“Joe Biden ha mentito al popolo americano”…i repubblicani lanciano un’inchiesta di impeachment contro il presidente degli Stati Uniti

Ξ News

“Joe Biden ha mentito al popolo americano”…i repubblicani lanciano un’inchiesta di impeachment contro il presidente degli Stati Uniti

l’essenziale

Il leader repubblicano della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Kevin McCarthy, ha annunciato martedì l’apertura di un’inchiesta di impeachment contro il presidente Joe Biden per i controversi affari esteri di suo figlio.

“Chiedo ad una commissione della Camera di aprire un’indagine formale di impeachment”, ha dichiarato martedì 12 settembre il leader repubblicano della Camera dei rappresentanti americana, Kevin McCarthy. Crede che il presidente Joe Biden abbia “mentito” al popolo americano riguardo ai controversi affari di suo figlio all’estero. La Casa Bianca ha immediatamente denunciato questa indagine, avviata poco più di un anno prima delle elezioni presidenziali del 2024, accusando i repubblicani di ricorrere alle “peggiori manovre politiche estreme”.

La Costituzione degli Stati Uniti prevede che il Congresso possa mettere sotto accusa il presidente per “tradimento, corruzione o altri gravi crimini e delitti”. I repubblicani alla Camera dei Rappresentanti, in maggioranza da gennaio, stanno conducendo una serie di indagini parlamentari sugli affari del figlio minore di Joe Biden. Questi funzionari eletti hanno “individuato accuse serie e credibili sulla condotta del presidente Biden”, ha assicurato Kevin McCarthy, accusando il democratico di alimentare una “cultura della corruzione”. “Il presidente Biden ha mentito al popolo americano su ciò che sapeva sugli affari esteri della sua famiglia”, ha accusato il presidente della Camera dei Rappresentanti.

Impeachment improbabile

“I repubblicani della Camera hanno indagato sul presidente per nove mesi e non hanno trovato prove di illeciti”, ha detto il portavoce della Casa Bianca, Ian Sams, sul social network Twitter. Tuttavia, per il momento questa indagine non ha quasi alcuna possibilità di portare all’impeachment di Joe Biden, il suo partito che ha la maggioranza al Senato. La Camera alta sarebbe infatti chiamata a giudicare il presidente qualora venisse incriminato da esponenti eletti.

Hunter Biden, ex uomo d’affari di 53 anni, è diventato il bersaglio preferito della destra americana. I funzionari eletti lo criticano in particolare per aver concluso accordi dubbi in Ucraina e Cina mentre Joe Biden era vicepresidente di Barack Obama (2009-2017), sfruttando il nome e le reti di suo padre. Il presidente 80enne ha sempre sostenuto pubblicamente il figlio, con un passato pieno di dipendenze, alle prese anche con la giustizia, accusato di possesso illegale di arma da fuoco.

L’apertura della procedura di impeachment è richiesta da mesi dall’ala trumpista del Partito repubblicano, con la quale il leader Kevin McCarthy ha dovuto scendere a numerosi compromessi per ottenere l’accesso al trespolo a gennaio. Diversi esponenti moderati del Partito repubblicano si oppongono tuttavia all’apertura di questa indagine, per paura di trasformare la procedura in un esercizio puramente di parte. Questa indagine sarà condotta da James Comer, capo della commissione investigativa della Camera e Jim Jordan, capo della commissione giudiziaria; due detrattori di Joe Biden. “Sulla base delle prove che abbiamo, siamo favorevoli all’apertura di un’indagine di impeachment”, hanno affermato gli alleati di Kevin McCarthy in una dichiarazione congiunta.

Nessun impeachment fino ad oggi negli Stati Uniti

I democratici rispondono che questi sforzi della destra sono solo cortine di fumo per nascondere i problemi legali che si stanno accumulando per Donald Trump. L’ex presidente 77enne, che potrebbe affrontare nuovamente Joe Biden nel novembre 2024, è stato incriminato quattro volte in meno di sei mesi. “Non ci sono prove in questo caso, solo l’ordine di licenziamento emesso da Trump”, ha denunciato la sua rivale politica, la democratica eletta Debbie Wasserman Schultz.

Mai un presidente è stato messo sotto accusa nella storia americana. Tre sono stati messi sotto accusa: Andrew Johnson nel 1868, Bill Clinton nel 1998 e Donald Trump nel 2019 e nel 2021. Ma alla fine sono stati tutti assolti. Richard Nixon preferì dimettersi nel 1974 per evitare l’impeachment da parte del Congresso a causa dello scandalo Watergate.

“Joe Biden ha mentito al popolo americano”…i repubblicani lanciano un’inchiesta di impeachment contro il presidente degli Stati Uniti - 1

hot Vengeance Dettagli storia, demoni e DLC


hot Cambiare la posizione dei download di Sony Xperia 1 IV?


hot 7 corsi di formazione per sviluppare le tue competenze di marketing digitale


hot Cambiare la posizione dei download di Pocophone X4 Pro?


hot Cambiare la posizione dei download di Pocophone M4?


hot Social network: i principali KPI da seguire per il tuo brand


hot PlayStation supporterà le passkey come alternativa alla password


hot Accelerazione delle chiamate su WhatsApp grazie ai Contatti preferiti


hot Il CEO di Insight Timer sconvolto dal brusco cambiamento di Apple nelle regole dell'App Store


hot I giocattoli ___ contengono malware?



Daniel Wright

Con oltre 25 anni di esperienza come sviluppatore di sistemi operativi, ho dedicato la mia carriera a padroneggiare le complessità di vari sistemi operativi. Il mio viaggio con Linux è iniziato nel 1999 e dal 2015 è diventato il mio sistema operativo quotidiano preferito. Condividendo le mie conoscenze e la passione per la tecnologia, sono anche insegnante presso The Game Assembly, nutrendo la prossima generazione di sviluppatori di talento. Con particolare attenzione alla sicurezza DDoS, mi sforzo di proteggere sistemi e reti da attacchi dannosi, garantendo un ambiente online sicuro e stabile.