I dirigenti senior di Apple non sono più giovani come una volta. E ora sappiamo che Apple è consapevole di questo fatto e sta iniziando a sviluppare alcuni piani per l’inevitabile.

La pensione. Stiamo parlando di pensionamento qui. Secondo un rapporto di Mark Gurman di Bloomberg, secondo quanto riferito Apple è a buon punto nello sviluppo di un piano di successione per la maggior parte dei suoi ruoli di leadership senior, incluso il ruolo di amministratore delegato. L’obiettivo è trovare la “nuova generazione di leader” per Apple, che prenderà il posto di artisti del calibro di Tim Cook e altri.

Il rapporto delinea diverse fasi lungo il percorso. Ad esempio, se Tim Cook dovesse andare in pensione molto presto, allora l’attuale piano di successione vede il Chief Operating Officer Jeff Williams al suo posto. All’interno di Apple, secondo il rapporto, Williams è visto come “l’erede apparente” e apparentemente l’opzione di riferimento per la sostituzione di Cook. Williams, da parte sua, ha recentemente iniziato a supervisionare lo sviluppo hardware e software di Apple. E ha supervisionato lo sviluppo dell’Apple Watch e delle funzionalità per la salute che sono diventate così importanti per l’azienda nel suo insieme.

Inoltre, si dice che Williams sia “un dirigente focalizzato sulle operazioni come Cook piuttosto che un visionario del prodotto come Jobs o l’ex capo del design Jony Ive” e un leader pragmatico.

Quindi ha senso che Williams venga preso in considerazione per un tale cambio di ruolo in futuro.

Greg Joswiak ha appena assunto il ruolo di capo del marketing da Phil Schiller (che ora è un Apple Fellow), ma questo piano di successione include anche il suo ruolo. Gurman afferma che Kaiann Drance potrebbe essere scelta per assumere il ruolo di Joswiak in futuro. Drance è stato appena nominato vicepresidente del marketing di iPhone.

Nel frattempo, si ritiene che Craig Federighi non andrà da nessuna parte presto. Dopo tutto, è il membro più giovane dell’equipaggio esecutivo. Tuttavia, anche Apple ha considerato il suo sostituto. In questo caso, secondo quanto riferito, due persone sarebbero in fila per assumere le funzioni di Federighi in futuro. Jon Andrews, vicepresidente di CoreOS, e Sebastien Marineau-Mes, vicepresidente di Intelligent Systems Experience.

Peter Stern, che attualmente supervisiona gli sforzi di programmazione originali di Apple, insieme a iCloud, Apple Books e Apple News, potrebbe essere il sostituto di Eddy Cue. Cue è il vicepresidente senior che supervisiona diversi servizi importanti per Apple, tra cui Apple Music, Apple TV + e Apple Maps. È interessante notare che si dice che Stern stia guidando la carica sul prossimo servizio di abbonamento “Apple One” di cui abbiamo sentito parlare così tanto ultimamente.

Il rapporto completo è sicuramente una lettura interessante, poiché analizza molti altri ruoli e i loro piani di successione.

Chi vorresti vedere prendere il posto di Tim Cook quando alla fine si ritirerà?