Occhiali intelligenti: Apple può consegnare dove altri hanno fallito?.

Apple sta lavorando su occhiali intelligenti. Sebbene il progetto rimanga in gran parte segreto, vi è consenso sul fatto che la società rilascerà occhiali intelligenti e altro hardware AR (Augmented Reality). Quando arriveranno sul mercato? Non lo sappiamo. Alcuni esperti hanno suggerito che gli occhiali per realtà aumentata di Apple potrebbero essere lanciati già il prossimo anno, seguiti da occhiali intelligenti. Ma quelle previsioni sembrano meno probabili man mano che ci avviciniamo al 2023.

Sappiamo, tuttavia, che Apple sembra aver accelerato i suoi progetti AR. Recentemente ha depositato i marchi per i termini “realityOS”, “Reality Pro” e “Reality One”, suggerendo che la società sta aprendo la strada all’hardware AR e a un sistema operativo AR. Tuttavia, ancora una volta, Apple ha tenuto nascosta la maggior parte del progetto. Dà la sensazione che l’azienda voglia sorprenderci con una grande rivelazione, qualcosa che non ha ottenuto negli ultimi anni.

Occhiali intelligenti: Apple può consegnare dove altri hanno fallito?

Tuttavia, Apple può offrire occhiali intelligenti dove altri hanno fallito? È incredibile pensare che sia passato quasi un decennio da quando Google ha presentato i suoi occhiali intelligenti – Google Glass (2013) – ma è giusto dire che la tendenza non è mai decollata. Era una tecnologia rozza e le persone che la portavano divennero oggetto di scherno. In effetti, molte persone sono arrivate a pensare che questi dispositivi fossero inquietanti. Per quanto riguarda Google, gli occhiali intelligenti sono stati un chiaro flop.

La tecnologia AR apre nuove possibilità

Quindi cosa è cambiato? Innanzitutto, la tecnologia. I progressi nella tecnologia AR e altri sviluppi software consentono agli occhiali di essere più potenti ed eleganti. Abbiamo visto aziende come Ray-Ban (in collaborazione con Facebook/Meta) lanciare di recente occhiali computerizzati che hanno un bell’aspetto, ma ciò non significa che siano popolari. Le vendite degli occhiali intelligenti di Ray-Ban sono state molto lente un anno dopo il suo lancio.

Occhiali intelligenti: Apple può consegnare dove altri hanno fallito?

Tuttavia, Apple crede nel progetto. Inoltre, abbiamo anche informazioni dai dirigenti Apple, che hanno affermato che dispositivi indossabili come gli occhiali intelligenti potrebbero un giorno sostituire gli smartphone. È un obiettivo ambizioso.

Un aspetto importante della convinzione di Apple è che gli occhiali dovrebbero essere discreti. Hanno lo scopo di completare il mondo che ci circonda, non di sostituirlo. Questa è la grande differenza tra realtà virtuale e realtà aumentata. Apple sembra credere che il primo rappresenti il ​​futuro.

Occhiali intelligenti: Apple può consegnare dove altri hanno fallito?

Molti usi per gli occhiali intelligenti

Il numero di casi d’uso per gli occhiali intelligenti potrebbe essere illimitato. Prevediamo scenari in cui qualcuno si sta esercitando e riceve aggiornamenti sulla frequenza cardiaca (possibilmente insieme a uno smartwatch). Oppure potremmo vedere persone che giocano a blackjack nei casinò online e ricevono statistiche dal vivo e consigli strategici in tempo reale. Questi sono i tipi di usi che completerebbero il mondo che ci circonda.

Tuttavia, il timore è che la tecnologia vada troppo oltre. Abbiamo già menzionato il termine raccapricciante quando ci riferiamo a Google Glass. E c’è una vera paura tra le persone che gli occhiali intelligenti violino la privacy. Ti sentiresti a tuo agio davanti a qualcuno che indossa occhiali intelligenti che potrebbero registrarti di nascosto? Oppure puoi immaginare di parlare con qualcuno in un bar mentre estrae informazioni su di te dai social network? Questo è uno dei motivi per cui così tante persone trovano ripugnante l’idea degli occhiali intelligenti.

Occhiali intelligenti: Apple può consegnare dove altri hanno fallito?

Tuttavia, c’è da sperare che Apple lo abbia anticipato. L’azienda è nota per il suo impegno per la privacy, quindi si spera che lo riconosca come una priorità. Se vuoi vivere in un mondo potenziato dalla tecnologia, è fantastico, ma altre persone potrebbero non volere che tu ti intrometta nel loro mondo.

Per Apple, insomma, è un azzardo. La società è stata riluttante ad abbracciare idee come il metaverso e la realtà virtuale in piena regola allo stesso modo di rivali come Meta e Microsoft. In questo momento, la visione di Apple sembra molto più realistica. Ma è pur sempre una scommessa che l’azienda sta facendo. Sembrerà la scelta giusta tra cinque o dieci anni?