Recensione: Pro Skater HD di Tony Hawk (PS3 / PSN).

I ritorni dopo lunghe assenze sono molto difficili e lo sanno tutti coloro che sono tornati su qualcosa sotto vari aspetti. Nel caso dei giochi, i ritorni dopo una lunghissima assenza, o dopo che la serie ha appena toccato il fondo, sembrano essere ancora più difficili. Tutto può finire quando torna un certo presidente della Federcalcio polacca, che da idolo si è trasformato in un nemico pubblico. Ma il ritorno di Tony Hawk su questa generazione di console è andato molto bene, e anche se c’è ancora una carenza, sono sicuro di una cosa: è quello che mi è mancato.

Durante il regno di Hawk, sia a bordo che nei giochi, non si trattava di simulazione. Tutto doveva andare in efficienza ed efficacia, senza pensare inutilmente se si può effettivamente fare una combo di 40 prese sulla tavola, saltare dal viadotto, atterrare sul manuale e andare oltre. Le prime quattro edizioni della serie Tony Hawk’s Pro Skater sono state scritte sulle pagine della storia dei giochi con lettere d’oro e nulla può far cadere il piedistallo di THPS2, che fino ad oggi è uno dei giochi più votati di tutti i tempi. Ma basta storia, anche se è difficile non menzionarla, quando il sentimento attacca da un lato, ma Robomodo dall’altro con il suo prodotto rinfrescato.

Recensione: Pro Skater HD di Tony Hawk (PS3 / PSN)

In termini di informazioni – Pattinatore professionista HD di Tony Hawk è una raccolta di board e giocatori dei primi due giochi. Quindi viaggeremo per la Scuola, l’Hangar, visiteremo Venice Beach, Marsiglia e i Grandi Magazzini. In totale, ci sono state date sette schede e, come prima, abbiamo diversi compiti da svolgere in ciascuna di esse. Alcuni sono costanti (raccogli la giusta quantità di punti, crea la parola SKATE, trova il DVD nascosto) e il resto è specifico della tavola. Il più famoso di questi è senza dubbio il fracassare le campane nella Scuola, che sottolinea solo quanto classico sia rimasto in questo titolo. Normalmente, in modalità carriera (e anche in una singola sessione), abbiamo solo 2 minuti per completare i compiti. Inizialmente, non c’è possibilità di farli tutti in una volta, a meno che qualcuno non abbia una memoria ideale e ricordi immediatamente cosa e come – ma con il tempo potremo fare sempre di più. Riceviamo denaro per le sfide completate, possiamo anche trovarlo sparso sul tabellone. Viene utilizzato per migliorare le statistiche del pattinatore, nonché per acquistare schemi per tavole e prese aggiuntive con un punteggio superiore a quelli disponibili dall’inizio.

Ovviamente, non guadagneremo abbastanza durante il gioco per massimizzare ogni pattinatore individualmente, quindi dobbiamo scegliere il nostro preferito. E c’è qualcuno tra cui scegliere, abbiamo la vecchia guardia nel modulo Tony Hawk se Rodney Mullen, così come nuove persone e persino il figlio di Tony, Riley. Ognuno dei giocatori all’inizio differisce nelle statistiche e vale la pena pensare su cosa baseremo le nostre corse e su cosa vogliamo far scoppiare i punti, dopo scomparirà, ma non c’è niente di peggio che prendere qualcuno che non sa fare macina correttamente, e in questo modo vogliamo costruire combi___oni. Per me, la parte peggiore è stata proprio l’inizio in cui le mie dita semplicemente rigide non erano abituate a mettere insieme combi___oni di 10 o più prese in pochi secondi. Tuttavia, dopo essere guarito, puoi sentire la sensazione dei giochi classici e il desiderio di continuare a giocare per riscuotere la tua ultima banconota da cento dollari. Raramente mi capita di uscire ogni giorno ogni giorno fino alle 4 del mattino, ma qui la magia era più forte. E le chicche sotto forma di cheat che possiamo attivare (skater invisibile, teste grandi e altri accessori interessanti) sono un cenno ai vecchi tempi.

Recensione: Pro Skater HD di Tony Hawk (PS3 / PSN)

Tuttavia, questo titolo non è esente da difetti, soprattutto nel genere tecnico. La cosa più irritante della penetrazione delle texture è il fatto, e non sorprenderti se atterri sulla rampa, la attraversi da qualche parte nel nulla e, dopo il respawn, atterrerai in un punto in cui cadrai continuamente. Oh, il maledetto handicap di un gioco che può sconvolgerti. A volte anche la fotocamera è fastidiosa, che o non tiene il passo con i nostri movimenti o semplicemente inizia a bloccarsi in modo strano e ci mostra, ad esempio, la vista dal fondo del tabellone. In questa materia Robomodo va rimproverato, perché è palese negligenza, soprattutto perché la versione PS3 è stata rilasciata con più di un mese di ritardo rispetto alla console Microsoft.

So che per molte persone il tema della musica è importante e in questo caso, nonostante l’assenza di alcune canzoni – ma è una questione di gusti – il tutto funziona bene. Ce l’abbiamo qui “Superuomo”, “Voi” se “Porta il rumore”, e a questo repertorio si unirono brani sia rock che hip hop, non troppo lontani dall’insieme. Anche se per me non sono molto conosciute (ma non erano nemmeno vecchie canzoni di quel tempo), sono orecchiabili e non disturbano.

Recensione: Pro Skater HD di Tony Hawk (PS3 / PSN)

E se qualcuno due anni fa avesse detto che sarei stato di nuovo felice, che stupido fare skateboard, kickflip, torcere un melone con una rotazione di 720, gli avrei dato una botta in testa. Ma è successo, dato che non è una parte nuova, la ricetta per rinfrescare quella vecchia sembra essere perfetta, ma purtroppo il prezzo è un po’ troppo alto. Queste 54 zlotyche dobbiamo spendere per THPS HD è un po’ troppo e nonostante la rigiocabilità relativamente alta e la possibilità di giocare in rete, che finora non causa problemi, e ci sono persone, sarei propenso a PLN 47. Per i vecchi fan – un acquisto obbligatorio, ma consiglierei i nuovi fan, perché ne vale la pena.