Una nuova produzione Netflix sta generando molti titoli e commenti, e non esattamente positivi. Si tratta di ‘Cuties’, un film con protagonista un gruppo di ragazze di 11 anni affascinate dal twerking.

Il film ha ricevuto forti critiche sui social media ed è accusato di mostrare un messaggio chiaramente pedofilo. Infatti l’hashtag #NetflixPedofilia è diventato un argomento di tendenza questa settimana.

Come se non bastasse, al momento già una petizione su change.org più di 136.000 firme (L’obiettivo è ottenerne 150.000) e chiede a Netflix di rimuovere questo film in quanto “disgustoso per aver sessualizzato ragazze di 11 anni”.

“Non c’è bisogno di questo tipo di contenuto in quella fascia di età, soprattutto quando il traffico sessuale e la pedofilia sono così dilaganti! Non ci sono scuse, questo è un contenuto pericoloso”.

Netflix finora non ha risposto alla richiesta di rimozione del film, ma poche ore fa si è scusata per aver utilizzato un poster promozionale “inappropriato”.che possiamo vedere sotto queste righe:

Maïmouna Doucouré, regista del film, è stato anche oggetto di aspre critiche e attacchi su Internet. Tanto che ha deciso di cancellare il suo profilo su Twitter (@mu_moon_a). Vediamo come alcuni utenti lo definiscono un “codardo” e chiedono a Netflix di rimuovere il film:

Maimouna Doucouré (@mu_moon_a) sa di essere colpevole, la vigliacca ha frettolosamente cancellato il suo handle di Twitter che ho controllato qualche ora fa. Tu @netflix faresti meglio a cancellarlo. C’è già molto caos nel mondo, dovresti usare la tua influenza per ridurlo invece di aggiungervi MF.

– Habib Korede (@HabibKorede) 20 agosto 2020

Altri lo affermano addirittura hanno annullato l’abbonamento al servizio e non hanno intenzione di rinnovarlo:

Beh, sembra che Maimouna Doucouré sia ​​scomparsa da Twitter ora, quindi Netflix che la collega è inutile. Ho cancellato il mio abbonamento Netflix e non lo rinnoverò. Questo film è un passo da gigante, rimuovilo.

– Shane O’Sullivan 🇮🇪 (@Shaneillustrate) 20 agosto 2020

4chan vieta la condivisione di immagini di “Cuties”.

Se 4chan è popolare per qualcosa, è perché è un forum che offre l’anonimato e che in molte occasioni è stato protagonista di polemiche di ogni tipo. Questa scommessa sull’anonimato rende possibile che a volte vengano condivisi contenuti discutibili (crimini, attacchi informatici o fuga di dati personali).

Sono comuni critica al consiglio / pol / (politicamente scorretto) per essere prevalentemente razzista e sessista, e molti dei suoi post sostengono apertamente l’estrema destra.

Per questo sorprende che una voce su questa stessa bacheca avverta che “non viene pubblicata alcuna immagine di questo film che sessualizzi i bambini. Chiunque pubblichi immagini o video che sessualizzano i bambini riceverà un divieto permanenteIl messaggio si conclude con un attacco diretto a Netflix:

“Netflix può permetterlo, 4chan no.”

Su piattaforme come Reddit o Twitter la cattura è diventata virale che mostra questo messaggio pubblicato da un moderatore di 4chan, sorpreso dal fatto che questo controverso sito Web proibisca i contenuti creati da Netflix.

2020 pic.twitter.com/twCELhyfaV

– HO (@HurtfulOnions) 20 agosto 2020

Netflix ha oltrepassato un limite che nemmeno 4chan consentirà. Quando Anon ha un livello morale alto, sai che qualcuno è molto bravo.

– Tel.OS (40 giorni wait.exe) (@ Telos786) 20 agosto 2020

Ci sono state altre discussioni su 4chan in cui questo film è stato criticato. In uno di essi, un utente ha chiesto apertamente se questo film “riguarda l’esplorazione della femminilità o è pedofilia”ricevendo molte risposte in cui il film viene nuovamente attaccato.

Abbiamo contattato 4chan per scoprire se esiste davvero un divieto sulla piattaforma che impedisce la condivisione delle immagini di questa nuova produzione Netflix, e aggiorneremo questo post quando avremo una risposta.