Dopo 17 giorni bloccati nel tunnel, i lavoratori indiani affermano che la speranza li ha tenuti in vita

vita

Dopo 17 giorni bloccati nel tunnel, i lavoratori indiani affermano che la speranza li ha tenuti in vita

Tunnel Silkyara (India) (AFP) – Dopo 17 giorni trascorsi intrappolati nel crollo di un tunnel stradale himalayano che stavano costruendo, i lavoratori indiani hanno descritto l’orrore della loro dura prova, e le speranze e le preghiere che li hanno tenuti forti.

“Eravamo davvero spaventati, in ogni momento avevamo l’impressione che la morte fosse vicina”, ha detto mercoledì all’AFP Deepak Kumar, un soccorritore. “Non sapevamo se le nostre vite sarebbero state salvate oppure no. »

Gli uomini sono stati accolti come eroi dopo essere stati trasportati martedì sera attraverso 57 metri (187 piedi) di tubi d’acciaio su barelle appositamente dotate di ruote, il culmine di una maratona di operazioni ingegneristiche.

Avvolti in ghirlande di calendule arancioni, furono accolti con applausi selvaggi.

“Il mondo è di nuovo bello per noi”, ha detto all’AFP Sabah Ahmad, un soccorritore, descrivendo il dolore di sentire la voce “preoccupata e disperata” di sua moglie mentre era intrappolato.

“So che è stato un momento difficile per chi era dentro e ancora più difficile per le famiglie fuori”, ha detto Ahmad, originario del Bihar, uno degli stati più poveri dell’India. India.

“Ma alla fine ne siamo usciti, e questa è l’unica cosa che conta.” »

Sua moglie Musarrat Jahan, parlando all’AFP per telefono dal Bihar, ha detto che “nessuna parola” potrebbe spiegare quanto si sentisse felice.

“Non solo mio marito ha avuto una nuova vita, ma anche noi abbiamo avuto una nuova vita”, ha detto. “Non lo dimenticheremo mai”.

‘Speranza persa’

Le precedenti speranze di raggiungere gli uomini furono ripetutamente deluse dalla caduta di detriti e dal guasto di diverse perforatrici, e gli uomini raccontarono quanto fosse stato difficile mantenere alto il morale.

“Non è stato facile”, ha detto Kumar. “Dopo tre o quattro giorni all’interno del tunnel crollato, e senza che la squadra di soccorso ci raggiungesse, la realtà è che la nostra fiducia e fiducia erano ai minimi storici. »

La maggior parte degli uomini intrappolati sono lavoratori migranti che hanno lasciato le loro case per trovare lavoro, lavorando nel tunnel Silkyara, nello stato settentrionale dell’Uttarakhand, a centinaia di chilometri dalle loro case ai piedi del gelido Himalaya.

Le squadre di soccorso hanno quindi allestito un centralino telefonico per consentire alle famiglie lontane dal luogo di chiamare.

Dopo 17 giorni bloccati nel tunnel, i lavoratori indiani affermano che la speranza li ha tenuti in vita - 1

“Ho detto alla mia famiglia: ‘Sto bene e in salute, non preoccupatevi, andrà tutto bene, presto usciremo’”, ha detto Kumar.

“Ma mentre dicevo loro queste parole, a volte avevo la forte sensazione che non avrei mai potuto vedere i miei genitori. »

Guriya Devi, moglie dell’operaio salvato Sushil Kumar, ha detto all’AFP che la famiglia “ha attraversato momenti orribili e talvolta abbiamo perso la speranza”.

Chamra Oraon, 32 anni, dello stato di Jharkhand, ha descritto l’orrore che ha provato quando ha sentito un forte scoppio e i detriti hanno iniziato a cadere in profondità all’interno del tunnel stradale di montagna il 12 novembre – e il terrore quando la caduta di massi ha bloccato l’unica via di fuga con tonnellate di detriti. macerie.

