IN BREVE:

  • Lauren Schmidt Hissrich ha rivelato in un’intervista che il tema principale della seconda stagione di The Witcher sarà la famiglia ampiamente compresa;
  • altri witcher, guidati da Vesemir, appariranno nella serie e lo stesso Geralt tornerà da Kaer Morhen;
  • Lo showrunner prevede anche di rinunciare ai salti temporali che hanno irritato gran parte del pubblico.

Geralt tornerà da Kaer Morhen.

Certi fatti non saranno smentiti. The Witcher di Netflix ha conquistato il mondo intero, diventando la serie più popolare nella storia della piattaforma. Non si può negare, tuttavia, che la prima stagione sia stata una sorta di introduzione all’universo più ampio conosciuto dalla prosa di Sapkowski. La showrunner Lauren Schmidt Hissrich ha deciso di rivelare alcune carte in un’intervista a The Wrap.

La creatrice non nasconde che intende concentrarsi sul rafforzamento dei legami familiari tra i personaggi. Annuncia anche un ritorno a Kaer Morhen:

La mia novità preferita della seconda stagione sono i witcher. Nella prima stagione, abbiamo avuto la possibilità di incontrare Geralt ed è il nostro principale esempio di witcher. Quindi vogliamo tornare alle sue radici e conoscerne l’origine, la storia e la definizione di famiglia. Perché quando parlo Stregonesottolineo sempre che intendo riunire questi tre personaggi – Geralt, Ciri e Yennefer – in forma di famiglia. Questa è la parte più importante dello spettacolo per me.

La relazione tra Ciri e Geralt sarà uno dei temi chiave della prossima stagione.

Hissrich non vuole ridurre questo fenomeno solo ai legami di sangue. Vuole una cattura più simbolica del tema della famiglia:

Quando inizi a immaginare una famiglia, devi anche capirne il background. A volte sono madre e padre, a volte legami di sangue. Per Geralt, questi sono i suoi fratelli, una confraternita di witcher. Ecco perché sono così entusiasta di incontrare per la prima volta Vesemir, la sua figura paterna, e tutti gli uomini con cui è cresciuto da quando aveva sette anni.

L’account diretto di Geralt con Ciri riceverà anche i suoi 5 minuti:

L’elemento più interessante nel legame di Geralt con Ciri è che sono la famiglia più anticonvenzionale che si possa immaginare. Hai uno strigo il cui unico compito è uccidere mostri per soldi e una ragazzina che cerca di scappare dai demoni del passato: come convergono i due casi? E questa è una delle cose più belle che faremo nella seconda stagione: come si influenzano a vicenda.

Nel corso dell’intervista, Hissrich ha condiviso anche le informazioni più importanti, grazie alle quali la maggior parte dei fan della serie può tirare un sospiro di sollievo. Uno dei problemi più gravi con la prima stagione è stato il suo spiacevole gioco con le linee temporali. Showrunner ha annunciato ufficialmente che finirà con questo tipo di salti:

Nella seconda stagione, vedremo tutti gli eroi esistenti nella stessa sequenza temporale. Questo ci consentirà di utilizzare altri tipi di misure stilistiche, come flashback o futurospection. Questo non era possibile prima.

The Witcher tornerà con la seconda stagione, ma la data di uscita è sconosciuta a nessuno. Possiamo solo essere sicuri che i volti precedentemente conosciuti, guidati da Henry Cavill e Joey Batey, appariranno sullo schermo. A parte la stessa Hissrich, Tomasz Bagiński è ancora coinvolto nel progetto.

  • Recensione della prima stagione di The Witcher
  • Sito ufficiale di Netflix
  • Vuoi vedere la prima stagione? Usa la ricarica Netflix