Primo contatto: Panasonic Lumix GF1.

Questa stessa estate abbiamo annunciato i nuovi modelli di fotocamere compatte Panasonic Lumix previsti per l’autunno e vi abbiamo anche dato il rumor della nuova micro quattro terzi di Panasonic LumixGF1. Pochi giorni fa abbiamo fatto eco al suo lancio ufficiale all’interno di quello che sembra un fermo impegno da parte di Panasonic per competere in questo nuovo mercato con Olympus e la sua E-P1.

Bene, ieri abbiamo avuto la fortuna di poter giocare e giocherellare con il LumixGF1 e sebbene sia stato un contatto molto breve, possiamo già stabilirne alcuni prime valutazioni.

Primo contatto: Panasonic Lumix GF1

Disegno

Una delle cose che risalta di più a prima vista è l’attento design del corpo della fotocamera, che gli conferisce un aspetto compatto, attraente e robusto. Sarà finalmente disponibile solo in due colori: nero per i più classici e rosso per chi cerca un look più casual ma senza essere stridente.

I due colori scelti si abbinano molto bene con le lenti a disposizione, so di sembrare una conduttrice di una sfilata, ma è vero, si abbinano molto bene.

Primo contatto: Panasonic Lumix GF1

Flash incorporato e mirino elettronico opzionale

Uno degli aspetti in cui il GF1 ha qualche vantaggio rispetto al Pen è il piccolo flash incorporato che incorpora che, essendo retrattile, non toglie nulla all’aspetto della fotocamera. È chiaro che si tratta di un lampo con molte limitazioni, ma può salvarci più di una foto in situazioni di scarsa illumi___one.

L’altro punto importante è il mirino elettronico opzionale, la colpa è di 199 euro, che si adatta sulla parte superiore della fotocamera e mostra al 100% ciò che vede il sensore, qualunque sia la lunghezza focale utilizzata. In più lo è inclinabile fino a 90º verticalmente, con ciò che può essere molto utile per scatti con un punto di vista basso o fotografia macro.

Primo contatto: Panasonic Lumix GF1

Messa a fuoco e velocità di scatto

Un altro aspetto degno di nota è la velocità durante la messa a fuoco e il velocità di fuoco quasi istantaneaNon so se diventa veloce come una reflex di medie dimensioni, ma di certo non ha nulla a che fare con la lentezza e il ritardo di una compatta. Ovviamente nel caso dell’avvicinamento sarà necessario fare test più seri con diverse condizioni di luce e contrasto, ma non punta male.

Compatibilità con obiettivi Leica

Il Lumix GF1 è compatibile tramite adattatori con il leggendario Obiettivi Leica serie R e M. Per mettere a fuoco ha un sistema di aiuto in Vista dal vivo 10X. Non l’abbiamo testato ma può essere un’ottima soluzione per inchiodare la messa a fuoco con un obiettivo manuale su una fotocamera con queste caratteristiche.

Primo contatto: Panasonic Lumix GF1

L’ultima cosa che mi resta è confermare i prezzi finali, PVP consigliato I.V.A. inclusoe che sarà disponibile da novembre:

  • DMC-GF1 599 euro (solo corpo)
  • DMC-GF1C 899 euro (corpo + Pancake H-H020)
  • DMC-GF1 K 799 euro (corpo + Obiettivo 14-45mm)
  • Obiettivo H-H020 399 euro

Come accennavo all’inizio, è solo un contatto veloce, ma può chiarire qualche dubbio. Speriamo di poter presto effettuare test sul campo per vedere come si comporta questa fotocamera nella vita reale.

Al momento abbiamo già due concorrenti sul mercato micro quattro terzi, le scommesse sono consentite per vedere quanto tempo impiega il resto dei marchi per entrare a far parte di questo nuovo segmento della fotografia digitale. sono sicuro che da qui alla primavera avremo più di una novità in questo senso.

Primo contatto: Panasonic Lumix GF1

In SamaGame | Panasonic GF1, è ufficiale
Sito ufficiale | Panasonic