiano, lanciano la road map Australia-Francia. (La senatrice Penny Wong su X)

SYDNEY – Il ministro degli Esteri francese è venuto a Canberra per dare una nuova svolta alle relazioni del suo paese con l’Australia, con le due potenze del Pacifico che annunciano una road map bilaterale Francia-Australia che include più esercitazioni militari, più cooperazione nella difesa e una maggiore condivisione di intelligence.

“Stiamo approfondendo l’interoperabilità militare attraverso attività congiunte più complesse. Stiamo intensificando i dialoghi, gli scambi strategici e la condivisione di informazioni per rafforzare la nostra comprensione reciproca e rafforzare la cooperazione in risposta alle nostre sfide strategiche comuni”, si legge nella tabella di marcia firmata lunedì.

Inoltre, entrambi i paesi beneficeranno di un maggiore accesso alle reciproche strutture di difesa. “Il miglioramento dell’accesso francese alle installazioni di difesa australiane porterà la cooperazione a un nuovo livello. Un maggiore accesso australiano alle installazioni di difesa francesi nel Pacifico e nell’Oceano Indiano faciliterà una presenza australiana più sostenuta nelle aree operative prioritarie”, afferma la tabella di marcia.

CORRELATO: L’Australia sta sviluppando un cloud di intelligence “top secret” per collaborare con le agenzie di spionaggio statunitensi e britanniche

Parigi e Canberra mirano inoltre ad aumentare la cooperazione “reciprocamente vantaggiosa” nel settore della difesa, “attraverso un programma di dialoghi, scambi e iniziative congiunte volti a promuovere una maggiore collaborazione tra le nostre rispettive industrie della difesa”. Ciò include le attività svolte nel quadro della dichiarazione di intenti di cooperazione nella sfera spaziale militare e la consegna congiunta di munizioni da 155 mm all’Ucraina.

Il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna, durante la sua prima visita nel fortunato Paese, ha detto che entrambi i paesi vogliono “voltare pagina” sulla controversia AUKUS, quando, con sorpresa dell’Australia, hanno annullato un accordo da 90 miliardi di dollari australiani. (59 miliardi di dollari) accordo per l’acquisto di un sottomarino d’attacco francese a propulsione convenzionale e decise di costruire le proprie imbarcazioni SSN AUKUS a propulsione nucleare con l’aiuto del Regno Unito e degli Stati Uniti. Quando il precedente governo Scott Morrison annunciò l’accordo AUKUS, la Francia richiamò il suo ambasciatore ed escluse l’Australia da una partnership strategica.

“Il nostro compito era ricostruire, resettare, per usare la parola appropriata. Non so quale preferisci”, ha detto Colonna durante la visita.

Il nuovo riassetto delle relazioni è stato in realtà il culmine di un processo iniziato nel luglio dello scorso anno quando il nuovo primo ministro australiano, Anthony Albanese, ha visitato Parigi e ha dichiarato: “Le relazioni dell’Australia con la Francia sono importanti. La fiducia, il rispetto e l’onestà contano. Questo è il modo in cui affronterò la nostra relazione.

È stato premiato quando i due paesi hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui affermavano che il presidente francese Emmanuel Macron e Albanese si erano impegnati a “costruire una relazione più stretta e più forte”. MacRon aveva precedentemente accusato Morrison di aver mentito riguardo all’annullamento del contratto del sottomarino d’attacco francese.

Colonna ha detto lunedì ai giornalisti che “l’Indo-Pacifico è una priorità assoluta per la Francia. Siamo una ___one del Pacifico.

“Siamo determinati a intensificare la nostra cooperazione con i nostri partner nella regione, incluso ovviamente il nostro partner numero uno nella regione, l’Australia. E dobbiamo farlo per affrontare le sfide globali, ma anche per preservare l’ordine basato sulle regole che abbiamo a cuore e che a volte vediamo indebolito”, ha affermato.

Si è presa un momento per augurare “una pronta guarigione all’ufficiale della marina australiana che è rimasto ferito in (un) recente incidente, un incidente che non sarebbe dovuto accadere”.

“La Francia è una potenza nel Pacifico, una potenza in Europa e una potenza multilaterale, e questa è una partnership molto importante per l’Australia”, ha affermato il ministro degli Esteri australiano Penny Wong.

La Francia conta infatti circa 3.000 soldati di stanza nel Pacifico, principalmente a Nouméa e in Nuova Caledonia. E l’impegno della Francia nella regione si sta rafforzando, con Macron che si impegna a schierare 200 soldati aggiuntivi a Nouméa e investire 150 milioni di euro. ($ 162 milioni) lì, così come la creazione di un’accademia del Pacifico per aiutare ad addestrare gli eserciti regionali.

La nuova tabella di marcia prevede inoltre una maggiore cooperazione in Antartide con l’Australia, nonché il lavoro sui minerali critici, un settore in cui l’Australia è leader mondiale.

Con nuovi accordi sulla difesa, Australia e Francia “ricostruiscono e ripristinano” le relazioni dopo lo shock dell’AUKUS - 1

hot Quanto costa For Honor su Ps4?


hot Come posso rimuovere Samsung Cloud dal mio telefono?


hot Gmail: come inviare un'e-mail a vari contatti con un clic?


hot Come si elimina un account Microsoft?


hot Jobless Reincarnation rivela gli artisti dei temi della seconda stagione


hot Come annullare il salvataggio dei post di Instagram?


hot Come fare uno screenshot su Iphone 8?


hot Puoi eliminare un account di posta elettronica Yahoo?


hot Assassin's Creed Infinity spiegato: novità, storia, uscita...


hot Come utilizzare Powershare wireless sul Galaxy S10?



Russell Morgan

forte background formativo e passione per la programmazione. Dopo aver studiato presso la prestigiosa Università di Scienze Applicate di Monaco, ha approfondito le sue conoscenze ottenendo un MS in Ingegneria Informatica presso l'Università di Santa Clara nel 2006. Armato di una profonda conoscenza dei principi dell'ingegneria informatica, Russell si immerge nel mondo della programmazione con grande entusiasmo . Dalla scrittura di codice elegante all'affrontare sfide complesse, abbraccia le complessità del regno digitale. Espandendo costantemente il suo set di competenze, Russell rimane all'avanguardia della tecnologia, sempre alla ricerca di nuove opportunità per innovare e creare soluzioni trasformative.