The Last of Us Part II uscirà tra poco più di una settimana e meno giorni rimangono, maggiore sarà l’attesa. Mentre i grandi media ci stanno già giocando e preparando le loro analisi, che saranno pubblicate il 12 giugno, il resto di noi si accontenta di aspettare pazientemente il 19 giugno e tutte le novità che potrebbero arrivare. Questa volta abbiamo una serie di notizie che parlano di diversi aspetti del videogioco: Contenuto scartato durante lo sviluppo, il tipo di violenza disgustosa, il diversità all’interno dei videogiochi e l’introduzione di patch 1.01, che introduce aspetti molto interessanti nel videogioco. Tutto questo qui sotto!

Contenuto scartato: tutto per la perfezione

Il contenuto di The Last of Us Part II è uno degli aspetti più sorprendenti da quando Sony ha iniziato a rilasciare maggiori informazioni sul videogioco. Non ci siamo ancora divertiti il ​​gioco, ma non ci resta che dare un’occhiata a tutte le novità che abbiamo pubblicato per avere un’idea di cosa avremo il 19 giugno. Ebbene ora sappiamo che Naughty Dog ha dovuto farlo rimuovi il contenuto per rendere la storia quadrata e adatta, per raggiungere la perfezione a cui aspirava l’azienda.

Durante lo sviluppo di The Last of Us Part II ci sono state molte idee. Harley Gross, direttore creativo del videogioco, ha commentato in un’intervista che Naughty Dog è stata costretta a eliminare parte della storia perché non si adattava perfettamente alla storia che si voleva raccontare. Queste decisioni di escludere i contenuti sarebbero state particolarmente dure, rendendo a Sfido l’esperienza di creare la narrativa del videogioco. Ovviamente, tutto questo contenuto scartato non è mai arrivato alla versione finale del gioco.

“Violenza disgustosa” e droga

In precedenza abbiamo parlato del mondo di TLOU Part II. Non è necessario avere molte nuove informazioni per sapere com’è: cosa abbiamo visto in The Last of Us e i video/gameplay di The Last of Us Part II ci danno un’idea del mondo che Naughty Dog : Violento, crudele, ingiusto e selvaggio. È stato già sottolineato che TLOU Part II non sarebbe stata un’esperienza divertente da usare. E questo è confermato quando il file del videogioco è stato reso pubblico dall’ESRB, l’ente americano di classificazione in base all’età.

Il file di The Last of Us Part II riflette che avrà una violenza disgustosa, uso di droghe, almeno una scena di sesso, linguaggio volgare… E l’elenco potrebbe continuare. Inoltre, fa notare che vedremo persone appese con una corda al collo e sventramenti espliciti. Tutto questo non è un segreto: lo abbiamo già visto nei trailer. Se abbiamo già visto questo contenuto nel materiale promozionale, cosa ci resterà da vedere nel videogioco? La conclusione è inevitabile: TLOU Part II non è un gioco per tutti i tipi di pubblico. Il regista Druckmann aveva precedentemente notato che sarebbe stata un’esperienza spiacevole.

The Last of Us Part II metterà alla prova i nostri limiti morali

La diversità permette di raccontare storie migliori

Torniamo alla narrazione, perché Neil Druckmann (direttore creativo del videogioco) lo ha commentato la diversità è un aspetto importante quanto la grafica o il gameplay in un videogioco. La narrazione e la sua profondità giocano un ruolo importante e Naughty Dog lo sa perfettamente. È stata proprio questa azienda a introdurre un personaggio apertamente omosessuale in The Last of Us, infatti il ​​DLC Left Behind tratta la questione come uno dei temi principali.

Naughty Dog parla della creazione e dello sviluppo di Ellie da The Last of Us Part II

Dopo The Last of Us e TLOU Part II, Neil Druckmann ha commentato che tale diversità porta a una migliore narrazione e che questi possono avere un impatto reale sulle persone. Halley Gross, co-autrice del gioco, racconta la sua prima impressione prima di unirsi al progetto. Racconto: Quando ho visto quel disegno con quelle spalle e braccia incredibilmente forti, ho pensato: me lo insegnerai nei videogiochi? Sono dentro.

Patch 1.01

Concludiamo con il contenuto del Patch 1.01, che introduce contenuti che renderanno felici molti fan, noi compresi. The Last of Us Part II verrà aggiornato il 19 giugno con una patch che aggiungerà opzioni e funzionalità dedicate agli amanti dei collezionabili e della fotografia nei videogiochi. Il contenuto incluso in questa patch è il seguente:

  • Correzione di bug ed errori.
  • Funzioni aggiuntive per l’accessibilità: ausili visivi e uditivi per avanzare, ausili per trovare la strada, semplificazione del combattimento…
  • Modalità incontro.
  • Galleria di arti concettuali e visione di modellazione 3D.
  • Modalità foto.

Seguendo l’esempio dei suoi fratelli esclusivi Sony, TLOU II presenterà l’acclamata modalità Foto. Questa opzione consentirà ai giocatori acquisire screenshot in qualsiasi momento e condividerli sulle reti. Ogni giorno vediamo vere meraviglie realizzate con questa modalità. Marvel’s Spider-Man e God of War sono due esempi che ci hanno lasciato incredibili acquisizioni. Siamo ansiosi di vedere i contenuti che la community di videogiochi è in grado di creare.

Queste sono tutte le nuove informazioni di The Last of Us Part II! EIl 19 giugno verrà rilasciato esclusivamente per PlayStation 4 insieme alla Patch 1.01.