Mentre alcuni fan al settimo cielo possono già giocare a Final Fantasy VII Remake, l’uscita digitale non sarà anticipata. Anche in questo Night Watch: Legends of Runeterra ha una data di uscita, Saints Row: The Third Remastered riappare e la produzione del DLC Rocksmith è stata interrotta. Buon giorno!

Square Enix sottolinea di non rilasciare prima la versione digitale di Final Fantasy VII Remake nonostante le vendite fisiche

Sebbene molti negozi di giochi abbiano chiuso i battenti a causa del virus corona, gli ordini online continuano a passare al bancone digitale come torte calde. Tuttavia, poiché il coronavirus potrebbe anche rovinare quegli ordini, Square Enix ha deciso all’inizio di questa settimana di consentire determinate consegne di Final Fantasy VII Remake prima della data prevista per il 10 aprile. Molti fan del franchise sono quindi felici come un uovo, altri piuttosto incazzati e altri ancora molto fiduciosi di poter iniziare prima con il gioco. Purtroppo, la maggior parte dei giocatori dovrà attendere il 10 aprile, perché Square Enix ha annunciato in un nuovo messaggio che l’uscita digitale non sarà anticipata.

Lo fanno perché molte consegne della versione disco (anche a negozi che potrebbero essere ancora aperti) sono previste anche per quella data e il brusco anticipo della data online può causare altri problemi logistici. Non una festa anticipata, ma un piccolo punto positivo è il fatto che puoi precaricare il gioco prima del 10 aprile. Ciò fa un’enorme differenza, perché dovrai trascinare circa 80 GB e Sony ha già affermato che le velocità di download potrebbero rivelarsi un po’ più lente di quelle a cui siamo abituati nel prossimo periodo. Il messaggio di Squeenix recita:

Sebbene comprendiamo la frustrazione di vedere il gioco in vendita in alcune località, la maggior parte delle nostre spedizioni ai rivenditori di tutto il mondo è ancora programmata per arrivare nei negozi per la nostra data di uscita del 10 aprile. Inoltre, la modifica della data di rilascio digitale in questo momento potrebbe portare a problemi logistici che potrebbero interrompere il lancio digitale per tutti. Pertanto, aderiremo a una data di rilascio digitale del 10 aprile. Grazie per la vostra comprensione. “

Il gioco di carte di League of Legends Legends of Runeterra uscirà ufficialmente il 30 aprile

Sì, un altro gioco di carte. Ma poi uno basato su un noto franchise – si dice come se non fosse il caso di Gwent e Hearthstone – ovvero League of Legends. Era uscito in versione beta da un po’, ma per chi non vedeva l’ora di scatenarsi davvero nella prima stagione ufficiale di Legends of Runeterra, c’è finalmente una data: il 30 aprile, sia su PC che mobile (con crossplay ). Il lancio ufficiale è assistito da 120 nuove mappe e una nuova regione. Questo mette il contatore a sette regioni in totale, con 35 carte Campione e più di 400 altre carte.

Oltre a queste nuove mappe, l’uscita del gioco significa, secondo Riot, che “ora hanno la certezza che il gioco principale e il sistema di progressione di LoR sono pronti per un pubblico più ampio”. L’attenzione è ora su ancora più contenuti, funzionalità e attrarre nuovi giocatori, secondo le FAQ dello sviluppatore. Gli aggiornamenti regolari hanno luogo ogni due settimane, il saldo cambia una volta al mese. Riot sottolinea anche che la progressione che i giocatori hanno fatto nella beta non scomparirà; tutto ciò che hai acquistato o sbloccato nella versione beta rimane tuo. L’annuncio della data di lancio è accompagnato da un nuovo trailer, date un’occhiata:

Bellissimo edificio virtuale “The City of Eastenders” in Cities: Skylines

È probabile che tu conosca bene la serie della BBC Eastenders (iniziata nel 1985 e ha più di 6.000 episodi), ma puoi sicuramente apprezzare le costruzioni impressionanti nei giochi. Ecco perché qui “The City of Eastenders” in Cities: Skylines, con sede a Londra e ora con una popolazione di 500.000 abitanti. Questo è un pezzo speciale di “infrastruttura” (leggi: un sacco di cacca e pipì virtuali che devono essere deviati). Rispetto per il produttore – tutto deve essere a posto se vuoi che Cities: Skylines-city cresca in questo modo – e rispetto per il PC che può farlo funzionare senza che le ventole della CPU volino via.