“Ho corso per salvarmi la vita ma sono rimasto bloccato dalla parte sbagliata”, ha detto al quotidiano Indian Express. “Quando è diventato chiaro che saremmo rimasti lì per molto tempo, siamo diventati irrequieti e affamati. Ma abbiamo pregato in silenzio per chiedere aiuto. »

Subodh Kumar Verma ha detto all’AFP che le prime 24 ore nel tunnel sono state le peggiori, quando temevano di morire di fame, se prima non fosse mancata loro l’aria.

“Abbiamo affrontato problemi legati al cibo e all’aria per 24 ore lì”, ha detto Verma.

Ma il morale si è risollevato dopo che le squadre di soccorso sono riuscite a collegarvi un tubo sottile, portando ossigeno.

Dopo 17 giorni bloccati nel tunnel, i lavoratori indiani affermano che la speranza li ha tenuti in vita - 3

Inizialmente si trattava solo di piccoli pacchetti di riso soffiato e semi, ma pochi giorni dopo il tubo è stato ampliato per poter inviare veri e propri pasti a base di lenticchie e riso, confezionati in bottiglie di plastica e spediti tramite scivolo.

“Dopo che i prodotti alimentari sono stati inviati attraverso i tubi, le cose sono migliorate”, ha detto Verma.

“Quando abbiamo mangiato il primo pezzo, abbiamo sentito che qualcuno dall’alto ci aveva contattato”, ha detto Oraon all’Express.

Ma era difficile rimanere occupati in attesa di aiuto, con i lavoratori che giocavano sui loro telefoni, che potevano caricare perché rimaneva la corrente.

“Ci siamo tuffati in Ludo al telefono”, ha detto Oraon. “Abbiamo parlato tra di noi e ci siamo conosciuti.”

“Cavalieri in armatura da minatore”

Sebbene intrappolati, gli uomini avevano molto spazio nel tunnel, con l’area interna che misurava 8,5 metri di altezza e si estendeva per circa due chilometri.

Dopo 17 giorni bloccati nel tunnel, i lavoratori indiani affermano che la speranza li ha tenuti in vita - 5

Arnold Dix, presidente dell’Associazione inter___onale dei tunnel e dello spazio sotterraneo, che ha assistito gli ingegneri, ha detto di aver sentito che gli uomini erano impegnati a “giocare a cricket” mentre aspettavano i soccorsi.

Alla fine è successo martedì. Dopo che una trivella gigante è stata frantumata da travi metalliche sepolte tra le macerie, una squadra di minatori ha scavato a mano la sezione finale utilizzando la cosiddetta tecnica del “buco del topo” all’interno di uno stretto tubo.

I media indiani hanno soprannominato gli scavatori “rock star”.

“Cavalieri in armatura da minatore”, li chiamava il Times of India. ” Asso di spade “.

© 2023 AFP

Dopo 17 giorni bloccati nel tunnel, i lavoratori indiani affermano che la speranza li ha tenuti in vita - 7

hot Vengeance Dettagli storia, demoni e DLC


hot Cambiare la posizione dei download di Sony Xperia 1 IV?


hot 7 corsi di formazione per sviluppare le tue competenze di marketing digitale


hot Cambiare la posizione dei download di Pocophone X4 Pro?


hot Cambiare la posizione dei download di Pocophone M4?


hot Social network: i principali KPI da seguire per il tuo brand


hot PlayStation supporterà le passkey come alternativa alla password


hot Accelerazione delle chiamate su WhatsApp grazie ai Contatti preferiti


hot Il CEO di Insight Timer sconvolto dal brusco cambiamento di Apple nelle regole dell'App Store


hot I giocattoli ___ contengono malware?



Owen Cox

Incontra Owen Cox, un giocatore appassionato con una ricca storia nel mondo dei giochi. Dal possedere quasi tutte le console dall'Atari 2600 all'indulgere nei giochi per oltre due decenni, l'amore di Owen per i giochi non conosce limiti. Con esperienza nella vendita al dettaglio di giochi, ha avuto l'opportunità di immergersi nella vivace comunità di gioco e condividere la sua esperienza con altri appassionati. Inoltre, Owen ha lavorato presso Deloitte USI, affinando le sue capacità professionali in un ambiente dinamico. Attualmente, come specialista dell'inventario presso Best Buy, continua a contribuire al panorama in continua evoluzione della tecnologia e dei giochi.