Recensione di Android 4.2 Jelly Bean.

Insieme al Nexus 4 e al Nexus 10, il colosso californiano del software Google ha ovviamente presentato anche una nuova versione del suo sistema operativo. Mentre molte parti interessate devono ancora aspettare il nuovo hardware, ovvero Nexus 4 e Nexus 10, Android 4.2 Jelly Bean si sta lentamente diffondendo all’ex smartphone di punta Galaxy Nexus e al Nexus 7.

Nel frattempo, il nostro Denny ha avuto un po’ più di fortuna quando si è trattato del Nexus 4 e così ha recentemente pubblicato il relativo rapporto di prova. Io, invece, ho dato un’occhiata più da vicino al nuovo OS, ovvero Android 4.2, che da tempo fa il suo lavoro sul mio Nexus 7.

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

caratteristiche

Con Android 4.2, Google ha presentato una piccola ma utile selezione di nuove funzioni. Mentre l’interfaccia utente non differisce molto dal suo predecessore, il nuovo sistema operativo si distingue per utili extra come scorciatoie, digitazione gestuale e maggiore sicurezza.

Scorciatoie/Notifiche

Certamente vecchio cappello per gli utenti di una ROM personalizzata o del produttore, ma comunque una funzionalità più che utile. Le scorciatoie sono state per lo più decisive per me per passare a una ROM corrispondente come Cyanogen o Paranoid Android. Google ha ora incluso questo piccolo extra nel proprio software. Il pannello corrispondente su smartphone come il Nexus 4 può essere aperto aprendo la barra delle notifiche e premendo il pulsante software dedicato o semplicemente tirando verso il basso la barra delle notifiche con due dita. Su tablet come il Nexus 7, la barra delle notifiche e il pannello delle impostazioni sono separati e possono essere aperti con un singolo gesto di scorrimento sul lato sinistro o destro della barra delle notifiche.

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

Ora puoi, ad esempio, regolare la luminosità durante un video o passare alla modalità aereo senza dover passare all’app delle impostazioni effettive. Per me, le scorciatoie sono la funzione più utile in Android 4.2.

Sul fronte delle notifiche, invece, non è successo molto. La più grande innovazione qui è la possibilità di aprire messaggi espandibili come SMS o e-mail con un dito. In precedenza, dovevi eseguire un ingombrante gesto di scorrimento con due dita.

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

Supporto multiutente (solo tablet)

Il supporto degli account multiutente viene rapidamente spiegato. Come con Windows, ora puoi creare più account. Così, il tablet corrispondente può essere passato in famiglia senza problemi, senza dover rinunciare alla personalizzazione. Il passaggio da un account all’altro avviene nella schermata di blocco. Una volta selezionato e sbloccato, l’utente ha accesso alle proprie impostazioni, app e dati. Gli smartphone per il momento non hanno questa funzione, ma nella maggior parte dei casi questa non è condivisa con più persone.

Sicurezza/Verifica dell’app

Con la sempre maggiore diffusione di Android, ovviamente, aumenta anche il pericolo di malware. Con le app caricate da siti di terze parti, ad esempio, non potevi essere sicuro che tutto andasse bene con l’APK. Tuttavia, Google ha finalmente trovato una soluzione user-friendly per proteggere il sistema operativo dagli attacchi di tali applicazioni.

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

L’app viene accuratamente controllata prima dell’installazione. Tuttavia, all’utente vengono visualizzati anche eventuali costi che possono essere causati, ad esempio, da chiamate e SMS. Questo è accompagnato da una serie completa di informazioni su tutte le autorizzazioni necessarie per l’esecuzione di un’app.

Fotosfera/fotocamera

Sfortunatamente, non sono stato in grado di testare Photo Sphere da solo perché il Nexus 7 non ha la fotocamera necessaria sul retro. Denny ha già affrontato l’intera faccenda nel suo test del Nexus 4 e ha anche pubblicato una foto corrispondente. Fondamentalmente, la nuova app della fotocamera può essere utilizzata per scattare ampie riprese a 360°, che possono facilmente impressionare nelle giuste condizioni.