Vi presento: The City of Eastenders, attualmente a 500k pop. da r / CitiesSkylines

La Bomba Batista è senza dubbio la mossa finale più interessante in Gears 5

Per chi ancora non lo sapesse: l’ex wrestler e attore Dave Bautista è un personaggio giocabile nel multiplayer di Gears 5. È così dal 15 settembre dell’anno scorso, ma nel frattempo è mancato qualcosa… Una mossa finale sicura, qualcosa con una bomba e un corpo che viene scagliato senza pietà a terra. La Bomba Bautista, sì… Oh, Bomba Batista? Naturalmente, la Guardia ha momentaneamente dimenticato che non è possibile utilizzare l’intero cognome di qualcuno se il personaggio è già stato creato a sua somiglianza. Gears 5 fa un ulteriore passo avanti rispetto alla mossa di wrestling originale di Bautista, vale a dire tremolando sangue vecchio stile e facendo volare gli arti.

La produzione del DLC Rocksmith 2014 è stata interrotta, i creatori sembrano inventare un nuovo gioco musicale

Dopo 383 settimane di rilascio di DLC, Rocksmith ha deciso di chiudere. Ubisoft San Francisco annuncia in un post sul blog che il focus sarà interamente su un nuovo progetto e che la produzione di DLC per il gioco musicale Rocksmith 2014 è stata interrotta. Il numero totale di brani che ora possono essere riprodotti tramite Rocksmith è dovuto a tutto quel DLC a 1.570, una gigantesca libreria da usare con le dita e scegliere se vuoi imparare a suonare la chitarra (basso) o imparare nuove tracce. L’ultimo pacchetto DLC è apparentemente l’Opeth Song Pack, che dà ai Guard la necessità di collegare il proprio basso e far oscillare Rocksmith di nuovo.

Nel post sul blog di Ubi San Francisco, sembra che questo segni la fine di Rocksmith, ma per ora speriamo che non sia così. Giochi e musica possono creare una combi___one fantastica, con le chitarre di plastica Guitar Hero e le vere chitarre di Rocksmith – e mentre un nuovo gioco in uno di quei franchise sembra non succedere nei prossimi anni, il “genere di giochi musicali” è ancora qui. non dichiarato morto. Ci saranno ancora “contenuti online” settimanali pianificati per Rocksmith (forse un podcast o qualcosa del genere?), E Ubi San Francisco sembra fare qualcosa con la musica e imparare da essa anche in futuro. “Non vediamo l’ora di iniziare insieme la prossima tappa del nostro viaggio di apprendimento musicale”, conclude il post sul blog: continua così!

Saints Row: The Third Remastered avvistato sul rating board statunitense ESRB

Prendi di nuovo il tuo costume da magnaccia a forma di pipistrello e viola, perché un remaster di Saints Row: The Third è emerso sulla Entertainment Software Rating Board. Il gioco sembra essere pubblicato da Koch Media e dovrebbe essere rilasciato su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Se vuoi controllare l’ovvio ragionamento dietro le valutazioni (17+, sangue e sangue, nudità, droghe, blablabla), puoi farlo quirrrr. Saints Row: The Third è stato originariamente rilasciato per PC, PS3 e Xbox 360 nel 2011 ed è stato portato su Nintendo Switch nel 2019. Si spera che la versione rimasterizzata risulti migliore di quella per Switch. In ogni caso, sarà principalmente un riscaldamento per un nuovo gioco del franchise di Saints Row, anche se non ne sappiamo ancora nulla.

Mafia II: Definitive Edition compare nella classifica coreana

Ok, allora un’altra notizia sulla classifica. Il Game Rating and Administration Committee della Corea ha messo online una valutazione per Mafia II: Definitive Edition, ma per quali piattaforme non si sa ancora. Anche il sottotitolo “Definitive Edition” non è particolarmente utile, dal momento che può riferirsi a un semplice porting sull’attuale generazione, nonché a una versione rimasterizzata del gioco o a uno stupido bundle con tutti i DLC che esce davvero solo in Corea. Si consiglia comunque un pizzico di sale. Se i mafiosi non fanno per te, allora potresti averne di più con i boss dei combattenti come le donne di SNK Gals’ Fighters. Questo è un gioco di combattimento di personaggi femminili in 2D di vari franchise SNK, uscito nel 2000 per Neo Geo Pocket Color. Bene, una versione per Nintendo Switch di quel gioco è emersa sulla stessa classifica coreana (grazie a Gematsu). Bello.

Bel weekend di gioco e mese successivo! Lateeeeeehr

Fonte.