La “spia” di una nave da guerra russa su un mercantile del Mar Nero

Ξ News

La “spia” di una nave da guerra russa su un mercantile del Mar Nero

Domenica, una nave da guerra russa ha sparato colpi di avvertimento contro una nave mercantile battente bandiera di Palau nel Mar Nero sudoccidentale, ha detto il ministero della Difesa russo.

In una dichiarazione rilasciata poche ore dopo l’incidente delle 7 del mattino, il ministero russo ha affermato che la nave, Sukra Okan, non ha risposto alla richiesta della loro nave da guerra Vasily Bykov di fermare e ispezionare il suo carico.

Leggi e decidi

Unisciti a EUobserver oggi

Diventa un esperto di Europa

Accedi istantaneamente a tutti gli articoli e 20 anni di archivi. Prova gratuita di 14 giorni.

… o registrati come gruppo

“Per fermare con la forza la nave, dalla nave da guerra russa è stato aperto il fuoco di avvertimento da parte di armi leggere automatiche”, si legge nella dichiarazione.

L’avvertimento arriva settimane dopo che la Russia si è ritirata da un accordo sui cereali in base al quale l’Ucraina esportava grano e altri prodotti attraverso il Mar Nero.

La squadra di ispezione russa stava cercando “beni proibiti”, ha detto. Come indicato in precedenza, Mosca vede qualsiasi nave diretta nelle acque ucraine come una potenziale minaccia e, secondo la Russia, la nave battente bandiera di Palau si stava dirigendo verso il porto ucraino di Izmhail quando la squadra ispettiva gli ha ordinato di fermarsi.

Tuttavia, i dati della piattaforma di dati marittimi Refinitiv hanno mostrato che la nave si trovava vicino alla costa bulgara in quel momento e si stava dirigendo verso il porto rumeno di Sulina dopo l’ispezione, ha riferito Reuters.

Uno dei consiglieri del presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha definito l’attacco una “chiara violazione del diritto inter___onale del mare” sui suoi social media.

“L’Ucraina trarrà tutte le conclusioni necessarie e sceglierà la migliore risposta possibile”, ha affermato Mykhailo Podolyak. Cinguettio.

Sia la Russia che l’Ucraina sono i principali produttori di cereali, come il grano, e facevano affidamento sul Mar Nero come principale via di trasporto per queste esportazioni agricole.

A seguito dell’aggressione militare della Russia contro l’Ucraina nel febbraio 2022, circa 20 milioni di tonnellate di grano sono state bloccate nei porti ucraini, provocando un aumento dei prezzi alimentari globali.

Nel luglio 2022, sotto gli auspici della Turchia e delle ___oni Unite, Russia e Ucraina hanno raggiunto un accordo per aprire un corridoio del Mar Nero per consentire il trasporto di questo cibo, nonché il controllo russo delle navi in ​​cerca di armi all’ingresso del Mar Nero Mare. Mare.

Come risultato dell’accordo, che è stato prorogato più volte, circa 33 milioni di tonnellate di grano sono state spedite dai porti ucraini e alla fine i prezzi dei prodotti alimentari si sono stabilizzati.

I prezzi sono ora diminuiti di circa il 20%, attenuando i timori di scarsità di cibo nei paesi africani e mediorientali che dipendono maggiormente dalle esportazioni ucraine e le cui forniture erano già messe a dura prova dai prezzi elevati.

euobserver-neweurope

La “spia” di una nave da guerra russa su un mercantile del Mar Nero - 1

hot Vengeance Dettagli storia, demoni e DLC


hot Cambiare la posizione dei download di Sony Xperia 1 IV?


hot 7 corsi di formazione per sviluppare le tue competenze di marketing digitale


hot Cambiare la posizione dei download di Pocophone X4 Pro?


hot Cambiare la posizione dei download di Pocophone M4?


hot Social network: i principali KPI da seguire per il tuo brand


hot PlayStation supporterà le passkey come alternativa alla password


hot Accelerazione delle chiamate su WhatsApp grazie ai Contatti preferiti


hot Il CEO di Insight Timer sconvolto dal brusco cambiamento di Apple nelle regole dell'App Store


hot I giocattoli ___ contengono malware?



Gerald Russell

un appassionato studente di ingegneria meccanica presso l'Università di Tecnologia di Compiègne. Con una sete di conoscenza e una mente curiosa, Gerald si tuffa nelle profondità della programmazione, immergendosi nel mondo del codice. Da appassionato di tecnologia e autoproclamatosi ingegnere pazzo, si diverte a spingere i limiti di ciò che è possibile. Ispirato dal suo profondo fascino per la tecnologia, Gerald si è avventurato nel regno dell'imprenditorialità, fondando una startup tecnologica che mira a rivoluzionare il settore. Spinto dalla sua insaziabile curiosità e dalla sua incessante ambizione, Gerald continua a plasmare il suo percorso, sempre guidato dalla ricerca dell'innovazione e dal desiderio di avere un impatto duraturo.