tutto quello che devi sapere sui perimetri di sicurezza e sulle condizioni del traffico durante i Giochi

Ξ News

tutto quello che devi sapere sui perimetri di sicurezza e sulle condizioni del traffico durante i Giochi

Il ministro dei Trasporti, Clément Beaune, aveva avvertito a metà novembre: le condizioni di viaggio e di traffico nella regione parigina saranno “hardcore” durante i Giochi Olimpici e Paralimpici dell’estate 2024 (dal 26 luglio all’11 agosto, poi dal 28 agosto all’8 settembre).

Per questo motivo, qualche giorno prima, uno dei protagonisti della preparazione dell’evento aveva sottolineato l’importanza di questa fine d’anno: sarà necessario, aveva spiegato, lavorare molto. anticipazione, informazione e consultazione dei diversi soggetti interessati sui vincoli che i Giochi imporranno.

Eccoci qui. Laurent Nuñez, capo della polizia di Parigi, ha rivelato, in un’intervista esclusiva a Parisian, quali saranno i perimetri di sicurezza attorno ai siti e gli elementi di regolamentazione del traffico.

Come sarà regolamentato l’accesso ai siti e la circolazione all’interno dei siti?

Sono state definite quattro zone. Saranno implementati in tutti i luoghi in cui si svolgeranno le gare nell’Ile-de-France, così come nei villaggi degli atleti e dei media e nei luoghi delle feste.

Due di queste aree saranno ubicate in prossimità dei siti. Queste sono le zone di sicurezza.

Un primo livello sarà costituito da un perimetro di protezione, o Silt (dalla legge sulla sicurezza interna e sulla lotta al terrorismo). Per partecipare devi essere cercato.

Secondo la prefettura ciò non dovrebbe preoccupare i residenti, fatta eccezione per la cerimonia di apertura e per alcuni rari siti.

Un secondo livello, denominato “perimetro organizzativo”, sarà accessibile solo alle persone accreditate (organizzazione, atleti e dirigenti, giornalisti, fornitori di servizi, ecc.) o munite di biglietto.

Per quanto riguarda la circolazione, anche qui sono stati definiti due livelli, con un perimetro blu e un perimetro rosso. Entrambi riguarderanno solo i veicoli a motore (a due o quattro ruote), ma non biciclette o pedoni.

Nella zona blu, qualificata come zona di “traffico di transito” saranno autorizzati a circolare solo i veicoli delle persone che ci vivono, ci lavorano o devono recarsi in un esercizio commerciale o in un ristorante (addetti alle consegne).

Nella zona rossa, invece, la circolazione sarà vietata. A meno che non si usufruisca di un’esenzione. La Questura sottolinea che il flusso pedonale sarà significativo e che questo eviterà ogni rischio di disturbo o aggressione. Saranno inoltre definiti specifici punti di accesso.

Le mappe che mostrano questi quattro perimetri saranno presto pubblicate online.

Leggi anche: Parigi 2024: in corso di stesura l’elenco delle scuole per le quali verrà posticipato l’anno scolastico 2024

Verranno applicate limitazioni al traffico durante i Giochi?

Sì e no.

Le restrizioni saranno in vigore per tutta la durata dei Giochi Olimpici e Paralimpici. Tranne in particolare nel Centro di Parigi (Concorde, Invalides, Grand Palais, Champ-de-Mars, Trocadéro), dove i siti saranno chiusi al traffico poco prima dell’inizio dei Giochi.

Notiziario

“Parigi 2024”

“Le Monde” decifra le novità e le sfide dei Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024.

Registrati

Tuttavia, le limitazioni al traffico verranno applicate solo 2,5 ore prima dell’inizio delle gare e fino a un’ora dopo. La prefettura sottolinea, tuttavia, che per Parigi Centro le limitazioni al traffico “potrebbero essere in vigore dalle 6:30 a mezzanotte”.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri abbonati Parigi 2024: le aziende dell’Ile-de-France cominciano a guardare all’organizzazione del lavoro durante i Giochi

Chi potrà beneficiare dell’esenzione per viaggiare nelle zone rosse?

L’accesso a tali aree sarà possibile ai residenti dotati di parcheggio o posti auto, nonché agli incaricati della visita alle persone vulnerabili.

Lì potranno circolare anche i mezzi di soccorso e di emergenza, di recupero o di consegna. Come i taxi e i VTC, ma solo per far scendere i passeggeri e a condizione che tu abbia una prova.

Come sarà possibile ottenere una deroga per la zona rossa?