Anche l’interfaccia utente dell’app stessa è stata aggiornata. L’aspetto è diventato un po’ più moderno e fa a meno di fastidiosi controlli. Ma puoi richiamarli abbastanza facilmente, perché premendo il display viene visualizzato un dispositivo di scorrimento con tutte le opzioni della fotocamera. Una funzione di zoom viene richiamata come al solito allargando le dita.

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

widget della schermata di blocco

Quando è stato presentato Android 4.2, molti utenti erano davvero entusiasti di questa innovazione. Invece di trovare solo la fotocamera o la ricerca di Google sulla schermata di blocco, ora puoi posizionare widget compatibili su di essa. Ci sono solo 3 widget che possono essere utilizzati per questo, ma molte app di terze parti sono già state progettate per l’uso sulla schermata di blocco. La gestione è relativamente facile. Uno swipe laterale sull’orologio permette di accedere ai vari pannelli su cui distribuire i rispettivi widget.

digitazione gestuale

Molti avranno sicuramente familiarità con la tastiera Swype. Google sta ora adottando questo concetto nella propria tastiera, abilitando l’inserimento di testo basato sui gesti. Con un semplice tocco sulle lettere corrispondenti, la tastiera mette insieme la parola desiderata. Un modo molto efficace per scrivere testi, poiché la velocità e la precisione dell’input aumentano in modo significativo.

Display wireless Miracast

Una bella innovazione. Grazie alla certificazione Miracast, i contenuti possono ora essere trasferiti alla televisione. A differenza del normale DLNA, tutti i contenuti dello schermo possono essere “rispecchiati” qui e non solo video e immagini. Il tutto è paragonabile al mirroring HDMI su dispositivi con connessioni HDMI o micro HDMI reali.

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

sogno ad occhi aperti

Daydream è più un espediente paragonabile alle varianti Sense Lockscreen di HTC. Se lo si desidera, è ora possibile visualizzare foto o messaggi in una vista visivamente accattivante in modalità standby o dock.

Varie

Nuova app Gmail

Con la nuova app G-Mail ci sono state due importanti novità. Da un lato, la vista può finalmente essere ingrandita all’interno di un’e-mail utilizzando il pizzico per ingrandire e, dall’altro, un messaggio nella panoramica può essere eliminato scorrendo lateralmente, in modo simile alle app aperte o alle notifiche.

editor di foto

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

L’editor di foto è stato dotato di numerose nuove funzioni. Estremamente pratica è anche la possibilità di visualizzare le modifiche rispetto all’originale con uno swipe del dito. Qui si compete indirettamente con Instagram, poiché alle foto non solo possono essere assegnati effetti, ma ora possono anche essere inserite cornici.

nuovo orologio

L’app dell’orologio sotto Android 4.2 è stata notevolmente rivista e ora offre finalmente un cronometro e un timer. Funzioni che, assurdamente, finora non hanno trovato posto nel sistema.

Recensione di Android 4.2 Jelly Bean

Impostazioni sviluppatore

Anche le opzioni per gli sviluppatori sono state ampliate. Questi possono ora essere attivati ​​toccando sette volte il numero di build in Impostazioni -> Informazioni sul telefono/ Informazioni sul tablet.

prestazione

Project Butter è stato uno dei punti salienti di Android 4.1 e con il suo successore, Google sta ovviamente cercando di continuare su questa strada. Secondo me non è successo molto, il che non è male viste comunque le buone prestazioni. Le animazioni sono sempre fluide in tutto il sistema e le app di solito si aprono rapidamente e senza ritardi. Grazie al potente SoC S4, il Nexus 4 sembrerà sicuramente un po’ migliore del Nexus 7 o del Galaxy Nexus.

Conclusione

Android 4.2 non è certamente un aggiornamento à la 4.1 o addirittura 4.0, ma il pacchetto complessivo è ulteriormente completato. Le scorciatoie e la maggiore sicurezza sono sicuramente gradite modifiche.

B007VCRRNS