sono stati annunciati da giochi di sommossa lo scorso martedì (15) diverse novità che hanno coinvolto l’universo di League of Legends🇧🇷 Il tutto è stato presentato durante una diretta realizzata per celebrare i 10 anni dal lancio di LoL.

La prima novità annunciata è stata in relazione ai cambiamenti pre-stagionali, che includeranno in particolare modifiche alla mappa e alle meccaniche dei draghi, che ora interagiranno in modo più intuitivo con il gioco.

Come molti hanno ipotizzato, è stato fatto anche l’annuncio di un nuovo campione. Personaggio spesso citato nelle storie della Lega, Senna, la moglie di Lucian, apparirà sul Rift nei prossimi mesi. Sarà la prima campionessa di supporto del tiratore scelto del gioco e sarà disponibile sul server di test PBE il 29 ottobre.

Un’altra cosa presentata dagli sviluppatori è stata il rilascio di LoL per telefoni cellulari. Intitolato “Crepa Selvaggia“, la versione mobile avrà aspetti di quella disponibile per PC, ma subirà le modifiche necessarie per adattarsi alla nuova piattaforma. A livello di paragone, si può dire che il titolo sarà simile ad “Arena of Valor”, con match non lunghissimi e meccaniche leggermente più semplici.

Oltre a LoL stesso, sarà possibile giocare anche Tattiche di combattimento a squadre (TFT) sul cellulare. Le meccaniche, invece, saranno le stesse del titolo “tradizionale”, visto che si tratta dello stesso gioco da tavolo.

Chiudendo gli annunci che coinvolgono la scena mobile, Riot ha anche annunciato il Legends of Runeterra, il gioco di carte dell’universo di League of Legends🇧🇷 Per chi fosse interessato è già possibile pre-registrarsi per giocare alla versione beta del gioco. Accedi al sito web gioca a runeterra e segui i passaggi. La beta è disponibile solo per PC, ma è già possibile pre-registrarsi per scaricare il gioco dal Google Play Store e dall’Apple Store, basta cercare “Legends of Runeterra” e seguire anche i passaggi necessari.

Lo sviluppatore non si è fermato qui e ha approfittato della data commemorativa per presentare altri due giochi: “Progetto l” e “Progetto A🇧🇷

Il primo, già accennato brevemente da Riot Games durante l’EVO 2019, è il picchiaduro che coinvolge personaggi dell’universo di LoL. Project A, invece, sarà uno sparatutto in prima persona. Durante l’annuncio è stato possibile vedere che il titolo sarà simile a Overwatch, dove ogni personaggio ha un’abilità speciale oltre alle armi stesse.

Entrambi i progetti sono in fase di sviluppo e ulteriori novità dovrebbero essere annunciate nel 2020.

Oltre alla “L” e alla “A”, si è capito durante stralci della trasmissione che esiste una “Progetto F“, un presunto nuovo gioco nello stile MMORPG🇧🇷 Più o meno, non è stato menzionato nulla di ufficiale, ma in nessun momento è stato detto che non ci sono piani per creare qualcosa del genere.

A chiudere la presentazione dei nuovi giochi, il “Responsabile degli eSport di LoL“, dove il giocatore sarà responsabile della gestione della propria squadra professionistica di League of Legends, tracciando le proprie strategie in cerca di gloria. Sarà possibile, oltre a giocare da soli, competere con i propri amici e altri giocatori sparsi per il mondo e il titolo presenterà anche un sistema di partite classificate. Il lancio è previsto per il 2020, ma solo nella LoL Pro League (LPL). L’idea dello sviluppatore è di lanciare in tutto il mondo nel tempo.

Dopo molte richieste, il pubblico sarà contemplato con una serie animata di League of Legends. La produzione porta il nome di “arcano” e il trailer presentato si conclude con la passeggiata e il sorriso del sfigauno dei campioni più popolari del gioco.

Eccitato dalla notizia? Guarda ora il documentario che copre 10 anni di League of Legends. Disponibile per tutti gli abbonati di Netflix🇧🇷