Secondo il capo della polizia, una piattaforma online sarà allestita “al più presto a marzo, al più tardi ad aprile”. Dovrai registrarti e fornire una prova (inclusa la prova dell’indirizzo). Questo darà accesso ad un codice QR che dovrà essere presentato durante i controlli.

La questura sottolinea inoltre che sta lavorando con la città di Parigi e altri comuni per stabilire, per le persone più vulnerabili, quelle senza accesso a Internet, un badge o una prova.

Dovrai registrarti anche per viaggiare nella zona blu?

No. La prefettura avverte comunque che ci saranno controlli: chi entra in queste zone dovrà essere in grado di giustificare il motivo del proprio viaggio.

Potremo accedere ai diversi quartieri con la metropolitana?

Le stazioni situate nelle zone a traffico rosso e blu possono rimanere aperte.

Saranno chiusi quelli che si affacciano sulle due aree ubicate più vicine ai siti. “Non possiamo avere una stazione della metropolitana che lasci all’interno di un perimetro di protezione persone che non sono state perquisite”, spiega il capo della polizia.

Quest’ultimo sottolinea inoltre che alcune stazioni vicine ai siti chiuderanno perché troppo piccole per assorbire il flusso di spettatori previsto.

La cerimonia di apertura darà luogo ad eventuali accordi particolari?

SÌ. Il perimetro di protezione (Silt) sarà messo in atto pochi giorni prima della cerimonia, prevista per il 26 luglio, e riguarderà i residenti della zona.

Il perimetro di divieto di circolazione sarà attivato poche ore prima dell’inizio della cerimonia e terminerà al termine della stessa.

L’ingresso dei veicoli sarà limitato allo stretto necessario: si tratta di persone che rientrano a casa, o in albergo, o anche di chi ha il biglietto per la cerimonia.

Secondo il capo della polizia, il principio sarà quello di “lasciare aperti gli stabilimenti industriali e commerciali”, compresi bar e ristoranti, situati in questa zona. “Ma dovremo giustificare il fatto che stiamo entrando in campo e quindi ci sarà necessariamente una registrazione sulla piattaforma”, spiega.

La registrazione su questa piattaforma sarà necessaria anche per i parigini che vorranno invitare gli amici ad assistere alla cerimonia dalla loro finestra. Dovranno fornire l’identità delle persone invitate. Per le chiatte di alloggio si applicherà lo stesso principio.

Quali sono le prime reazioni a questi vincoli?

“È essenziale integrare la logistica urbana nelle decisioni relative alle limitazioni del traffico”, ha dichiarato l’Unione delle imprese francesi di trasporto e logistica (Unione TLF), in un comunicato stampa pubblicato mercoledì, pur deplorando di “non conoscere oggi la mappatura precisa delle zone di sicurezza” , né le modalità di accesso alle diverse zone per i trasportatori”.

“Nella metropoli della Grande Parigi, l’attività logistica rappresenta un flusso di quasi 3 milioni di movimenti di merci alla settimana, ovvero 1,1 milioni a Parigi” ha ricordato l’organizzazione professionale, insistendo sul fatto che “la vita economica e sociale deve continuare durante i Giochi” E “per questo , i trasportatori devono essere in grado di rifornire i nostri commercianti, i nostri ospedali, i privati…”.

Il numero di spettatori per la cerimonia di apertura prevista per la primavera del 2024

Il capo della polizia di Parigi, Laurent Nunez, ha dichiarato parigino che il numero di spettatori che saranno accolti per la cerimonia di apertura sarà definito nella primavera del 2024. Le ultime stime sul tavolo parlano di 100.000 spettatori sulle piattaforme inferiori, con accesso a pagamento, e di circa 300.000 sulle piattaforme superiori, gratuito. accedere. Il numero non è stato “fermato” (…). Ci sono condizioni di entrata e di uscita da gestire, i rivenditori di libri usati lungo la linea… Stiamo discutendo con loro. Alcuni sono in luoghi strategici, dove c’è il timore che le persone (nate) si accumulino» Mr. Nuñez ha spiegato. “Ecco perché il calibro non è stato ancora definito. I pericoli sono ancora troppi”.

