Gli eurodeputati adottano proposte per la vecchiaia ma chiedono “mezzi”

Ξ News

Gli eurodeputati adottano proposte per la vecchiaia ma chiedono “mezzi”

Sospeso da metà aprile, l’esame del disegno di legge proposto da Emmanuel Macron sulla vecchiaia è ripreso lunedì 20 novembre all’Assemblea ___onale con l’adozione di nuovi articoli sull’aiuto domiciliare e sulle case di cura, nonostante le forti critiche dell’opposizione, e anche nel campo presidenziale, di fronte alla mancanza di ambizione di fronte alla sfida dell’invecchiamento.

Questo testo ha una dimensione “sociale” contro “abuso” anziani e per facilitare “diritto di visita” parenti nelle case di cura, dopo il trauma di molte famiglie durante la crisi del Covid-19, ha sottolineato il ministro della Solidarietà, Aurore Bergé.

Ha anche lo scopo di “facilitare il lavoro quotidiano” aiuto domiciliare, tramite tessera professionale. In conclusione, i deputati hanno adottato un articolo per il pagamento di un aiuto finanziario annuale ai dipartimenti, per coprire le spese di trasporto dei professionisti dell’aiuto domiciliare.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri abbonati Il disegno di legge “Invecchiare bene” torna all’Assemblea con la promessa di una legge programmatica sulla vecchiaia

Aiuti finanziari per la mobilità

Contro il parere del governo, i deputati hanno adottato un emendamento di Astrid Panosyan-Bouvet (Rinascimento) per condizionare gli aiuti finanziari alla mobilità concessi dallo Stato ai dipartimenti che consentano di prolungare il tempo di viaggio assimilato al tempo di lavoro per un prezzo inferiore più di trenta minuti. (rispetto a meno di quindici minuti).

L’Assemblea ha inoltre adottato una proposta del governo volta a consentire ai dipartimenti di sperimentare il finanziamento dell’aiuto domiciliare su base fissa, anziché secondo l’attuale tariffa oraria. L’idea è quella di tenere meglio conto di alcuni costi che non sono ancora stati presi in considerazione.

Aurore Bergé ha annunciato, in questa occasione, il lancio di una missione d’informazione sull’organizzazione e il finanziamento dell’aiuto domiciliare. Se le opposizioni hanno votato in larga parte a favore del provvedimento, hanno denunciato congiuntamente la mancanza di annunci in merito ” significa ” assegnato. “Se non rispondi alla domanda “quanto”, sarà vano”ha lanciato François Ruffin.

Gestione delle case di riposo

Sui dibattiti ha pesato la questione del finanziamento di una vasta riforma sulla vecchiaia. Lunedì, quando i dibattiti sono ripresi, Aurore Bergé ha insistito sulla “100 milioni di euro in più” frecce per “Aiuti alla mobilità per gli assistenti domestici”.

“Queste sono briciole”ribatté François Ruffin. “Sarà necessario aumentare i contributi obbligatori per finanziare la riforma della vecchiaia”ha avvertito anche Jérôme Guedj (PS).

In serata, l’Assemblea ha inoltre adottato misure consensuali affinché una parte maggiore del finanziamento delle case di cura sia destinata alla prevenzione della perdita di autonomia o della malnutrizione e alle attività fisiche o alla stimolazione cognitiva.

Ma la sinistra chiede un’ampia riforma delle case di riposo, e il resto sarà a carico dei residenti e delle loro famiglie. Un emendamento socialista, adottato con il sostegno del governo, mira a impedire il tacito rinnovo delle approvazioni delle case di cura le cui valutazioni hanno rivelato problemi.

Corsi online, corsi serali, workshop: sviluppa le tue competenze

Scoprire

Martedì gli eurodeputati riprenderanno l’esame di altri emendamenti sulle case di riposo, volti a trarre insegnamento dallo scandalo Orpea.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri abbonati A un anno dallo scandalo Orpea, provvedimenti molteplici e fragili

Una legge di programmazione “più ambiziosa”.

Venerdì, presentando una strategia del governo per far fronte all’invecchiamento della popolazione, il ministro ha risposto a una delle richieste ricorrenti dei detrattori del testo, annunciando una futura legge di programmazione più ambiziosa sulla vecchiaia. Lunedì ha supplicato “un testo scritto insieme a tutti i partiti politici”.

Anche nella maggioranza sorgono domande. “Ne avevamo davvero bisogno? » di questo disegno di legge prima “una grande legge della programmazione? Poche persone ne capiscono molto. »ha dichiarato Bruno Millienne (MoDem).

Promessa da Emmanuel Macron all’inizio del suo primo mandato quinquennale e richiesta dai professionisti del settore, questa legge di programmazione è stata richiesta all’unanimità dall’Assemblea in aprile.

Lei “fisserà un quadro, obiettivi da raggiungere entro il 2030 e modalità di finanziamento”, secondo il ministro. Nel 2030, un francese su tre avrà più di 60 anni. E ci saranno più persone con più di 65 anni che con meno di 15 anni.

Le Monde con l’AFP

gn francia

Gli eurodeputati adottano proposte per la vecchiaia ma chiedono “mezzi” - 1

hot Come aggiornare Ios 8 0 su Iphone 4?


hot Come utilizzare due Whatsapp in un telefono 2016?


hot Cosa significa quando chiami qualcuno e ti viene detto: inserisci la password?


hot Come controllare la cronologia bio su Instagram?


hot Come faccio a eliminare il Facebook di qualcun altro dal mio telefono?


hot Windows 10, 8 e 7: abilitare o disabilitare Superfetch?


hot Come riprodurre film su PS4 da un disco rigido esterno?


hot Come aggiungere testo a Instagram?


hot Account Google: come salvare automaticamente le informazioni di contatto?


hot Come si elimina il vecchio nome utente su Roblox?



Stephen Gonzales

persona dinamica con una vasta gamma di talenti e passioni. Con un background nello sviluppo web, ha affinato le sue capacità nella creazione di esperienze digitali innovative e user-friendly. In qualità di CEO di Hire Quality Software, Stephen guida un team dedicato alla fornitura di soluzioni software di prim'ordine. Con un percorso di programmazione che risale al 1981, ha imparato linguaggi come Fortran, Pascal, C, Python, icone e logica ladder. Al di là della sua esperienza tecnica, Stephen abbraccia la vita come creatore, giocatore, sostenitore del cibo professionista, evangelista del web e nerd dei viaggi. Attraverso i suoi diversi interessi, cerca continuamente di avere un impatto in vari domini e condividere il suo amore per la tecnologia, il cibo e l'esplorazione con il mondo.