La guerra contro Apple si è rivelata costosa per Epic Games.

Le informazioni più importanti:

  • Epic Games ha emesso una mozione chiedendo al tribunale di fare pressione su Apple per ripristinare Fortnite nel catalogo della piattaforma App Store;
  • La società riferisce che il numero giornaliero di giocatori di Fortnite attivi su dispositivi iOS è diminuito del 60%. Anche altri giochi del catalogo dell’azienda (inclusa la serie Infinity Blade) hanno sofferto;
  • Epic Games ritiene che questa sia la prova di “danni irreparabili” all’immagine dell’azienda: molti giocatori hanno abbandonato Fortnite e non torneranno al gioco anche se sarà nuovamente disponibile nell’App Store.

Lo scandalo attorno al nuovo sistema di pagamento di Fortnite potrebbe essere tra Epic Games e Google e Apple, ma è il conflitto con quest’ultima che viene chiaramente alla ribalta. Dimostra proposta Epic Games va in tribunale, in cui l’azienda chiede ad Apple di fermare le sue “rappresaglie” nei confronti degli sviluppatori Fortnitee tornare allo status quo precedente in attesa della risoluzione della questione. In altre parole, il colosso californiano sarebbe costretto a riportare il gioco nella directory dell’App Store.

Il documento applicativo (lungo 182 pagine) parla anche dell’impatto della decisione di Apple sulle condizioni del gioco. Secondo Epic Games, il numero di utenti giornalieri Fortnitesui dispositivi iOS, è sceso del 60% dopo che il titolo è stato rimosso dall’App Store. Ciò non dovrebbe sorprendere, soprattutto perché la scomparsa della produzione dall’Apple Store ha coinciso con il debutto di altri eroi Marvel al suo interno. Poiché non è possibile scaricare l’app (e quindi aggiornarla) sui dispositivi iOS, il nuovo contenuto non è disponibile per i possessori di questi dispositivi. Questo tiene conto anche di smartphone e tablet con Fortnite installato, che si sono apprezzati notevolmente dopo il ban del gioco.

La festa dei supereroi di Fortnite ha mancato i possessori di dispositivi iOS.

Secondo Epic Games, i dati forniti nell’applicazione sono la prova di “danni irreparabili” all’immagine dell’azienda causati da Apple. È possibile che la maggior parte degli utenti abbia rinunciato completamente al gioco e anche il ritorno di Fortnite sull’App Store non incoraggerà i giocatori a cambiare idea. Questo è importante perché il 63% degli utenti iOS non doveva eseguire il titolo su dispositivi con altri sistemi. È significativo che il documento non menzioni il crescente interesse per il gioco su console, personal computer, ecc., anche se l’account Epic Games consente di continuare a giocare su più piattaforme. È stato riferito, tuttavia, che anche altri titoli del catalogo dell’azienda, come Battle Breakers e la serie Infinity Blade, sono stati interessati. La società di Tim Sweeney ha anche ribadito le accuse secondo cui Apple ha violato le leggi antitrust.

Ovviamente, la questione non è così chiara come mostra Epic Games. Apple ha anticipato in anticipo che se gli sviluppatori di Fortnite non avessero abbandonato il nuovo sistema di pagamento bypassando l’App Store, il titolo sarebbe stato rimosso dallo store. Dopo che l’azienda ha rispettato la minaccia, Google ha fatto un passo simile. Il problema è che Android non blocca in alcun modo la possibilità di installare programmi dall’esterno di Google Play, ad esempio tramite l’applicazione Epic Games. Apple è molto più restrittiva, come ha scoperto Microsoft in occasione del suo debutto Project XCloud. Ricordiamo che il v Fortnite 116 milioni di utenti iOS registrati si sono divertiti, più che su qualsiasi altra piattaforma. Ricordiamo: all’inizio di maggio è stato riferito che il numero totale di account di gioco è di 350 milioni.

Probabilmente per questi motivi, l’App Store è l’obiettivo principale dell’attacco di Epic Games nella crociata contro il margine “ingiusto” imposto dalle piattaforme di distribuzione digitale. È dubbio, tuttavia, che la mozione della società abbia spinto il tribunale a fare pressioni su Apple prima dell’udienza, prevista per il 28 settembre. Tuttavia, siamo in attesa di ulteriori sviluppi.

  • Sito ufficiale di Fortnite
  • Guida al gioco di Fortnite