La nostra selezione di articoli sui Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024

Trovate tutti i nostri contenuti sui Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024:

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri abbonati Parigi 2024: il Crédit Mutuel cofinanzierà progetti sportivi realizzati nel quadro della “grande causa ___onale”

  • La questione della presenza di atleti russi e bielorussi

Come le tensioni inter___onali potrebbero invitarsi ai Giochi Olimpici

Parigi 2024: “Il CIO si trova ad affrontare forze centrifughe che ne minacciano la sopravvivenza”

L’adozione di una tregua olimpica è lungi dall’essere unanime all’ONU

La Tregua Olimpica, una tradizione inventata dal Comitato Olimpico Inter___onale

Perché ci sono preoccupazioni sull’offerta di trasporti durante le Olimpiadi

Continua l’evento di surf a Teahupoo, con un nuovo progetto per la torre dei giudici

Il Parco La Villette di Parigi si trasforma in preparazione ai Giochi

Il governo preme sull’acceleratore per colmare il divario di accessibilità

Cerimonia di apertura di Parigi 2024: le autorità pubbliche puntano a circa 300.000 spettatori con accesso gratuito

In vendita 400.000 biglietti olimpici per le vacanze di fine anno

La società responsabile dei cantieri ha attinto alle sue riserve per finanziare le misure di sicurezza

L’organizzatore dei Giochi attinge alle proprie riserve per garantire il pareggio del proprio bilancio

Cosa finanziano lo Stato e le comunità per i Giochi Olimpici e Paralimpici

  • La preparazione degli atleti francesi

A Saint-Malo, l’atletica francese si mobilita nel rettilineo finale olimpico

Le Olimpiadi mobiliteranno 181.000 posti di lavoro, che però devono ancora essere occupati

  • Seine-Saint-Denis e i Giochi

Seine-Saint-Denis, nel cuore della maratona paralimpica e del paraciclismo

“Ho la sensazione che vedrò un sacco di cose che non ho mai visto, nemmeno dalla strada”

  • Indagini legali in corso

Giochi invernali 2030 e 2034: il quadro Parigi 2024 preso di mira da una denuncia

A un anno dalle Olimpiadi, lo spettro degli affari aleggia su Parigi 2024

  • La staffetta della Torcia Olimpica

In un contesto di tensioni sociali, il percorso parigino della fiaccola si è rivelato

  • Problemi ambientali

Gli aerotaxi olimpici giudicati troppo rumorosi e troppo golosi dall’Autorità per l’Ambiente

La difficile sfida delle Olimpiadi “verdi”.

  • Le questioni sociali messe in luce dai Giochi

Sport a scuola: il Ministero dell’Istruzione ___onale vuole “vedere più chiaro” sull’attuazione dei trenta minuti al giorno

Il Crédit Mutuel cofinanzierà progetti sportivi realizzati nell’ambito della “grande causa ___onale”

Lo sport scolastico è ancora alla ricerca della formula giusta

I Giochi Olimpici di Parigi 2024 accelerano la trasformazione del nord-est di Parigi

  • I Giochi non sono solo Parigi e Seine-Saint-Denis

Le comunità cercano di condividere l’“effetto olimpico” con i centri di preparazione ai Giochi

A Espalion, in occasione dei Giochi Olimpici, “vogliamo parlare della nostra città, farla conoscere”

“Sono venuti a vedere meumeus, avranno visto gli atleti”, la Fiera di Verdun in occasione dei Giochi

Vedi altro Vedi di meno

Il mondo

titolo gn

tutto quello che devi sapere sui perimetri di sicurezza e sulle condizioni del traffico durante i Giochi - 1

hot Cuffie USB-c non riconosciute dal mio Xiaomi Redmi Note 11 Pro


hot Come salvaguardare la tua vita digitale: una guida per studenti sugli elementi essenziali della sicurezza informatica


hot Anteprima: Perdite a sorpresa di EA Sports FC 24 Fantasy Team...


hot Cambiare la posizione dei download del Samsung Galaxy A22?


hot Miglior software Blu-ray Ripper: elenco consigliato 2023


hot Questa Nike Dunk Low è un'alternativa eco-responsabile ai modelli tradizionali


hot Diesel fa un tuffo negli anni 2000 con una sfilata massimalista a Milano


hot 14 giacche impermeabili da uomo per proteggersi dalla pioggia con stile


hot Inizio 2: Perché questo non è mai successo


hot Le soluzioni più semplici per rimuovere sfondi e oggetti dalle foto



Keith Ramirez

appassionato di tecnologia e giocatore per tutta la vita. Con un B.Tech in CSE, combina le sue conoscenze tecniche con la sua passione per i giochi per creare una prospettiva unica. L'amore di Keith per i videogiochi risale a prima ancora che esistessero le console di gioco, il che lo rende un vero veterano nel mondo dei videogiochi. Dagli anni '80 ad oggi si è immerso in innumerevoli avventure virtuali. In qualità di tester Xbox Live Beta, Keith ha avuto l'opportunità di plasmare il futuro dei giochi. Inoltre, è stato anche un ex amministratore del forum di gioco, promuovendo comunità e condividendo la sua esperienza di gioco con altri appassionati.